none_o

L’impoverimento del linguaggio e l’incapacità di descrivere le proprie emozioni è una delle principali cause dell’aumento di violenza nella sfera pubblica e privata ma anche responsabile di una accertata riduzione della nostra intelligenza.

. . . . . . . . . . . . . . . . è il mio suggerimento .....
. . . ancor di più se avessi il tuo indirizzo mail, .....
. . . t' accontento. Una cosa giusta l'hai detta : .....
Un vecchianese; un pole di la sua ricalcando un pensiero .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Spazio Donna.
Perché la memoria non sia persa.
none_a
Dal web
none_a
Franca
none_a
La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
San Giuliano Terme, 20 febbraio
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Elezioni del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
none_a
Alberto Zangrillo - covid
none_a
Circolo Arci Vasca Azzurra Nodica
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Accade a volte
che in sere con orli d'autunno
il ricordo sovvenga di quando
sul finire di scale e cortili
cosparsi nel vento
folle divenni,
senz'altro .....
Con grande dispiacere e soltanto casualmente in questi giorni sono venuta a conoscenza della morte del Dottor Assanta. Ritengo sia stato un esempio di .....
none_o
Senza pine...

20/2/2014 - 8:58


Ore 7-7.30, da  Via dei pini verso il viadotto della ferrovia  ogni mattina un tir con pianale (chissà quando lo avranno caricato) porta via dei pini in un carico di circa 30 tronchi di varie grossezze (50-60 cm. e oltre), mentre un altro camion con cassone arriva dal verso contrario, seguito poi da altri simili a distanza di ore.
Questi, pieni non di tronchi ma di cippato,  fanno il ritorno (chissà dove, dicono a Civitavecchia e poi in Sardegna) durante la giornata ed il transito di uno di loro combacia casualmente con l’uscita dei bimbi delle scuole Salviati, verso le 16-16.30, causando alquanto disagio.


I pini se ne vanno via, dritti o triti ma se ne vanno via, da casa loro e per un gioco stupido di parole proprio da “Via dei pini” che se ne frega altamente però, perché lei di pini sulla via non ne ha mai visti!
In pineta resta soltanto a fare da “museo vegetale” qualche rimasuglio di marciume che nessuno vuole e che cerca di mascherare la sua persa bellezza con un gioco di volute di scorza e di belletto di muffe.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

20/2/2014 - 12:07

AUTORE:
P.G_

Se ci paragoniamo agli incursori di Bocca di Serchio come Teseo Tesei, che viene ricordato in un'altra parte del giornale, ci accorgiamo quanto siamo cambiati, quanto è cambiato il nostro popolo specie dopo il ventennio berlusconiano.
Abbiamo perso da tempo il senso della patria, dell'onore, della lealtà, dell'onestà e stiamo smarrendo anche quello del vivere civile.
Ma stiamo piano piano perdendo anche quello che ci potrebbe salvare, quello della bellezza.

20/2/2014 - 9:20

AUTORE:
Pulcinella

Giorno dopo giorno vendiamo o svendiamo terre di Toscana con annessi e connessi sperando di continuare a galleggiare...sì ma nella mota!