none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Nelle discussioni dei candidati per l'europa non si .....
. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
“anche il ritardo nella giustizia è di per se ingiustizia”
none_a
Editoriale di Christian Rocca (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Stefano Ceccanti, costituizionalista (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
REDAZIONE - de Il Foglio
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Asciano
Casale di Valle, Asciano. Il Capogruppo Bolelli scrive al Presidente del Consiglio e al Sindaco

8/5/2014 - 22:08


Casale di Valle, Asciano. Il Capogruppo Bolelli scrive al Presidente del Consiglio e al Sindaco
In essa sii dava mandato agli organi tecnici ed amministrativi del comune di verificare la legittimità e la corrispondenza al pubblico interesse dell’ acquisto di una porzione di strada da parte di alcuni cittadini che ne hanno fatto il parcheggio ed il resede esclusivo della loro abitazione.
La restante popolazione nella sua quasi totalità contesta tale cessione ai privati rivendicando la proprietà e l'uso pubblico di tale porzione di strada, essenziale sia per il passaggio della fognatura che per l’ accesso, in caso di calamità, dei mezzi di soccorso.
Con l’ approvazione di tale mozione si sarebbe dovuto aprire un procedimento, nel contraddittorio tra le parti, per verificare se confermare o meno la privatizzazione di detta strada, che, comunque, al nuovo catasto figurava come “strada pubblica”.
Con l’ approvazione della mozione il Sindaco ed il Presidente del Consiglio Comunale avrebbero dovuto attivare gli uffici per i controlli previsti dalla medesima mozione: ciò non è accaduto probabilmente in base all’ adagio che recita “passata la festa (le elezioni) gabbato lo santo”.
Il consigliere di rifondazione Comunista Claudio Bolelli ha inviato la seguente lettera al Sindaco ed al Presidente del Consiglio Comunale candidato a succedegli.
 
L’ Altra Sinistra per San Giuliano

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

9/5/2014 - 21:50

AUTORE:
Claudio Bolelli

Oggi mi sono incontrato a Casale di valle con di Maio ed il segretario del P.D. di Asciano davanti ai cittadini che giustamente rivendicano l' uso pubblico di una strada comunale.
Il segreterio del P.D. ha ribadito che la sezione di Asciano del suo partito ha sempre appoggiato la lotta degli abitanti di via di valle. non ce ne eravamo accorti, ma forse lo ha fatto a nostra insaputa e ci scusiamo per la distrazione. Oggi ne prendiamo atto come impegno per il futuro. Di Maio si è impegnato pubblicamente a sollecitare gli uffici a fare il loro dovere: Prendo atto del suo impegno con riserva di verificarlo.
Gli ascari del PD che mi sono saltati addosso senza aver letto quello che ho scritt (mai pubblicato sulla Voce del Serchio), sono serviti: si rivolgano al loro candidato sindaco per chiedere come egli oggi ha promesso l' adempimento di quello che chiedo da cinque anni.
Con questo considero conclusa la polemica con chi non si firma
Claudio Bolelli

9/5/2014 - 15:47

AUTORE:
Giacomo Cerrai

Vado spesso alla Valle di Asciano a trovare amici e compagni e conosco bene i problemi di Casale di Valle, che non nascono ora. Sono circa cinque anni che gli abitanti di Casale di Valle si battono per veder riconosciuti i loro diritti e l'uso pubblico di una pozione di strada ed hanno trovato in Claudio Bolelli un consigliere attento e partecipe alle loro iniziative e richieste che ha messo loro a disposizione anche la sua competenza da professionista. Di Maio ha dato recentemente una mano? Bene e Bolelli glielo ha riconosciuto. Ad ognuno il merito che ha : per cui Di Maio dovrebbe, a mio parere, fare altrettanto e riconoscere che questa battaglia se sarà vinta è merito soprattutto degli abitanti di Casale di valle e di Bolelli che in tutti questi anni li ha seguiti. Anzi Di Maio potrebbe fare di più : attivarsi da subito per l'applicazione immediata della delibera. In quanto poi a chi fa vincere la destra l'esperienza storica è lì a dimostrare che la destra vince quando la sinistra abdica al suo ruolo. Come è avvenuto appunto a San Giuliano negli ultimi anni.

