none_o


Questa volta lo sguardo dello storico Gabbani si spinge molto più lontano dal solito, addirittura fino all'anno Mille, per raccontarci le complesse e appassionanti vicende del Castello e della Chiesa di Santa Maria, anche se i fatti maggiormente approfonditi sono quelli del 1800.Ancora una volta emerge prepotentemente la storia di questi luoghi e la sua ricchezza, secondo me non utilizzata adeguatamente sia nella fruibilità verso chi abita il territorio, sia per supportare uno sviluppo turistico ampiamente meritato per gli eccezionali contenuti, anche archeologici. 

. . . non mi angoscio, tranquillo. Smetto solo quando .....
Bada se io smetto, te smetti ar seguro, la indi per .....
Della tua liaison con la Moretti mi interessa il giusto, .....
. . . che era portavoce di Bersani, ho indirizzo .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
BG. sono un nuovo abitante di migliarino
abito in via mazzini a meta tra il mobilificio e la chiesa . a qualsiasi ora la velocita sulla strada e'molto .....
Vecchiano
Il Consiglio Comunale approva il Rendiconto Consuntivo 2012

2/5/2013 - 20:24

Il Consiglio Comunale approva il Rendiconto Consuntivo 2012

 

Vecchiano –

Approvato nella seduta del Consiglio Comunale del 30 aprile scorso il Consuntivo dell’anno 2012. I risultati emersi parlano di un rendiconto che, nonostante le gravi difficoltà finanziarie e un taglio al fondo dei trasferimenti dello Stato di oltre 500.000 euro, chiude con un avanzo di amministrazione, a dimostrazione  della solidità del bilancio e del rigore della gestione.

Pur in un contesto di spending review, infatti, l’illustrazione in Consiglio Comunale ha evidenziato che nel corso del 2012 sono stati realizzati vari punti del programma di legislatura.

Tra questi ultimi, figura l’eliminazione dell’eternit sui tetti delle scuole e degli impianti sportivi con la realizzazione di impianti fotovoltaici che permettono di diminuire la spesa energetica, oltre ad aver consentito di non gravare sui cittadini per le spese di tale investimento.

E’ bene ricordare, inoltre, il completamento degli impianti del Cinema Teatro Olimpia che, attraverso la gestione diretta del Comune, ha iniziato a produrre attività culturali, spettacoli ed incontri tra i cittadini.

E’ stato, poi, terminato anche il secondo lotto dell’area pubblica “ex campo sportivo” di Vecchiano intitolato al grande scrittore Antonio Tabucchi, area che nell’estate 2012 è stata utilizzata per spettacoli di vario tipo e per le proiezioni del Cinema all’aperto, registrando in totale presenze per circa 10.000 persone.

Forte, inoltre, è stato l’impegno dell’Amministrazione sul tema della partecipazione con la creazione dei Consigli di Frazione e con il potenziamento della Consulta del Volontariato.

Tutto questo mantenendo l’IMU sulla prima casa allo 0,4% e quindi gravando il meno possibile sulle tasche dei cittadini meno abbienti.

 

“Ringrazio il Consiglio, la Giunta e tutta la struttura comunale per la buona gestione del bilancio 2012”, afferma il Sindaco Giancarlo Lunardi. “Auspico che il 2013, che presenta ancor più difficoltà socio-economiche, possa ugualmente dare risultati positivi”. 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

5/5/2013 - 22:08

AUTORE:
Tradizione e Futuro

l'ultimo giorno disponibile per legge: il 30 aprile!

5/5/2013 - 18:47

AUTORE:
Tradizione e Futuro

Sapendo che il bilancio consuntivo è una presa d'atto di ciò che è stata la gestione delle risorse, dall'analisi che abbiamo fatto sembra ci sia stata una forte approssimazione tra la
previsione di bilancio ed i dati definitivi, è per questi motivi che chiediamo alcune spiegazioni su dati fortemente differenti tra la previsione e l'effetto a spesa o entrata.

ENTRATE
Partiamo dall'IMU: entrate previste € 2.300.000,00 (nella seduta del consiglio comunale dove si discuteva del bilancio di previsione, la nostra capogruppo aveva già fatto notare che le somme previste erano sicuramente più basse rispetto a quanto poi sarebbe risultato, le nostre previsioni sono poi state suffragate dal dato pervenuto nella seduta del 10 ottobre, e se pur poi queste maggiori risorse sono da voi state utilizzate per tappare il buco creato dal governo Monti non sono sicuramente giustificabili in sede di bilancio di previsione in particolar modo utilizzando coefficienti non opportuni in particolare sulla prima casa; prima casa che da giunta di sinistra dovevate tutelare, soprattutto in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando. A parere nostro si doveva e poteva fare meglio). Il dato definitivo comunque è di € 2.781.000,00 con una differenza in attivo rispetto alle previsioni iniziali di € 481.000,00!

