none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Riccardo Maini (vedi risposta al sig. Bertelli)
none_a
Comunicato congiunto FdI, Lega, FI.
none_a
“Interrogazione del consigliere provinciale Roberto Sbragia”
none_a
Ripafratta, 25 maggio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Prato
none_a
Dal 17 al 19 Maggio ore 10.00 - 20.00
none_a
Forum Innovazione di Italia Economy" II EDIZIONE
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
SAN GIULIANO TERME
Nuova lista civica: "CIVES - Sentire comune"

26/2/2014 - 11:52

Comunicato della lista civica "CIVES - Sentire Comune"

 

Siamo un gruppo di cittadini che vivono o che hanno avuto ed hanno legami umani, affettivi, professionali con il territorio di San Giuliano Terme. Cittadini che hanno a cuore le sorti di questo Comune e che sono dispiaciuti ed amareggiati di vederlo nella situazione in cui attualmente versa. Cittadini che hanno deciso di impegnarsi per cambiare lo stato delle cose e che vogliono contribuire concretamente ad indicare un percorso di  “ricostruzione” di una comunità e delle sue istituzioni amministrative, pure in un contesto oggettivamente difficile, ma con spirito di completa condivisione, trasparenza, solidarietà.
 
Vogliamo riappropriarci della nostra storia e dignità per guardare con un diverso protagonismo al futuro. Vogliamo restituire “bellezza” al nostro Comune da sempre tra i primi in Toscana per la buona amministrazione e oggi soggetto a possibile commissariamento per i debiti contratti, esposto ad un grave degrado territoriale per assenza quasi totale di attività manutentive, ordinarie e straordinarie e con un netto peggioramento della qualità dei servizi, della scuola e del decoro urbano.
 
Denunciamo con fermezza gli errori commessi dalle passate amministrazioni e ci poniamo come elemento forte di rinnovamento del Comune nel merito e nel metodo.


Chiediamo un passo indietro di quanti hanno contribuito a determinare questa gravissima situazione economica.


Proponiamo un programma, con alcuni obiettivi per noi fondamentali, perseguibile con una maggiore partecipazione della cittadinanza.
 
a)    Il lavoro in tutte le sue forme ha un’importanza centrale per l’identità e la dignità umana, motivo per cui la Costituzione lo pone a fondamento della nostra Repubblica. Il lavoro è il tema centrale del nostro programma comunale con un progetto di rilancio delle attività economiche locali.
 
b)    La salvaguardia e la valorizzazione dell'ambiente attraverso un uso serio del territorio che eviti il  consumo ambientale solo per “fare cassa”. Recupero dell’esistente è la nostra parola d’ordine. Riqualificazione ambientale e messa in sicurezza del territorio è il nostro obiettivo.


c)    Di pari importanza è per noi la salvaguardia e la valorizzazione del Patrimonio Storico e Artistico esistente a fini turistico/culturali.


d)    Il miglioramento dell’investimento scolastico e delle spese culturali è per noi prioritario, consapevoli che solo attraverso l’accrescimento delle competenze culturali può crescere e migliorare anche la comunità locale.


e)    La valorizzazione delle realtà associative, sanitarie, culturali, sportive e ricreative presenti sul Territorio può servire a far fruttare quella che è una vera ricchezza per il il tessuto comunitario sangiulianese.


f)     Proponiamo una nuova ipotesi di welfare comunale basato su principi di equità e solidarietà.

 

g)    Progettiamo la riorganizzazione della macchina comunale basandola su criteri di efficienza e funzionalità al servizio dei cittadini ma nel rispetto del lavoro e dei diritti dei dipendenti.
 
La nostra lista fa riferimento ai valori fondanti della nostra Costituzione, a cominciare dal lavoro, dalle forme di partecipazione civile, dalla difesa dell’ambiente e della cultura e su questi valori intendiamo aprire un percorso comune con altre liste civiche del territorio.
 
È possibile leggere il programma sul sito:
 
http://civessgt.wordpress.com/


 
 
  

Fonte: Comunicato "CIVES - Sentire Comune"
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

3/3/2014 - 8:47

AUTORE:
Tiziano Nizzoli, Cittadini e Territorio

Concordo pienamente con quello che ha detto e mi permetto di aggiungere qualcosa.
Non caliamoci nei panni dell'imprenditore, ma in quelli del padre di famiglia con problemi ad arrivare in fondo al mese; se i soldi non bastano e si vuole continuare a mangiare ed a mandare i figli a scuola, si mette in atto una strategia di emergenza, si risparmia sulla spesa, si va al lavoro in bicicletta, si fa l'orto, nel tempo libero si va a raccogliere l'uva, le olive, i kaki, le pesche. I più preparati daranno qualche ripetizione, faranno lavoretti on-line, manicure e pedicure a domicilio e mille altre cose ancora, prima di pensare di vendere l'oro e la casa, quella sarà l'ultima spiaggia!
Al Comune di San Giuliano gli manca solo di vendere i sacchetti di sabbia dell'ultima spiaggia, poi si è venduto tutto. Le tasse sono la sua unica fonte di sostentamento, anche se impoveriscono sempre di più i suoi cittadini.
Giustamente questa cosa non può essere accettata da un imprenditore, che rischia del suo, sente la responsabilità di far necessariamente funzionare le cose, combatte per sopravvivere anche in virtù di non subire l'onta del fallimento.
Il politico non è un imprenditore, non rischia in solido e pertanto i suoi stimoli non saranno quelli di inventare per essere produttivi e creare entrate, bensì quelli di consolidare il potere raggiunto e prepararsi la poltrona successiva.
Questo è successo in tutti questi anni di malgoverno, ma ora i cittadini se ne sono accorti e non vogliono più appartenere a nessun partito, visto che nessuno si è salvato!
Eppure, non troppo lontano da noi, abbiamo un fulgido esempio di un Comune che fa impresa, Peccioli; se riesce a farla con la spazzatura, perchè noi non dovremmo riuscirci con il paesaggio e la natura incontaminata? La Marina di San Giuliano, il Parco, i laghetti di Campo, le piste ciclabili, i percorsi sui Monti Pisani, la promozione del territorio, l'enogastronomia....la materia prima non ci manca, quello che ci manca sono le teste pensanti con mentalità imprenditoriale tra i nostri governanti!

3/3/2014 - 7:59

AUTORE:
Gianni

Ma come fai a dire che avremo un sindaco con il 90-95% di persone avverse? Se in un comune che prima aveva una maggioranza "bulgara", ora probabilmente si andrà al ballottaggio, gli "avversi" li devi cercare tra i compagni!
Per quanto riguarda le bandiere sui circoli Arci, vorrei porre un quesito: con quali soldi è stato costruito il bellissimo circolo Arci 90 di Pappiana?
Se la risposta è "con i soldi del partito", ben venga la sua bandiera, ma se fosse "con i soldi dei contribuenti", beh, qualche differenza ci sarebbe, no?

2/3/2014 - 21:01

AUTORE:
Eva

Se a San Giuliano stanno nascendo molti movimenti di base (preferisco chiamarli così) è perché un partito come il PD, che aveva nelle mani una grande responsabilità, non si è dimostrato all'altezza del ruolo. San Giuliano è sull'orlo della bancarotta, ha tasse molto alte e servizi scadenti. Le frazioni sono abbandonate a se stesse. Se poi le varie liste civiche riusciranno a mettersi d'accordo creando un unico fronte allora il gioco si farà davvero interessante e gli esiti non saranno così scontati...

2/3/2014 - 18:59

AUTORE:
Complicato qb

...che anche gli iscritti alle libere associazioni politiche Italiane sono persone civili.

2)Le Case del Popolo, i Circoli ARCI, ENDAS, ACLI non vengono dopo un'acquatella come i pioppini in primavera ed in autunno.
3)Quando paghiamo liberamente la tessera associativa sia dei circoli ricreativi/culturali è per il loro sostentamento e per quelle attività, così come le tessere associative per i partiti politici e chi non ha un partito strutturato, pagherà una quota per svolgere l'attività che si prefigge.
4)si chiedono e si prendono voti in base ad un progetto e vivaddio più siamo meglio è però con 45 partiti politici in lista ed altrettante liste cosiddete civiche che partecipano ogniun per se alla carica dui Sindaco, poi come verrà motivata l'autorevolezza di un Sindaco che ha il 90/95% di elettori avversi a lui?

nb, anche l'acqua calda ed il buo alla 'onca (buco alla conca)è già mpopò che lo hanno inventato come fare.