9/5/2014 - 15:31

AUTORE:
Luca Guerra

La mozione e' stata discussa il 3 quindi come fave a il Di Maio a chiamare il 10. Si nota proprio che gli attacchi sono personali e strumentali. Il Bolelli annusa la sconfitta ed invece di attaccare Nicosia attacca Di Maio magari avranno fatto un patto col Luvisotti. Ad oggi solo Di Maio ho sentito attaccare la destra gli altri sono solo d'accordo

9/5/2014 - 15:31

AUTORE:
Alberto Notari

Anch'io sono un residente di via Casale di Valle e esprimo una considerazione condivisa anche dagli altri residenti. A noi non interessano le polemiche politiche da campagna elettorale, quello che noi vogliamo è che l'ufficio tecnico del Comune esamini finalmente la questione e dia la risposta attesa da molto tempo. Noi siamo grati sia al consigliere Bolelli per aver lottato con tenacia affinché le particelle ritornassero alla pubblica utilità, sia al candidato sindaco Di Maio per aver fatto in modo che anche la maggioranza in Consiglio Comunale votasse un testo che prevedeva il riesame della questione. In sostanza chiediamo che queste polemiche non pregiudichino per l'ennesima volta le legittime istanze dei cittadini di Via Casale di Valle.

9/5/2014 - 15:09

AUTORE:
Claudio Bolelli

La mia lettera al Sindaco ed al Presidente del Consiglio Comunale non è stata per un disguido, pubblicata sulla voce del Serchio. Tutti gli anonimi contestatori del suo contenuto non possono averla letta se il testo non è stato loro fornito dal Sindaco o dal Presdente del consiglio counale. Tali anonimi capitani coraggiosi si dimostrano pertanto esser esser solo manutengoli di chi difendono. Oggi alle cinque sarò in via di Valle dove (sennza invitarmi) Di Maio ha chiesto di incontrare a polozione.
Claudio Bolelli

9/5/2014 - 14:24

AUTORE:
Compagno di quà dal Serchio, la firma...

...un'importa! i compagni si vedono dar rpelo, e...
Giacomo Lenti che non conosco e quindi potrebbe essere un nome di fantasia od un omonimia e quindi tutto il tuo discorso sulle firme in calce va a farsi friggere.
Epperò io che son confinante dei compagni che si presentano per guidare il vostro comune; comune vicino al mio e quindi colgo l'essenziale dell'obbiettivo del compagno Sergio di Maio: Battere la destra e quindi considerare la destra con le loro idee (di destra appunto) è quello che han sempre fatto i compagni: combattere quelle idee, da Scelba a Tambroni ed i Fanfani vari e...la lotta continua per quel verso e non altrove.
...poi con Moro e Zaccagnini si tentò anche un alleanza per far progredire in tutto e per tutto la nostra bella Italia; ce lo impedirono con un atto violentissimo, ma..non ci hanno impedito di fare di un democristiano della sinistra di quel partito il capo della sinistra che governa pro tempore il paese.
Poi se credete utile star fuori dal Parlamento (li dove si fan le leggi valide per tutti), continuate a votare l'Ingroia di turno e...
...oh... attaccaci mpopò un toppino!?

9/5/2014 - 14:01

AUTORE:
Giacomo Lenti

Mi spiace per te Bolelli ma non essere troppo sicuro che gli abitanti di casale di valle ti hanno dato 10. Onestamente non capisco il tuo accanimento dai un segnale di debolezza secondo me. Prima elogi il Di Maio poi lo paragoni ad un pavone poi ridiventa bravo poi cattivo poi bravo...... Secondo me la cosa che fa più rabbia che il Di Maio non ti risponde. Ho letto che il suo obiettivo e' battere la destra ecco perché non ti considera secondo me. Pensaci magari troverai la risposta.

