none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Circolo ARCI Migliarino- 13 giugno ore 21
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . e lo ha detto chi momentaneamente ha occupato .....
. . . se per caso, o altro, Renzi lasciasse la politica, .....
Nicola Zingaretti, disse a Matteo Renzi: non ti presentare .....
. . . magari.
Resta da capire se Iv è un partito .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
il richiamo di cose
perdute, stanotte, dilaga
per il chiostro dell'anima
mia vaga, come bruma di seta
che lenta si sfà.
Filamenti di volti,
laceri .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Provincia di Pisa
Dichiarazione del presidente della Provincia di Pisa, Andrea Pieroni

10/1/2014 - 18:40


Inchiesta su caso Cermec (Massa Carrara), in merito alla posizione dell’assessore Picchi, dichiarazione del presidente della Provincia di Pisa, Andrea Pieroni 

 

Nell’apprendere la notizia del rinvio a giudizio, davanti al Tribunale penale di Massa, dell’assessore all’ambiente della provincia di Pisa, Valter Picchi (notizia in merito alla quale ho avuto modo di leggere le sue dichiarazioni, rese pubbliche oggi stesso), credo che la situazione – e ho espresso tale pensiero, in primis, chiaramente all’assessore – richieda una valutazione di opportunità politica più approfondita e ponderata, anche alla luce dei principi della “Carta di Pisa”: testo che abbiamo condiviso e posto a fondamento etico della nostra azione di amministratori pubblici.
--
UFFICIO STAMPA - Provincia di Pisa
Piazza V. Emanuele II, 14 - 56125 Pisa

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

11/1/2014 - 19:58

AUTORE:
Roberto

Mi sembra che l'ex ministro Josefa Idem si è dimessa per meno.

11/1/2014 - 19:55

AUTORE:
Franco

Avevo paura di dire cosa avevo ben capito perchè pensavo che il mio commento non fosse conforme alla linea editoriale e quindi mi sono limitato ad un semplice "quindi?". Il resto lo avete detto voi, strano che non l'abbia detto un altro soggetto.

11/1/2014 - 16:02

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Cittadini e Territorio

Occorre che la politica cominci ad usare linguaggi meno criptici quando si rivolge ai cittadini. Ho letto il messaggio in famiglia, a mia moglie insegnante, a mio figlio ingegnere, all'altro figlio direttore di banca ed a mia figlia agronoma; la loro espressione mi ha rincuorato, credevo di essere il solo a non aver capito. Ma quando la smetterete di essere cosi' contorti?

11/1/2014 - 15:29

AUTORE:
informato

in base all'art. 20 della Carta di Pisa che l'assessore si è impegnato a rispettare che dice "In caso sia rinviato a giudizio o sottoposto a misure di prevenzione personale e patrimoniale per reati di corruzione, concussione, mafia, estorsione, riciclaggio, traffico illecito di rifiuti, e ogni altra fattispecie ricompresa nell’elenco di cui all’art. 1 del Codice di autoregolamentazione approvato dalla Commissione parlamentare antimafia nella seduta del 18 febbraio 2010, l’amministratore si impegna a dimettersi ovvero a rimettere il mandato."
Pieroni gli ha chiesto di dimettersi.

10/1/2014 - 22:46

AUTORE:
Franco

Quindi?