none_o


Era nata per sosta di preghiera ai pellegrini che si recavano a Roma, poi per santificare la processione del Corpus Domini che dalla chiesa di San Ranieri vi si recava a messa e a festeggiare la giornata con bancarelle di dolciumi e  “coperte” per merenda sugli “aguglioli”. Poi, per la cattiva strada che aveva preso la bella strada, tutto si dissolse lentamente fino a che un gruppo di migliarinesi si diedero da fare per chiuderne il transito...

. . . . . . . . . . . . l'epidemia corona virus, .....
. . . si perchè di bullismo se ne parla solo se succedono .....
Quasi tutti conoscono il detto "chi rompe paga ed i .....
. . . o a Migliarino martedì?
Adnkronos Salute
none_a
Libri
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Per gli atleti pisani 19 medaglie
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Pisa Bocce
none_a
Se fossi nata albero sarei cresciuta molto, almeno spero,

invece sono corta e mingherlina e accrescere è un mistero.

Mi è stata tolta l'occasione .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Le aree naturali protette
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
BOCCA di SERCHIO
Aggiornamenti

19/9/2013 - 22:30


Il mare non accenna a calmarsi e anzi è un poco più mosso, la punta della spiaggia di là è stabile e appare scompare sotto le onde che la vecchia spiaggia sommersa frena non facendo, in questo caso, arrivare i cavalloni a riva dove avrebbero fatto un danno peggiore dell’acqua del Serchio che si vede correre velocemente (foto 5) verso lo scalino della pista che si sta avvicinando al mare che ancora mare non è.


Ecco cosa racconta il Serchio: una storia di tentativi di pista non pista, ciclabile o navigabile, sotto il sole o sotto l’acqua.
Vi ricordate anni fa quando una mareggiata arrivò a lambire la pista ciclabile che arrivava dal muraglione e andava a Marina di Vecchiano?
Furono fatte foto e articoli su questo giornale e si gridò allo scandalo per avere permesso al Mare di rovinare una così importante opera.
La striscia verso mare fu protetta da un recinto di tavole, fu rimesso il ghiaino e tutti contenti.
Altra piena, altra mareggiata, altra invasone di carreggiata  e la pista fu spostata verso la pineta facendo, questa volta, un cordone di finta duna e tutti contentissimi.


Che fine ha fatto a prima pista?

Guardate (foto1 e 2) dove è ora!
Colpa del comune?
Via, siamo seri!


Se la donna è mobile, il Serchio è ancor di più e noi dobbiamo rispettarlo, amarlo, capirlo e sopportarlo altrimenti non sarebbe più un fiume unico ma un fosso qualsiasi!


Facciamo allora come le folaghe del laghetto che resiste: mangiamo, godiamo, amiamo, divertiamoci e, se non fosse possibile a qualcuno, allora che sia fatto come la pittima… andiamogli in culo!

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




21/9/2013 - 12:56

AUTORE:
passante

Dio mio... devo smettere di lavorare per andare in questo paradiso!

20/9/2013 - 12:54

AUTORE:
foto

di giornata, cioè giovedì mattina 19, ore 9-10

20/9/2013 - 12:22

AUTORE:
passante

di quando sono le foto?