none_o


L'articolo di oggi non poteva non far riferimento alla festa del SS. Crocifisso che Pontasserchio si appresta a celebrare, il 28 aprile.Da quella ricorrenza è nata la Fiera del 28, che poi da diversi anni si è trasformata in Agrifiera, pronta ad essere inaugurata il 19 aprile per aprire i battenti sabato 20.La vicenda che viene narrata, con il riferimento al miracolo del SS. Crocifisso, riguarda la diatriba sorta tra parroci per il possesso di una campana alla fine del '700, originata dalla "dismissione" delle due vecchie chiese di Vecchializia. 

. . . quanto ad essere informato, sicuramente lo sono .....
Lei non è "abbastanzina informato" si informi chi .....
. . . è che Macron vuole Lagarde a capo della commissione .....
"250 giorni dall’apertura del Giubileo 2025: le .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Prefettura di Pisa
“La mafia teme più la scuola che la giustizia.

23/5/2013 - 17:44



“La mafia teme più la scuola che la giustizia. L’istruzione taglia l’erba sotto i piedi della cultura mafiosa”. Con questa famosa frase di Antonino Caponnetto, in presenza di Elisabetta, moglie del compianto giudice, il Prefetto di Pisa Francesco Tagliente ha voluto salutare i numerosi giovani presenti alla “Festa della Legalità”, organizzata presso lo stadio Redini di Cascina, a conclusione del progetto “Educare alla Legalità”, che ha coinvolto 550 alunni delle scuole del comune di Cascina.
Il Prefetto ha evidenziato come sia importante affrontare con i ragazzi, fin dalla più tenera età, tali argomenti, per diffondere i valori della legalità e della lotta alle mafie e stimolare una loro partecipazione attiva e democratica, formando quelli che saranno i cittadini consapevoli di domani.
“L’Educazione alla Legalità – ha precisato – è una premessa indispensabile per apprendere l’importanza della funzione delle regole, che sono i cardini della democrazia nella vita sociale”.
È importante che i giovani prendano coscienza del fatto che valori come dignità, libertà e solidarietà vadano cercati, voluti e, una volta acquisiti, difesi, senza considerarli come acquisiti a priori.
“Educare, dunque, significa prevenire – ha concluso – e la prevenzione è un’ottima strategia, soprattutto quando riesce ad attivare nei giovani un atteggiamento critico, in grado di sfatare i falsi miti che possono legarsi a questi fenomeni”.
 
Pisa, 23 maggio 2013


Prefettura di Pisa - Ufficio Stampa Piazza Giuseppe Mazzini 7 - 56127 - Pisa www.prefettura.it/pisa

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri