none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
none_o
Sopra o sotto?

3/10/2013 - 7:10

Come far credere al mondo che l'italiano (personaggio) non sia equivoco con il suo tentennamento politico quando anche l'italiano (linguaggio) non riesce ad avere un segno preciso e non se sta a destra è chiuso e se a sinistra aperto?

La lineetta bipartisan


Ho rotto al nonno una sua botte
e ne ho prese belle botte,
sono andato per la pesca
e per merenda ci ho una pesca,
frutto che da me melo son colto
io convinto di esser colto,
son fedele al mio di credo
ma d’altronde non ci credo,
non penso  proprio che i miei di detti
siano come quei che un giorno detti,
quelli esposti giù nel foro
dove entrai da un grande foro,
ma quel che dico ora tu accetta 
che sennò prendo l’accetta,
e a qualcuno dico esca
additando la bell’esca,
sia chi parla sia  chi legge
deve rispettar la legge.
Siano ricchi o siano volgo
è a tutti che mi volgo,
come stare con il sorgo
 e dir che… da qui ci sorgo!
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

3/10/2013 - 12:16

AUTORE:
P.G_

Oh che bella filastrocca
c'hai regalato stamattina
sul problema della bocca
nel cercar la parolina.

Quella giusta si d'accordo
che non confonda la parlata
come quando a un tal sordo
gli proponi una cantata.

L'importante è si capire
ma non sempre puoi tu farlo
e se non riesci a interloquire
nella mente entra un tarlo.

Un tarlino piccolino
che lavora senza sosta
fino a che, oh tu tapino,
non ti arrendi e dici.... bosta!
(licenza poetica)