none_o

Proseguendo la serie di articoli sulle vicende ( e leggende) del territorio, Agostino Agostini ci regala il resoconto immaginifico del serpente-alato, che abitava il castello dei Pagano da Vecchiano. Fu ucciso - secondo la leggenda - da Nino Orlandi nel 1109 nella selva palatina di Migliarino (oggi tenuta Salviati). Imbalsamato fu posto nel Duomo di Pisa ma ando' perduto nell'incendio del 1595. Una ulteriore riprova della grande ricchezza storica del nostro territorio.

Buongiorno a tutti, sono Costanza Modica, ho 17 anni, .....
Ammetto l'errore, ho solo visto il simbolo di presentazione, .....
. . . . Buonafede Alfonso, candidato sindaco di Firenze, .....
Cosa ci dicono le votazioni in Sardegna?

Calenda .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
none_a
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Eccolo
Come una furia scatenata
è arrivato il vento
a riportare tormento
alle marine
Prima con le piogge
che hanno colpito
la montagna
con smottanento
frane .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
COMUNICATO STAMPA “VIVERE SANGIULIANO TERME”
La nostra lista VIVERE SAN GIULIANO TERME

13/4/2014 - 18:49

COMUNICATO STAMPA “VIVERE SANGIULIANO TERME”
La nostra lista VIVERE SAN GIULIANO TERME

 

è nata per l’esigenza di cambiare quelle logiche che hanno portato il nostro Comune al completo disastro.  Come cittadini siamo stanchi di una pressione fiscale alle stelle associata però a disservizi, ad una svalutazione del territorio ed ad una disorganizzazione tale che ha portato negli ultimi anni ad un allontanamento sempre maggiore dell’amministrazione stessa da quelli che sono i veri problemi della gente.
Da qui la voglia e poi la decisione di unirsi per vedere se riuscivamo a trovare noi cittadini normali, lontani dalle logiche politiche e di partito, delle soluzioni alle problematiche più importanti.
Abbiamo ritenuto necessario scendere in campo mettendo in secondo piano gli interessi di parte per il raggiungimento degli obiettivi comuni.
Non siamo politici ma semplici cittadini, per questa ragione anche dal punto di vista elettorale abbiamo deciso di correre da soli senza stringere alleanze con altre liste o partiti proprio per tenere le distanze da quei meccanismi che hanno come obiettivo la spartizione dei seggi piuttosto che un programma realistico ed utile per la cittadinanza.
Il programma che in questi mesi abbiamo stilato prende in considerazione i punti fondamentali per il benessere degli abitanti di San Giuliano, in quanto riteniamo che il Comune sia l’Ente più vicino ai cittadini e per questo deve garantire una fitta rete di sostegno per le persone in difficoltà, la cura dei soggetti non autosufficienti, la crescita delle aziende, al fine di favorire l’occupazione ed i servizi essenziali che possono migliorare in modo trasversale la vita dei residenti.
Riteniamo che il Comune debba assolutamente prendersi carico della tutela del nostro territorio che vanta un patrimonio invidiato ed invidiabile ma affatto valorizzato e rispettato.
Il recupero di potenzialità storico ambientali e la qualità della vita dei residenti di pari passo con la tutela degli animali sono indispensabili, come il potenziamento di un turismo sostenibile che permetterebbe di creare posti di lavoro e rinforzare le varie attività già presenti.
Un altro punto per noi fondamentale è la partecipazione popolare: tutti possono dare il proprio contributo e tutti sono utili al fine di migliorare la qualità della vita di ciascuno.
Per stilare questo programma ci siamo basati sui dati a noi ad oggi disponibili e ci siamo guardati intorno per prendere esempio da quelle amministrazioni che in uno o più settori hanno dei servizi efficienti e forti sul proprio territorio.
Il sistema che abbiamo usato è stato quello di cercare dove poter risparmiare su servizi in surplus o non prioritari al fine di favorire e poter rendere concreti servizi invece indispensabili ed al momento assenti o carenti.
Se i dati a noi fruibili come cittadini corrispondessero al vero porteremo avanti il nostro programma a sostegno del quale avremmo intenzione di istituire uno sportello per la captazione dei Fondi Comunitari con la funzione di essere aggiornati sui vari bandi Europei e di funzionare da collante tra i vari uffici dell’amministrazione affinché questi progetti siano il più possibile adatti ai requisiti richiesti.
Di seguito alcuni esempi di punti programmatici da noi studiati e sviluppati:
SOSTEGNO ALLE AZIENDE. La burocrazia a volte è nemica delle aziende soprattutto se si parla di piccole società, realtà consistente sul nostro territorio. Un tema che tocca in prima persona tutti i datori di lavoro è quello della Sicurezza e Igiene sul lavoro. È nata così l’idea di istituire uno sportello che ha la funzione di aiutare ed indirizzare le suddette aziende in modo gratuito e diretto, senza sostituirsi alle varie aziende di consulenza, ma fornendo uno strumento aggiuntivo per il corretto adempimento delle norme e per favorire la Sicurezza e l’Igiene nei posti di lavoro. Il costo per attuare questo sportello sarebbe molto ridotto se non assente, in cambio però il sostegno per tutti gli interessati sarebbe impagabile.
PROMOZIONE SPORTIVA. È noto ormai a tutti come le nuove generazioni si trovino a vivere in un contesto molto più sedentario rispetto al passato con conseguenti problemi legati alla motricità ed al sovrappeso. Queste difficoltà riguardano anche adulti ed anziani i quali trovano nell’attività motoria grandi vantaggi dal punto di vista psico-fisico e della socialità. Nel nostro Comune abbiamo la fortuna di avere molte Associazioni che offrono servizi diversi in questo settore, per questo riteniamo indispensabile potenziarne l’attività attraverso vari interventi come la centralizzazione per l’organizzazione dei corsi a livello dell’amministrazione stessa (come avviene in altri Comuni con notevoli vantaggi per tutti), la definizione di un tetto massimo per le tariffe, la collaborazione diretta con i servizi di Assistenza Sociale sul territorio per permettere alle persone in difficoltà di partecipare alle attività o di far partecipare i propri figli, la creazione di eventi sportivi itineranti sia in forma di esibizioni che come competizioni per aumentare la visibilità delle Società ed al contempo far cassa da reinvestire nella manutenzione delle strutture spesso fatiscenti. 
CURA DELL’ AMBIENTE La cura dell’ambiente sia in senso stretto, il nostro ricco territorio, che in senso più ampio è uno dei punti fondamentali del nostro programma. Gli interventi da fare per un cambio di mentalità atto a salvaguardare il nostro pianeta sono tanti ma passano da piccoli atti quotidiani ed in questo senso proprio il Comune deve essere d’esempio. Incrementare le aree per cani provvedendole di tutto il necessario per una buona convivenza uomo animale; aumentare i controlli sui Monti Pisani che troppo spesso sono vittima di abusi di vario genere: dal furto di ettari di bosco all’utilizzo come discarica; vietare l’uso di saponi e detergenti testati su animali come clausola nei contratti di fornitura al Comune; inserire nelle mense Comunali menù vegani e vegetariani per permettere a tutti il libero accesso secondo il proprio pensiero.
Per questo e per molti altri punti del nostro programma chiediamo il sostegno degli elettori per poter governare il nostro territorio e riportare l’amministrazione comunale al servizio dei Cittadini.

 
 Per contatti: viveresangiuliano@gmail.com

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

22/4/2014 - 13:42

AUTORE:
Cittadino Alessandro B 40 anni abitante a gelo

Programma letto due volte, parole tante, visione politica discutibile, risoluzioni immediate nessuna, a medio termine tracce, risultato ne più e nemmeno come gli altri.
Alessandro B.
Laureato con 110 e lode con tesi ' il partito socialista in età giolittiana"
Master in politica di coesione e strategia politica
Docente di diritto e statistica enti locali
Cordiali saluti

21/4/2014 - 18:43

AUTORE:
Riccardo Maini

Quando vedo facce giovanili che si affacciano alla politica locale non posso che essere soddisfatto. Posso non concordare con alcune delle idee che professano ma vederli impegnati nel portare avanti le proprie convinzioni è sicuramente una cosa positiva.
Se dovessi fare alcune considerazioni sui consiglieri della passata legislatura dovrei sollevare molti dubbi su alcuni di loro che sopra le loro facce, come dice Ludmilla, avrebbe dovuto esserci un cervello alimentato non solo dall'entusiasmo, ma anche dalla preparazione culturale.
Mi permetto di rispondere al Cittadino Alessandro B. anche se non ho molto titolo a farlo:
il personale non si può ridurre, si può solo organizzarlo in modo più razionale per fornire maggiori servizi al pubblico; i dirigenti devono essere ridotti a due/tre unità;
Geste deve essere in parte privatizzata o inserita in un servizio per più comuni;
la Cerratelli deve essere privata di tutti i sussidi, aiuti o sovvenzioni; uscire dalla Società della Salute ed impegnare 1.400.000 di euro che viene versato a questo inutile carrozzone, per servizi sanitari rivolti esclusivamente ai cittadini di SGT.
Quello che ho scritto sono solo le idee inascoltate che ho portato avanti in consiglio. Mi auguro che qualcuno di questi giovani nella foto, possano condividere qualche idea, farla propria e cercare di realizzarla nella prossima consiliatura.
Un in bocca al lupo

20/4/2014 - 22:12

AUTORE:
CIAPPEI FALIERO

Quello che occorre è un PROGRAMMA POLITICO-ECONOMICO.
Bravo, vedi se all' indirizzo sotto trovi le risposte che tu hai cercato e non trovate. Buona lettura.

http://civessgt.wordpress.com

18/4/2014 - 8:37

AUTORE:
Ludmilla

Io il mio contributo al futuro vostro l'ho già dato e lo sto ancora dando, per i miei figli e per la società in cui vivo, credimi. Vi auguro tanta fortuna, ragazzi e non, ma resto convinta che non bastano facce nuove, occorre che sopra quelle facce ci sia un cervello alimentato non solo dall'entusiasmo, ma anche dalla preparazione culturale. L'assessorato alla zanzara tigre è ovviamente una battuta, quello della torta cò bischeri potrebbe non esserlo, se eleggerete una massaia.
Troppo comodo affermare che appoggerete le idee che condividete, da qualunque parte provengano, dovete esprimere le vostre, per dimostrare che ne avete. E, per favore, niente copia-incolla.

18/4/2014 - 7:04

AUTORE:
Cittadino Alessandro B . 40 anni abitante a gello.

Una lista diversa , nuova , va bene, abbiamo anche capito che non vi mischiate con altri , benissimo , effettivamente però leggendo il programmi di tutti , vostro compreso , non si esce dai buoni propositi e non si affrontano i temi veri .
Come affrontate il costo enorme del personale?
Cosa fate con i dirigenti ?
Come risolvete la fallimentare società Geste ?
Cosa fate con la Cerratelli? E con la società della salute ?
Ecco questi sono alcuni temi costosi, ai quali ci piacerebbe sapere le vostre ricette .
A queste domande ci piacerebbe avere anche una risposta da :
Di Maio
Nicosia
Parducci
Barbuti
e ad alri se verranno
Grazie

18/4/2014 - 1:43

AUTORE:
pix

Come siete tutti alletterati a san giuliano.
Si corregge anche gli errori d'ortografia.
Valutiamo di piu' i contenuti,senza fare tanto i maestrini!!

17/4/2014 - 19:57

AUTORE:
Giacomo Devoto, Gian Carlo Oli

vedi anche:
Offensiva
Enciclopedie on line

offensiva Modo di operare delle forze armate in guerra che tendono ad assicurarsi i vantaggi materiali e morali dell’iniziativa delle operazioni obbligando il nemico alla difensiva e ad atteggiamenti passivi.

Oppure:
A Kerenszkij-offenzíva (más néven júliusi offenzíva vagy galíciai offenzíva) az utolsó orosz offenzíva volt az első világháborúban. 1917 júliusában hajtották végre.

..ergo, se un c'è OFFENZIVA un c'è nemmeno DIFENZIVA da punte parte 'n'Italia!
bona.

17/4/2014 - 19:10

AUTORE:
sangiulianese

Alessandra con questo tuo commento m'hai chiarito in maniera precisa le idee...ti ringrazio!! Perche' il termine meticci vi calza a pennello...meta' ribadisco grillini ( come gia' avevo percepito) e l' altra meta' vi definerei in maniera non offenziva (offensiva ndr) "giovani furbetti".....

17/4/2014 - 11:42

AUTORE:
Alessanda Pellegrini

La parola meticcio credo che si addica perfettamente alla nostra situazione perché io la intendo come sinonimo di “unione di differenze”e ciò porta in genere arricchimento in un senso molto ampio del termine, ma no, non siamo metà grillini e metà da definire. Siamo solo cittadini come quelli che fino ad oggi hanno guardato ai vari candidati come una possibilità di miglioramento ed invece si sono sentiti ogni volta traditi. Siamo cittadini che negli anni, ognuno per motivi diversi, si sono trovati a scontrarsi con il muro dell’amministrazione uscente restando basiti per l’incapacità o la non volontà di voler risolvere delle problematiche che ai nostri occhi apparivano risolvibili con pochi, piccoli e semplici interventi. Partendo da questo come hanno detto Francesco e Lorenzo abbiamo deciso di unire tutte queste proposte che avevamo abbozzato negli anni e di svilupparle per stilare un programma. Il nostro parlare di NON scendere a compromessi NON è su eventuali proposte. Leggendo altri programmi abbiamo trovato idee che ci sono parse difficili (IMPOSSIBILI) da mettere in pratica ma decisamente interessanti. Qualora le difficoltà che noi vediamo in queste proposte fossero risolte o fossero solo frutto della nostra immaginazione pessimista(anche se vorrei sottolineare che abbiamo lasciato ben poco all’immaginazione attraverso analisi approfondita delle varie problematiche) non avremo nessun problema ad appoggiare e sostenere uno o più progetti da chiunque venissero introdotti e condotti. Non scendiamo a compromessi di coalizioni per non essere vincolati, come avviene sia a livello locale che nazionale, a dover dire “si” quando secondo noi è “no” e viceversa. Purtroppo ad oggi leggendo gli altri programmi abbiamo avuto la stessa sensazione provata in passato: “se solo fosse vero”. Quindi sperando di essere stati più chiari: noi non ci apparentiamo e non ci apparenteremo con nessuno, qualora da qualche parte dovessero essere avanzate proposte per noi realisticamente fattibili oltre che utili e valide queste proposte avranno il nostro appoggio. Il non apparentarci serve ed è necessario per avere la libertà di usare il BUON SENSO, come ha propriamente detto Francesco, piuttosto che restare soggiogati da uno scambio di favori. E a chi ci dice che non è così che si fa la politica rispondiamo che come si fa la politica noi in effetti non lo sappiamo perché non siamo politici ma che se la politica è quella che abbiamo visto fino ad oggi siamo ben lieti non saperla fare.
Il candidato sindaco Alessandra Pellegrini

17/4/2014 - 8:06

AUTORE:
Elettore, incolto,svogliato,e incazzatello

E brava Ludmilla,
Vota te un candidato a sindaco di destra, o di sinistra professionale, chirurgo esperto, dotato di titoli accademici riconosciuti dai principali enti accreditati, un docente in programmi elettorali unici e con specificità di intervento risolutorio .
Un candidato a sindaco sponsorizzato da professionisti dell' insuccesso, catalizzatori di consensi familiari o promettitori per conto terzi di sanatorie o assessorati alla zanzara tigre, vota te chi da tempo immemore, o chi da poco tempo ci ha governato o opposizionato, portando l azzeramento dei servizi , la vendita di tutto il patrimonio, con il tacito consenso di figure al ciclostile.
Vota te i professionisti della politica locale , sai quei teorici del capitalismo e del post comunismo , preparati colti , relatori di teorie , e portatori del sapere , figure con professionalità di spicco , invidiati da tutti .
No io non li voto !!
Voglio delle facce nuove, giovani , ragazzini , ragazze madri , disoccupati, che non conoscono le teorie economiche liberali di Schumpeter, Keynes e Hayek o del socialismo scientifico di Marx ed Engels, si voglio quel nuovo a cui , gente come te Cara Ludmilla , ha rovinato il futuro.
PS
GLI APPARENTAMENTI E GLI ACCORDI AL BALLOTTAGGIO SONO DA VECCHI POLITICA NON HANNO MAI RISOLTO I PROBLEMI DELLA GENTE.

16/4/2014 - 22:32

AUTORE:
Ludmilla

Sì, miei cari ragazzi e non, le vostre sono parole in libertà, il vostro programma di cui andate così fieri è un copia-incolla con mille altri, dal vostro cilindro non è uscito alcun coniglio e le vostre competenze sono autoreferenziali.
Come potete chiedere in questo modo la fiducia dei cittadini? Vi fareste operare da un chirurgo alla prima esperienza, avendo solo garantita la sua buona volontà?
Comunque auguri, qualche voto lo prenderete sicuramente anche voi.

16/4/2014 - 22:17

AUTORE:
Astro

La somma di tante delusioni è solo una delusione più grande.

16/4/2014 - 20:50

AUTORE:
XXXL

...e siccome compromesso sembra parola deleteria, in tanti che non sanno "di politica" la intendono per quel verso li; invece è qualcosa di alto la politica moderna.
Prima della politica c'erano guerre sanguinarie e totali ed il vincitore dopo oltre depredare "i beni" del vinto, poi scannava oltre i vecchi, donne e bambini, ed anche il cane, il poveraccio a differenza der rgatto non poteva arrampicarsi sull'albero più alto e...via cani, cuccioli di cani e tutto quello che era legato alla storia e vita del "nemico".

Con le dovute differenze (magari inconcse)si è visto in striming due/tre volte quella scena pitonta di rifiutare "il compromesso" per il Governo Nazionale e...o si governa noi o gnente!
..spero di essere smentito però...nel post che mi ha preceduto ha letto la mia sensazione precisa e quindi...credevo di essere il solo a dar quella valutazione, invece...era normale che anche a SGT ci fossero degli adepti del comico genovese anche se poco manifesti e di sguincio ma..l'idea è la listesima e..non ci sarebbe niente di male, ma è un bel passo indietro perchè nelle migliori Democrazie la minoranza è a pieno titolo parte del Governo della cosa pubblica con il controllo, il non pregiudizio e la preparazione a divenire a sua volta maggioranza.

16/4/2014 - 19:48

AUTORE:
sangiulianese

Francesco se ho capito bene siete un gruppo di meticci ( mezzi grillini e meta' da definire).
Il tuo concetto e' preciso e rispettabile, pero' non condivito il tuo rimarcare "non scendiamo a compromessi".
Nella vita politica alcune volte invece e' necessario cedere su qualcosa, basta che sia a vantaggio della cittadinanza.
Troppa rigidita' non va' bene, per essere costruttivi occorre il confronto e la mediazione.

16/4/2014 - 19:11

AUTORE:
valerio ciachini

Non faccio più parte della Lega Nord da anni, ma alcune istanze sono ancora vive.
Siccome vinceremo le elezioni e Giusto Nicosia sarà il nuovo Sindaco di San Giuliano Terme ed io in consiglio comunale, mi farò portavoce della problematica che segnali e come ho costretto il Sindaco Panattoni a sgomberare quella brava gente dall' occupazione abusiva di Asciano nell' ex Pellerossa, stai sicuro che risolveremo l problema di Ripafratta una volta per tutte.
Abbi fiducia e votaci.

16/4/2014 - 16:36

AUTORE:
Francesco Cecchetti

Provo a rispondere cercando di chiarire ciò che ha detto Lorenzo e risolvendo i dubbi che sono stati manifestati: nella nostra lista ci sono persone più giovani e meno giovani. Quando ci siamo trovati di fronte alla stesura del programma questo è stato un punto di forza notevole permettendo di analizzare in maniera dettagliata ed approfondita i vari problemi attingendo alle esperienze e competenze di ciascuno.
Per quello che riguarda lo schierarsi ribadisco che non lo siamo e non lo saremo. Nessuno di noi si è candidato con l’intenzione di avere una poltroncina in Comune quindi se i Cittadini ci daranno fiducia basandosi sul nostro programma e sui nostri esponenti saremo felici di impegnarci al massimo per non tradire questa fiducia, al contrario se non dovessimo ottenere risultati continueremo a portare avanti i nostri progetti e le nostre idee come semplici cittadini.
La decisione di trovarci e cercare delle soluzioni è legata solo al miglioramento della vita di noi sangiulianesi. Per questa ragione non sentiamo il bisogno di apparentarci: preferiamo arrivare dove arriviamo con la coerenza di non volerci unire o di non voler scendere a compromessi con chi da una parte o dall’altra fino ad oggi si è preoccupato ben poco dell’interesse dei Cittadini. Anche correndo il rischio di essere suscettibili ad “un venticello caldo maggese”.
Al nostro interno vi sono persone con ideologie politiche differenti ma ciò che ci unisce è la delusione di chi ci ha rappresentato fino ad oggi. Partendo da questo ci siamo uniti e abbiamo cercato delle soluzioni usando il buon senso e sfruttando le competenze (professionali e non solo) di ciascuno e non l’attaccamento ossessivo ad un colore.
Unirci ci avrebbe reso tante cose più semplici e le occasioni non sono mancate né con partiti né con altre liste.
Ma crediamo nel nostro programma, nel nostro candidato a sindaco e nei nostri candidati consiglieri. Non abbiamo motivo alcuno di unirci scendendo così a compromessi con qualcuno che non ci rappresenta e nel quale non riponiamo COME CITTADINI la nostra fiducia.

16/4/2014 - 12:49

AUTORE:
Giovanni

Come fai ad interpretare nella quotidianità ciò che dice Matteo Salvini e Giusto Nicosia ?
Per i Rom a Riprafatta cosa si fa ?
Impara da chi sa perdere con classe !!!

16/4/2014 - 10:22

AUTORE:
valerio ciacchini

...Lorenzo, il tuo..." e non ci apparenteremo con nessuno"... è segno di coerenza ed è anche una secca affermazione, che non potrà essere interpretata ed ha un solo inequivocabile significato. In bocca al lupo.

16/4/2014 - 9:01

AUTORE:
Ludmilla

Si apparentano, si apparentano, non vi preoccupate!

15/4/2014 - 23:57

AUTORE:
XXXL

...se Lorenzo Benotto è giovane, non vale ma,
un "ma" c'è sempre.
Raccontava il grande Enzo Biagi una parabola o.. dei comandamenti.
-Non desiderare la donna d'altri-
Ecco se è "sufficentemente giovane" passi, è attempo, ma se supera l'età dello sgrano cioè (30/40 anni e non l'ha desiderata nessuno, "vordì" che è un catorcio.
Ergo se uno/una si mette a far politica a 30/50 anni e prima non l'hanno cercato/cercata neppure per stare in un consiglio di Circolo Ricreativo, Consiglio di Frazione o in un partito politico; gnente insomma e.."dardilaffare" si candida o viene candidato a guidare/governare un Comune è difficilerrimo che faccia cappotto, poi se si parte già dicendo: noi non si vor parenti, poi...poi rimarrete infecondi ed un venticello caldo maggese vi porterà al mare come le foglie di castagno in novembre, perdono il loro colore e peso e..poi prendono a frullino con le correnti ascensionali 'ncielo e plaffite in mare.
Buon viaggio.

15/4/2014 - 23:20

AUTORE:
Lorenzo Benotto

La nostra lista è composta di persone diverse tra loro per età, formazione e ideologie.
Noi crediamo che questo sia un punto di forza.
Non possiamo essere inquadrati in nessuna categoria politica classica.
Noi siamo noi e basta, siamo nuovi, ed è per questo che corriamo e correremo da soli.
Quindi, a chi ci chiede se siamo di destra o di sinistra, se ci schiereremo con l'una o l'altra parte, ora o in caso di ballottaggio, possiamo rispondere con fermezza che manterremo la nostra indipendenza e dunque non ci apparenteremo con nessuno.
Chiediamo ai Cittadini un voto per governare e, se vorranno accordarci la loro fiducia, metteremo al servizio della comunità tutto il nostro entusiasmo, la nostra buona volontà e le nostre competenze.

13/4/2014 - 21:05

AUTORE:
Cittadino

Questa lista e' composta da cittadini totalmente under 30 (come dalla foto) o avete inserito anche persone molto piu' adulte di voi?
Apparentemente la lista sembra totalmente apolitica...vi chiedo pero' (mettendo il caso che siete andati a votare poche volte o addirittura una sola volta) siete piu' sbilanciati verso destra o sinistra?
Fatemi sapere perche' il progetto e' interessante...thank

13/4/2014 - 19:05

AUTORE:
valerio ciacchini

Bravi ragazzi, la politica locale ha bisogno di gente fresca e vi faccio un grosso in bocca al lupo.
Ma nel caso di eventuale ballottaggio, promettete solennemente di non essere una stampella ed una lista civica creata apposta per poi apparentarvi con il raggruppamento di sinistra del candidato sindaco Sergio Di Maio ?