2/3/2014 - 18:19

AUTORE:
Un imprenditore pro-liste civiche

Ma è così difficile a comprendere? Non basta quello che sta succedendo a livello nazionale? Ma se stai per affogare e un bagnino ti viene a salvare, gli chiedi se è PD oppure NON PD?
Le liste civiche sono l'antipolitica responsabile e non populista, formate da persone che desiderano mettersi in gioco per dare un contributo alla società in cui vivono.
Non avendo dietro un partito ed essendo scarsamente strutturate devono faticare il doppio degli altri e se nonostante ciò decidono di scendere in campo vuol dire che esiste in loro una forte motivazione.
I giochini di potere non le interessano e neppure le valanghe di chiacchiere che vengono spese ogni giorno, spesso senza un supporto di attuabilità.
Ricordate che le liste civiche, se vogliono parlare ai cittadini, devono pagare gli spazi dove organizzare riunioni, non ci sono i circoli Arci e le Case del Popolo ad ospitarle e questo è un altro punto a loro favore.
Molti di loro sono imprenditori e liberi professionisti, con alle spalle esperienze che non si possono richiedere ad un politico; l'imprenditore crea lavoro, perchè il lavoro crea ricchezza e la ricchezza altro lavoro. Le tasse e la burocrazia sono i loro più grandi problemi, poichè li rendono meno competitivi ed in alcuni casi li fanno uscire dal mercato; adesso le subiscono, ma se fossero loro gli amministratori farebbero di tutto per diminuirle.
Un imprenditore miliardario come Farinetti, iscritto al PD, oppure un Della Valle, anche lui PD, cosa farebbero se fossero sindaci di S.Giuliano? State pur certi che riuscirebbero a fare impresa anche con quelle poche cose che abbiamo, il turismo in primis, al momento inesistente, se si esclude la nicchia termale.
E qui avete una lista civica, mi pare si chiami Cittadini e Territorio, che da anni ha un interessante progetto sul turismo, che prevede, tra l'altro, l'utilizzo della spiaggia del Parco e lo sviluppo di attività legate a sport di massa, come il cicloturismo e la canoa: perchè non chiedete ai vari candidati se approverebbero un progetto del genere? L'altra settimana Rorf Freitag, nome importante nel turismo mondiale, ha detto che quello è il nostro petrolio e che noi non siamo capaci di estrarlo, vi pare poco?
Se è una buona idea ma non è di sinistra, diventa subito cattiva? Tornate con i piedi in terra, vi prego.

1/3/2014 - 11:07

AUTORE:
simplicio

l'unica cosa chiara è che tutte le liste civiche se sono non Pd vuol dire che sono di centro destra anche senza nome. Oppure dovrebbero dichiarare che non vogliono i voti degli elettori di centro destra.

27/2/2014 - 8:10

AUTORE:
Ludmilla

Non è stata fatta ancora nessuna presentazione ufficiale perchè non sono ancora terminati gli accordi con i NONPD, sono i giornali che parlano, non Cittadini e Territorio. Del resto, se leggi i giornali, l'altra settimana avevano detto che il candidato era Nizzoli, quindi anche loro non hanno avuto informazioni esatte. Comunque il tempo deve essere prossimo, ho visto che hanno imbiancato la sede del comitato elettorale della lista civica, abbi fede e non furia, chi parte dopo arriva meno stanco.

26/2/2014 - 20:33

AUTORE:
Contatore di Liste Civiche sangiulianesi

...ma se la sir.ra Ludmilla presenta un candidato a Sindaco la mattina per la guazza (ore 07.37) e poi nessuno vede più seguito: eh già, si già, ma poi!?
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
25/2/2014 - 7:37
Ad Andrea ed al Cittadino
AUTORE: Ludmilla
Forse mi sono espressa male, non mi riferivo al Parducci, ma a Nicosia, nostro candidato a Sindaco.

26/2/2014 - 20:32

AUTORE:
Pippo

Alla fine se a San Giuliano Terme uscisse una nuova lista che avesse ben chiaro quali sono le responsabilità del dissesto di questa amministrazione sarebbe una cosa utile. Se veramente la lista riuscisse a mettere il dito nella piaga ad incominciare dall'operazione Geste e dagli errori seguenti ed a mettere in luce le incapacità di quella dirigenza sia politica che amministrativa ci sarebbe da ridere. Ben pochi cittadini sanno i costi che ha comportato tale operazione...

26/2/2014 - 19:18

AUTORE:
Ludmilla

Visto che la lista civica Impegno e Solidarietà dice le stesse cose ed ha già un paio di mesi di vita, perchè non vi siete aggregati?
O meglio, visto che loro fanno più fatti che discorsi ed esistono sul territorio da cinque anni, perchè non vi siete uniti a Cittadini e Territorio, gli unici a mio avviso capaci di battere l'attuale nomenklatura? E già che ci siete, chi è che vi guida?

26/2/2014 - 14:19

AUTORE:
Curiosa

E' giusto avere curiosità. L'unica cosa da sapere su questa lista in questo momento è che si impegna a scendere in campo per un rinnovamento totale e se per ottenere la fine di vecchie oligarchie troverà possibili convergenze con altre liste civiche tanto meglio...

26/2/2014 - 13:23

AUTORE:
Curioso.

Chi lienno? vengan da fori? 'ndove si accasano? han trovato usci di noce? fan da se?
..ovvia! diteci varcosellina, unsi pole mia sempre tirà a 'ndovinà le parentelle e le unicità.