none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Nelle discussioni dei candidati per l'europa non si .....
. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
“anche il ritardo nella giustizia è di per se ingiustizia”
none_a
Editoriale di Christian Rocca (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Stefano Ceccanti, costituizionalista (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
REDAZIONE - de Il Foglio
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
San Giuliano Terme-Riccardo Cini Cons Comunale SGT
ORDINE DEL GIORNO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2013/15 BOCCIATO DAL PD E DALL'IDV

16/7/2013 - 20:51

SGT – ORDINE DEL GIORNO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2013-2015 BOCCIATO DAL PD E DALL’IDV.

 

E’ stato presentato, a firma della quasi totalità delle opposizioni più Centro Democratico, un ordine del giorno di accompagnamento al bilancio diprevisione 2013-2015, con il quale si chiedeva di rivedere il Regolamento Imu, applicando criteri di equità, visto che il Sindaco ha più voltecomunicato che il disavanzo del Comune è stato completamente ripianato (grazie ai Cittadini).

L’ordine del giorno prevedeva di rivedere i valori delle aree edificabili riferiti ad una delibera di Giunta del 2007, oggi eccessivi rispetto al mercato immobiliare, ed anche le aree edificabili ricadenti nelle zone sottoposte al vincolo del “PAI” dell’Autorità di Bacino.

Questo è stato l’escamotage dell’Amministrazione  per far entrare più soldi nella casse del comune, così come quello di togliere l’abbattimento dell’80% sul valore delle aree ricadenti nelle zone soggette al vincolo idrogeologico, od in quelle dove sono previste opere pubbliche. Erano anche da rivedere anche  tutte le altre aliquote IMU. Ovviamente l’odg è stato bocciato dal PD e dall’IDV con la motivazione che sulla questione IMU, è ancora tutto aleatorio, e che ne sapremo qualcosa solo a fine agosto come deciso dal Governo.

Fino a quel momento l’Amministrazione dovrà verificare alla luce dei cambiamenti che saranno apportati dal Governo, anche la possibilità di modificare, con un lieve ritocco al ribasso (ovviamente al rialzo, ad oggi è impossibile visto che siamo con tutte le aliquote al massimo) le aliquote IMU. Tutto ciò è doppiamente strumentale, primo perchè si chiedeva la stessa cosa, e quindi l’odg poteva essere votato da tutti, secondo perché l’odg prevedeva di rivedere il regolamento IMU nei termini utili previsti dal DL35/2013, e cioè entro fine ottobre perché entro il 6 novembre devono essere comunicate al MEF per via telematica le modifiche delle aliquote IMU, in previsione del pagamento a saldo di dicembre.

Quindi un paio di mesi dopo la fine di agosto.

 Evidentemente non è stato letto bene.

Bocciare l’odg ha confermato in modo chiaro che permangono tutte le difficoltà di bilancio.

 

Fonte: Riccardo Cini Cons Comunale SGT
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri