none_o


L'articolo di oggi non poteva non far riferimento alla festa del SS. Crocifisso che Pontasserchio si appresta a celebrare, il 28 aprile.Da quella ricorrenza è nata la Fiera del 28, che poi da diversi anni si è trasformata in Agrifiera, pronta ad essere inaugurata il 19 aprile per aprire i battenti sabato 20.La vicenda che viene narrata, con il riferimento al miracolo del SS. Crocifisso, riguarda la diatriba sorta tra parroci per il possesso di una campana alla fine del '700, originata dalla "dismissione" delle due vecchie chiese di Vecchializia. 

. . . quanto ad essere informato, sicuramente lo sono .....
Lei non è "abbastanzina informato" si informi chi .....
. . . è che Macron vuole Lagarde a capo della commissione .....
"250 giorni dall’apertura del Giubileo 2025: le .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
ISOLA DEL GIGLIO (GR)
Concordia, Sargentini: "emozionata ma serena"

15/9/2013 - 19:49

ISOLA DEL GIGLIO (GR)

 

 "Sono molto emozionata ma anche serena per tutto quello che abbiamo fatto fino ad ora". Presa letteralmente d'assalto dai media schierati davanti al porto del Giglio, Maria Sargentini, presidente dell'Osservatorio ambientale per recupero della Costa Concordia, non perde minimamente la calma anche di fronte alle domande più insistenti.
 "Abbiamo preso la decisione di avviare l'operazione del raddrizzamento - dice - perché tutte le condizioni indispensabili sono state ottemperate. Il collaudo si è concluso, la check-list siglata, le previsioni meteo dicono che le condizioni sono compatibili". "Il momento più delicato - prosegue - saranno le prime 4-5 ore di domani, il periodo critico del distacco dello scafo dagli scogli. Il cambiamento dell'assetto della nave produrrà anche uno sversamento di liquidi dall'interno, ma siamo sufficientemente tranquilli che quanto accadrà sarà contenibile e controllabile sia sotto il profilo della dispersione dei liquidi sia sotto quello della concentrazione degli inquinanti".
 
"Da luglio sono state aspirate acque da comparti critici - prosegue Sargentini - che poi sono state smaltite in un sito autorizzato del porto di Livorno. Le misurazioni e le valutazioni che abbiamo condotto e i modelli che ne abbiamo ricavato ci hanno permesso di costruire un sistema di contenimento e di mitigazione e di approntare tutti i dispositivi di intervento".
 

Fonte: Toscana Notizie
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri