none_o

Proseguendo la serie di articoli sulle vicende ( e leggende) del territorio, Agostino Agostini ci regala il resoconto immaginifico del serpente-alato, che abitava il castello dei Pagano da Vecchiano. Fu ucciso - secondo la leggenda - da Nino Orlandi nel 1109 nella selva palatina di Migliarino (oggi tenuta Salviati). Imbalsamato fu posto nel Duomo di Pisa ma ando' perduto nell'incendio del 1595. Una ulteriore riprova della grande ricchezza storica del nostro territorio.

Buongiorno a tutti, sono Costanza Modica, ho 17 anni, .....
Ammetto l'errore, ho solo visto il simbolo di presentazione, .....
. . . . Buonafede Alfonso, candidato sindaco di Firenze, .....
Cosa ci dicono le votazioni in Sardegna?

Calenda .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
none_a
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Eccolo
Come una furia scatenata
è arrivato il vento
a riportare tormento
alle marine
Prima con le piogge
che hanno colpito
la montagna
con smottanento
frane .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
Consorzio Toscana Nord
La lista Ambiente, Sicurezza e Sviluppo ringrazia gli elettori per l’ampio consenso accordato

2/12/2013 - 14:37

La lista Ambiente, Sicurezza e Sviluppo ringrazia gli elettori per l’ampio consenso accordato
 
 
Ringraziamo gli elettori che hanno dato ampia fiducia alla nostra lista con un consenso indiscutibile, che in cifre assolute doppia quasi la seconda lista.
Questo è la conferma inequivocabile di un rapporto di fiducia con i cittadini e il territorio che tutti i candidati hanno saputo valorizzare. Il Consorzio Toscana Nord ha registrato il numero più alto di affluenza alle urne anche in zone che votavano per la prima volta.

Vittoria piena, dunque, definita, che ci riempie di responsabilità rispetto alle molte cose da fare.
Ci aiuteranno i dipendenti delle due strutture (Consorzio Auser-Bientina e Versilia Massaciuccoli) e le professionalità dell’Unione dei Comuni che non devono andare disperse.

 Così come non devono andare disperse l’esperienza, la conoscenza, la professionalità delle tante persone sulle quali i consorzi hanno sempre potuto contare e che saranno la base per i nuovi sfidanti obiettivi che il Consorzio Toscana Nord ha davanti a sé.
Questo risultato premia la proposta della lista, che era, ed è, quella di unire territori e competenze.

Le rappresentanze elette sono ben distribuite su tutti i territori e sono di buon auspicio per l’inizio di un percorso che proprio su questa unità troverà forza, sviluppo e continuità. Occorre infatti costruire un ente che faccia della partecipazione, della condivisione e del rapporto con i territori l’asse centrale della propria rotta. Un ente nel quale tutte le competenze abbiano un giusto valore.
La forte presenza, tra gli eletti, del mondo dell’agricoltura rappresenta uno dei capisaldi su cui il nuovo ente punterà per il presidio del territorio. Confermiamo inoltre la volontà di costituire una consulta con tutti i candidati delle nostre liste, in un momento di ulteriore partecipazione e condivisione.

 L’unità sarà fondamentale anche con i rappresentanti delle altre liste perché, al di là dei concetti di maggioranza e opposizione, che per un consorzio sembrano davvero fuori luogo, c’è bisogno dell’aiuto di tutti per risolvere i problemi della gente.

“La prima cosa che voglio fare appena eletto – afferma Ismaele Ridolfi -, insieme alla nostra candidata eletta in rappresentanza degli alluvionati dell’Oltreserchio, Alessia Santucci, è chiedere un incontro con gli alluvionati di Massa e i cittadini di Gallicano insieme ai loro amministratori, perché è prioritario dare voce a chi più di altri ha subito gravi danni dovuti al dissesto idrogeologico”.

Fonte: Beatrice Giuntoli
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri