none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Landini sono circa 10 anni che lo propone, sul modello .....
. . . come da proposta renziana:
l'elezione di un .....
. . . . . con i suoi riferimenti verso Berlinguer .....
Sono stati fatti tanti studi e molti convegni sulle .....
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Convention Bureau di Firenze
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
SAN GIULIANO
Su Orzignano dette troppe imprecisioni

16/7/2013 - 10:56


“Credo che il partito della Rifondazione Comunista farebbe bene prima ad informarsi in modo adeguato prima di rappresentare sulla stampa notizie che non rappresentano fedelmente le dinamiche delle cose”.Questa è la secca risposta del sindaco di San Giuliano Terme alla polemica innescata sullo spostamento della sezione della scuola materna di Orzignano. “ Lo spostamento della sezione è stato un percorso concertato con i dirigenti scolastici ed il consiglio d’istituto, dopo numerosi incontri effettuati anche con i genitori degli alunni cui ha partecipato l’assessore Martinelli e la dirigente del settore. Non si tratta quindi di un fulmine a ciel sereno ma di un’operazione pianificata dal dicembre 2011. Rientra nel programma di riorganizzazione degli edifici scolastici senza rinunciare a nessun posto né  per le insegnanti né per i ragazzi. Simili esperienze sono state già avviate alcuni anni fa sul nostro territorio prima con la concentrazione di varie realtà (Ripafratta e Molina di Quosa) nella scuola  di Pappiana e successivamente con la razionalizzazione delle scuole di Gello e San Giuliano Terme. E tutte hanno dato risultati soddisfacenti. Ricordo a tutti che la soppressione delle monosezioni nelle scuole dell’infanzia viene sollecitata anche dalla regione Toscana. Negli ultimi anni l’amministrazione comunale ha recuperato e completamente ristrutturato cinque immobili di natura scolastica, attivato con risorse proprie e con l’aiuto della regione Toscana sezioni aggiuntive rispetto a quelle individuate dal Ministero con lo scopo di attivare nuove classi che aumentavano il numero degli studenti. Quelle caratteristiche il Comune le ha consolidate, sempre con risorse proprie, durante gli anni. Questo però non esime di trovare soluzioni che, a parità di offerta formativa, siano in grado di realizzare risparmi per la nostra comunità. “Credo che si sia commesso un altro errore, forse voluto vista l’esperienza dei consiglieri,quando si mischiano le questioni logistiche con quelle patrimoniali.” Continua Panattoni “Gli arredi sono stati spostati nelle nuove realtà in modo tale che a settembre, con l’inizio del nuovo anno scolastico, le strutture siano pronte a ricevere le nuove classi ed i nuovi alunni. Infatti chiunque avrebbe potuto verificare che non ci sono procedure di vendita in atto per l’immobile in attesa della decisione del consiglio comunale ne sono state decise altre destinazioni urbanistiche per l’ex scuola. Ed avendo rappresentanti nell’aula consiliare quando sono state votati durante lo scorso mesi una serie di atti, sanno perfettamente che non esiste ad oggi nessun buco di bilancio. E che la tentata vendita di questo immobile insieme ad altri già individuati è solo un atto dovuto per soddisfare i requisiti imposti dalle manovre del governo Monti per l’anno 2013 e garantire allo stesso tempo risorse da investire nella manutenzione di altri edifici scolastici. In un momento storico dove anno dopo anno stanno diminuendo le risorse per gli Enti Locali questa è un’operazione che ci permette di mantenere inalterata l’offerta scolastica, di non aumentare i livelli di compartecipazione delle rette scolastiche i cui costi sono invece aumentati per l’amministrazione e per effettuare migliorie nei prossimi anni sul patrimonio scolastico .”

Fonte: comune San Giuliano Terme
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: