none_o

La Sanità Toscana sta vivendo un periodo di grande crisi e i Pronto Soccorso sono prossimi al collasso. Paramedici che fuggono e medici che non si trovano rendono la situazione drammatica a cui si aggiunge il ricorso improprio ad una struttura d’urgenza per cause banali e la nuova maleducazione dei pazienti.

Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Elezioni del 25 settembre 2022
none_a
Invece di strillare cose assurde, leggi e informati. .....
. . . non vengono messi da un simpatizzante a nome .....
Saranno gli elettori a decidere con il proprio cervello .....
Che tu sia militante, simpatizzante o che tu voglia .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Verso le elezioni del 25 settembre 2022
none_a
di Tonino Frisina, scrittore
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Dalla rivista Toscana Economy
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
VECCHIANO-Trasporto pubblico locale
Da domenica 13 ottobre di nuovo attive le corse Pisa-Vecchiano durante i festivi

4/10/2013 - 11:57

 
Trasporto pubblico locale: da domenica 13 ottobre di nuovo attive le corse Pisa-Vecchiano durante i festivi


Vecchiano –   

 Il nostro Comune ha approvato la linea regionale che ha individuato un nuovo modello di governo del sistema del trasporto pubblico locale, attraverso l’individuazione di un ambito territoriale ottimale, ed oggi, come tutti i Comuni dell'Area Pisana, confluiamo nel CTT Nord.

Quest'ultimo ci ha confermato ufficialmente che a partire da domenica 13 ottobre saranno ripristinate le corse nei giorni festivi che erano state soppresse a partire dal 30 giugno scorso”, afferma il Sindaco Giancarlo Lunardi.

 “Una buona notizia per i cittadini di Vecchiano che possono tornare a beneficiare del collegamento con il capoluogo di provincia anche nei giorni di festa”, ha concluso l'Assessore al Trasporto Pubblico Locale, Bruno Sermonti.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

4/10/2013 - 17:23

AUTORE:
Ultimo

.......... iR servizio 'on le 'arrozze ed i cavalli ........ bastavino e avanzavino e un unquinavino. ...... Qualche caata si. ....... Ultimo.

4/10/2013 - 16:59

AUTORE:
Il censore

Estendere ed ampliare la gamma dei servizi pubblici, implementare le prestazioni di pubblica utilità, è doveroso e inderogabile esigenza e compito dell'amministrazione pubblica, in specie ancor più stringente se a carattere locale, e dobbiamo dare atto alla attuale compagine della giunta del comune di Vecchiano, del successo ottenuto con il ripristino di un servizio di base della mobilità, con il collegamento festivo su gomma con PISA.

Ciò non impedisce tuttavia dalla formulazione di critiche ed obiezioni, con spirito costruttivo, allo scopo di costituire uno stimolo ulteriore di sensibilizzazione ed impegno crescente sulla tematica.

Nella fattispecie, mi domando in primo luogo, perché tale collegamento sia limitato a Vecchiano, e non si estenda anche a Filettole ed Avane, con una discriminazione arbitraria che svilisce gran parte del senso del collegamento, negando ad alcuni ciò che viene ritenuto utile ad altri.

Ancorchè dimostrandosi eticamente censurabile in quanto servizio pubblico, e prestando il fianco a maggiori critiche dato la posizione più defilata dei luoghi citati, logisticamente già trascurati e penalizzati, oltre che dai vettori, dalla scarsa presenza di strutture di base, alla difficoltosa connessione con il territorio circostante, e trascurato spesso in altre circostanze che di fatto limitano aspetti fondamentali dei diritti del cittadino.

Mi riferisco all'insufficienza od assenza di presidi sanitari, di sicurezza, distribuzione, economici, ma anche ludici e del tempo libero e di fruizione specialmente di servizi in genere ormai indispensabili a chiunque , e di difficile accesso data la situazione dei trasporti.

ciò limita i diritti dei più deboli, fragili, o di chi è impossibilitato ad usare mezzi propri o gli indigenti, gli anziani, disabili e le categorie più svantaggiate, favorendo ò'incremento del traffico privato, già al collasso.

Insinua inoltre il dubbio che esistano figli e figliastri nelle scelte e nelle priorità dell'amministrazione, che favoriscono zone e campanili, trascurandone altri.

VEDI anche la questione dell'interruzione della via delle cave a seguito di una frana qualche mese addietro, e l'affaire della rotonda al ponte di Pontasserchio non introdotta forse per non turbare gli attuali flussi del traffico favorevoli a un disimpegno più facile per chi proviene o si dirige a VECCHIANO, la scarsa attenzione ai problemi delle frazioni minori, spesso neglette anche in manifestazioni culturali, sportive, illuminazione pubblica, arredo urbano, etc etc...

Non mi spino ad elencare il cahier de doleances completo, consapevole del carattere folckloristico e provocatorio tipico della polemica locale , e dell'arguzia popolare e sanguigna della toscana, ma chiedo se possibile dei chiarimenti e assicurazioni in proposito.....

NON PRETENDO IMPEGNI SUPERIORI IMMEDISTAMENTE OPERATIVI, FUORI BUDGET, O INTERESSE IN AMBITI O GIURISDIZIONI NON DI COMPETENZA, MA UN SEGNALE DI ATTENZIONE, UNA TESTIMONIANZA DI SENSIBILITà ALL'ARGOMENTO, UNA CONFUTAZIONE RASSICURANTE DEI SOSPETTI ENDEMICI E LATENTI.... SICURO DI PENSAR MALIZIOSAMENTE ATTENDO AGOGNATE SMENTITE