none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Riccardo Maini (vedi risposta al sig. Bertelli)
none_a
Comunicato congiunto FdI, Lega, FI.
none_a
“Interrogazione del consigliere provinciale Roberto Sbragia”
none_a
Ripafratta, 25 maggio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Prato
none_a
Dal 17 al 19 Maggio ore 10.00 - 20.00
none_a
Forum Innovazione di Italia Economy" II EDIZIONE
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Commento Comitato per Cuperlo al risultato delle Primarie
Grande giornata di partecipazione: il PD si conferma argine in difesa della democrazia.

9/12/2013 - 17:57





Grande giornata di partecipazione: il PD si conferma argine in difesa della democrazia.
Risultato Renzi inequivocabile: da domani sappia parlare anche a chi non lo ha votato, e sia segretario unitario.
Ripartiremo da risultato Cuperlo per non disperdere patrimonio di valori della sinistra.
 
Ieri è stata scritta un'altra pagina di democrazia grazie al PD, ai suoi iscritti, ai suoi volontari ed ai suoi elettori: in un momento in cui l'Italia attraversa una crisi economica e sociale che arriva a minare le fondamenta della sua democrazia (indebolita ulteriormente dagli attacchi populisti di Grillo e Berlusconi) la grande partecipazione di ieri dimostra che il PD rimane l'unico argine a difesa della nostra democrazia.
 
Il risultato di queste primarie è netto, ancor più delle previsioni, anche in provincia di Pisa. Da ieri sera Matteo Renzi è segretario del PD e tutti coloro che vogliono bene al nostro partito dovranno lavorare insieme con spirito d'unità, sapendo inaugurare una nuova stagione, come quella che si è già intravista in questi mesi di confronto congressuale.
Matteo Renzi dovrà riuscire a spogliarsi dei panni dell'uomo “di una parte del PD” (seppur quella maggioritaria) e dimostrarsi capace di essere il segretario di tutti, anche di quella parte che non si è riconosciuta nella sua proposta politica: questa larga investitura popolare deve sapersi tradurre in un'assunzione di responsabilità nei confronti del Partito e del Paese. Per questo ci auguriamo che da domani prevalga in lui spirito unitario e un maggior attaccamento al Partito di quanto fin ora dimostrato.
 
Ieri abbiamo visto venire a votare nelle nostre sedi, nei nostri circoli, nelle case del popolo tantissime persone che non si erano mai avvicinate a questo partito né alle nostre iniziative. Ci auguriamo che la loro presenza non sia sporadica, e che quella adesione al PD che hanno firmato prima di votare possa tradursi in un effettiva partecipazione: le nostre porte sono spalancate.
 
Il risultato di Gianni Cuperlo non corrisponde alle nostre migliori aspettative: eravamo del resto consapevoli dell'estrema difficoltà di questa battaglia, anche alla luce della disparità di mezzi e dell'inedito, ampio e variegato schieramento che stava dietro alla candidatura di Renzi. Dopo anni in cui si è assistito allo smantellamento di una idea diversa di fare politica e di guardare al mondo, non si poteva pensare che in pochi mesi si sarebbe potuto recuperare tutto il terreno che ci divideva da una candidatura partita ben oltre un anno fa e soprattutto da una proposta politica in evidente continuità con il contesto culturale che il paese ha conosciuto negli ultimi anni. Da qui ripartiremo, continuando a lavorare per rafforzare questa area politica e culturale, perchè crediamo che la nostra presenza, e i nostri valori (uguaglianza, dignità, giustizia sociale) facciano bene al PD, alla sinistra e al paese.
 
Vogliamo ringraziare innanzitutto Gianni Cuperlo, per averci creduto e per essersi messo ancora una volta al servizio di questo partito, consapevole della difficoltà della sfida. Con lui ringraziamo le centinaia di volontari e iscritti che in questi mesi hanno creduto nella bontà di questa proposta politica, e che hanno scelto di abbracciarla in nome di una convinzione e non di una convenienza. Ringraziamo poi tutti coloro che hanno voluto sostenere la proposta politica di Gianni Cuperlo, e promettiamo loro che continueremo a lavorare perchè non vada disperso questo patrimonio ideale e politico.
 
Per il comitato “Pisa per Gianni Cuperlo”
 
Cristian Pardossi
Olivia Picchi




+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

11/12/2013 - 0:00

AUTORE:
papà pig

da questo comunicato, Holly e Benji dimostrano di non aver capito niente di quello che è successo domenica. Sono frastornati...Gli ci vorrà un po' di tempo per ripigliassi!

10/12/2013 - 20:02

AUTORE:
Pippo

Grande Mimmo, senti se ti prende Crozza

10/12/2013 - 12:35

AUTORE:
Mimmo

Se Renzi deve parlare a chi non l'ha votato, gli basta invitarli a prendere un caffè in casa sua e ci sta anche Cuperlo e Civati.