none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . . . . . . . . . a tutto il popolo della "Voce". .....
. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
Pisa, 24-27 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Aurelia: Torre del Lago-Migliarino
CADE UN PINO, SBANDA LO SCOOTER E MUORE UNA DONNA.
TRAGEDIA SULLA AURELIA

11/10/2013 - 21:01

CADE UN PINO, SBANDA LO SCOOTER E MUORE UNA DONNA. TRAGEDIA SULLA AURELIA

PISA.

Una donna ha perso la vita la notte scorsa, un ragazzo è gravemente ferito ed è ricoverato all’ospedale di Cisanello Pisa. L’incidente è avvenuto intorno alle una della notte scorsa quando c’era un vento forte che ha provocato la caduta di diversi pini: uno di questi è finito sulla via Aurelia al confine tra Torre del Lago e Vecchiano.
La coppia pare che stesse transitando in scooter e non è chiaro se siano finiti contro l’albero, ma più probabilmente hanno cercato di evitarlo, e poi sono stati investiti da un’auto che proveniva in senso contrario.
La ragazza è finita in un fossato ai lati della strada ed è morta sul colpo, mentre l’uomo, un nordafricano, ha riportato diverse ferite gravi.

Sul posto è intervenuta la Misericordia di Viareggio e l’automedica, amulanze anche da Pisa, vigili del fuoco e carabinieri.

La ricostrusione della dinamica dell’incidente è in corso.
Ad avere la peggio la donna di 47 anni di Capannori, Alessandra Matteoni, che ha perso la vita all’istante, mentre  un cittadino di 31 anni di nazionalità marocchina che conduceva lo scooter sul quale viaggiavano insieme in direzione Pisa è ricoverato in coma all’ospedale di Cisanello.

I rilievi dell’incidente li ha effettuati una pattuglia del Nucleo radiomobile dei carabinieri di Pisa.

Fonte: VersiliaToday.it
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

12/10/2013 - 11:31

AUTORE:
b b

...ci sono anche i platani ed i tigli, acace, betulle, cipressi, magnolie, querce; quindi la casistica dei tre dei pini si allunga a con quei poveracci che vanno a sbattere li 20cm da dove passano le automobili ed alle volte l'infartuato del lato opposto ti "obbliga" od ad andare all'inferno con lui o a sbattere non in un soffice prunaio ma in bell'albero e poi i parenti invece di abbattelo come un povero cane rabbioso come succede dopo che ha sciagattato un bambino, li ci mettono un mazzolin di fiori a ricordo e li in Albavola sull'incrocio per andare a Metato alla stessa pianta ce ne son due mazzolini, uno è in ricordo di una mia vicina di casa che si recava da Marzotto alle sei di mattina e l'altro di un non conoscente e non so se anche lui ha lasciato al vedovo/vedova due figlie di 5 e 7 anni.

Poi ci sarebbde altro ma...raccontalo a Mario... poi mi sai dire caro Cittadino 2 che fa statistiche sull'eventuale pelle di altri essendo (forse) Lui immune da una cacatina di piccione viaggiatore nell'occhio nel mentre sorpassa un tir e gli attraversa un gatto nero che gli inchioda davanti per non bagnarsi nella pozzanghera e...., noi come vedi, si può buttare anche in barzelletta a fronte di un lutto grave e un ragazzo marocchino in coma, ma noi siamo quì davanti al pc, ma, siamo sicuri chi sia sempre così per noi ed altri nostri cari?
Certo, chiudere la via del mare quando il mare è mosso si eviterebbero anche eventuali incidenti stradali, quello lo sanno anche i bischeri.

nb. diceva sempre il dott. Bartalini di Migliarino: non occorre andar forte in macchina per ammazzarsi, se picchi in un platano sull'Aurelia a 40km orari èn sette tua!

12/10/2013 - 9:10

AUTORE:
Cittadino 2

Nell'anno 2012 in Italia si sono avuti 2185 morti per incidenti stradali, 3 per pini caduti sulla strada.
Forse bisognerebbe abolire le auto!
Al tempo della mucca pazza persone con 300 di colesterolo e un pacchetto di sigarette al giorno smisero di mangiare carne di manzo..... per paura!

11/10/2013 - 21:16

AUTORE:
b b

.. e non sulle strade o vicino alle ferrovie disabilitate.

http://www.lavocedelserchio.it/vediarticolo.php?id=17260&page=0&t_a=grave-pericolo-sventato