Servizi scolastici: era prevista un’ entrata al bilancio iniziale pari a € 290.000,00 corretti al 30 novembre a € 261.500,00, ma il dato definitivo risulta essere € 253.826,96.
Questo ci dimostra una grossa approssimazione nei calcoli perché dare una cifra del
genere il 30 novembre significa aver fatto un errore in entrata pari a 300 euro giornaliere
per i servizi scolastici... Se si considera che un buono costa euro 4.40 vuol dire che si è
sbagliato il calcolo sulla presenza giornaliera a scuola di circa 80 bambini su solo 2
plessi....

Altri proventi: fra le entrate extra tributarie , alla voce altri proventi, il bilancio di
previsione iniziale dava € 301.476,60, al 30 novembre € 305.874,48 mentre il dato definitivo è di € 174.662,21. C'è stato uno scostamento del 40% , a cosa è dovuto?? A cosa si riferisce nel dettaglio la voce " altri proventi" ?

Alienazione e trasferimenti
tra i beni patrimoniali la previsione iniziale era di € 508.000,00,
al 30 novembre di € 606.000,00 ( quindi addirittura aumentata rispetto alla previsione
iniziale) ed il dato definitivo risulta essere di € 353.178,00
Le gare sono state tutte fatte?
Che cosa non è stato venduto?

SPESE
Spese in conto capitale il bilancio iniziale e quello al 30 novembre prevedevano un
acquisto di mobili automezzi ed attrezzature per un ammontare pari a €193.000,00 ma
abbiamo un dato definitivo di € 26.10.10, che si discosta di €166.898,90!!! Perché al 30 novembre, con il dato di bilancio definitivo, si evidenziava ancora l'intenzione di fare acquisti, visto che non c'era stata alcuna variazione nelle cifre rispetto al bilancio iniziale, e poi non è stato acquistato nulla? Cosa può essere accaduto in un mese?

Incarichi professionali esterni ancora una forte ed evidente differenza tra il bilancio
iniziale pari a € 255.916,20, quello al 30 novembre pari a € 307.883,59 ed il dato definitivo che è di € 43.554,39. A cosa è dovuta questa differenza?


Anche il revisore dei conti, nella sua nota indica una certa approssimazione ed invita per il
futuro a non ripetere più certi errori.
Tradizione e Futuro valutando che non sia il momento né dell'approssimazione né dei bilanci “creativi”chiede spiegazioni plausibili per tutti i " punti interrogativi" suddetti e si associa nelle richieste-suggerimenti del revisore dei conti.


La data del 30 novembre, a cui si fa più volte riferimento, è l’ultimo giorno per l’ASSESTAMENTO DI BILANCIO quindi per correggere eventuali errori di previsione. E’ molto importante quindi evidenziare certi discostamenti dalle previsioni del 30 novembre! Come è importante notare che a Vecchiano l’Amministrazione ha portato in Consiglio Comunale la discussione sul Consuntivo

3/5/2013 - 13:42

AUTORE:
Giorgio Marianetti

Dobbiamo notare con rammarico che il bilancio CONSUNTIVO 2012, presentato oggi, ultimo giorno utile per l’approvazione, rispecchia IN TUTTO il comportamento politico di questa amministrazione di Insieme per Vecchiano. Comportamento caratterizzato da mera gestione dell’ordinario, amorfo , senza slanci anche originali, ma auspicati perché necessari, vista la penosa situazione in cui versa il nostro paese, e dettati anche dalle peculiari caratteristiche del nostro territorio; un comportamento della maggioranza privo di manovre volte a creare condizioni reali per avviare un sospirato e atteso sviluppo economico e per dare ai nostri compaesani benefici concreti sotto forma di servizi.
Insieme per Vecchiano presentò, all’inizio della legislatura a maggio 2011, un programma politico contenente buoni propositi, e Tradizione e Futuro , lista civica volta, come sempre, alla concretezza e al bene dei cittadini, non esitò a votare a favore, distinguendosi, con coraggio e lungimiranza, anche in quel caso, dalla vecchia e sorpassata logica partitica. Tradizione e Futuro votò a favore anche perché molti punti essenziali erano comuni ad entrambi i programmi di legislatura e affinché quel programma venisse realizzato . Per questi motivi, dal maggio 2011, Tradizione e Futuro si è impegnata in un’opposizione COSTRUTTIVA attraverso la presentazione di quasi 90 tra mozioni, interpellanze, interrogazioni, proposte, richieste per coadiuvare la realizzazione di quel programma. Al tempo stesso è altresì determinata a seguire scrupolosamente che avvenga la sua realizzazione, pronta a evidenziarne ogni deviazione. A tal proposito dobbiamo rilevare che, a tutt’oggi, gran parte, e soprattutto la parte per noi fondamentale, e cioè quella riguardante lo sviluppo economico e l’erogazione dei servizi alla cittadinanza, è rimasta ancora sulla carta! La creazione di benessere e posti di lavoro e il miglioramento della vita quotidiana di tutti i cittadini sono rimasti ancora OBIETTIVI PROMESSI MA NON REALIZZATI e il bilancio presentato oggi rispecchia questo andamento.
Purtroppo dobbiamo evidenziare che, come troppo spesso succede in questo paese, alle belle parole non seguono i conseguenti fatti.