9/5/2014 - 13:36

AUTORE:
Residente Casale di Valle

Bolelli non capisco questo tuo accanimento nei confronti del Di Maio per fini elettorali. Sbaglio o sei stato tu a dirci che è una brava persona. Cosa dimostrata nel corso del consiglio comunale al quale ho assistito. Anche grazie alla sua tenacia si è ottenuto un testo condiviso. Onestamente mi hai deluso. Comunque prossimamente incontreremo Di Maio per ringraziarlo personalmente.

9/5/2014 - 13:32

AUTORE:
UGOLINO

E' da anni che ci rincoglionite con le vostre versioni politiche anzi da decenni, sarebbe ora di cambiare poveri i cittadini che vi consegnano la fiducia elettorale, x farci piangere di tasse e promesse sempre mancate.
Il vostro politichese ormai alla frutta infatti non vi rimane che litigare e combattere x avere un voto in piu' questo si chiama essere allA FRUTTA, se poi sara' amara almeno qualche migliaio di cittadini avra' avuto una soddisfazione dopo decenni di codesta politica del tegamino.
Dovra povvedere il cittadino sangiulianese a cambiare VERAMENTE perche se aspettA VOI e il vostro passo in dietro stiamo freschi

9/5/2014 - 12:41

AUTORE:
Claudio Bolelli

Non appena si avanza una critica al P.D. parte la contraerea degli anonimi.
Avevo deciso di non replicare più a chi non ha il coraggio di firmarsi, ma questa volta farò un’ eccezione perché i due coraggiosi difensori del passato si dichiarano consiglieri comunali: persone che ho guardato in faccia per cinque anni e che non hanno il coraggio di dire il loro nome nemmeno per difendere il loro partito!
Senz’ altro un bell’ esempio di moralità politica è quello di chi dichiara di far parte di una istituzione e poi non ha il coraggio di dire il proprio riverito nome e cognome.
Nel merito: ho tirato in ballo il Presidente del Consiglio Comunale perché il giorno dopo il consiglio del 10 Di Maio, invece di seguire l’ iter della pratica per controllare che venisse inoltrata agli uffici, ha speso il suo prezioso tempo per telefonare ad alcuni abitanti di via Casale di Valle arrogandosi il merito di aver fatto “digerire” al PD, che era riluttante, la mozione che poi è stata approvata, nel corso della lunga interruzione del Consiglio per concordarne il testo.
Senz’ altro Di Maio ha favorito l’ esito unitario della mozione, ma non credo che possa arrogarsene il merito, o, se ne vuole una parte, la segua nel suo iter presso gli uffici prima di mettersi le penne del pavone.
Si, caro Anonimo n. 1. In questa vicenda credo che gli abitanti di via Casale di Valle abbiano già deciso di darmi 10.

Claudio Bolelli

8/5/2014 - 22:35

AUTORE:
Altro Consigliere Pd

Dispotivo finale della mozione del 3 aprile 2014 votata anche dal Bolelli da dove si evince che fa solo demagogia volendo tirare a forza il Di Maio dentro una polemica (dove anzi ha avuto un ruolo decisivo). Vi prego di leggere
Chiede e dà mandato al Sindaco ed alla Giunta
-di verificare con decorrenza immediata e comunque non oltre la scadenza della attuale Amministrazione tramite i propri organi tecnici-amministrativi e legali quanto richiesto dalla Difesa Civica Regionale della Toscana al fine di valutare l'eventuale esistenza e/o titolarità di interesse pubblico delle particelle in questione comunicando l'avvio del procedimento agli interessati al fine di permettere loro la partecipazione al procedimento stesso;
-di trasmettere eventuali atti intermedi e l'esito finale della ricognizione istruttoria alla Difesa Civica Regionale della Toscana allo scopo di prevedere, laddove se ne ravveda la necessità, l'inizio di un procedimento di conciliazione tra le diverse richieste avanzate dalle parti anche in presenza della stessa Amministrazione Comunale;
- di prevedere, laddove le azioni della Difesa Civica Regionale della Toscana non abbiano buon esito e nel caso che dalla ricognizione dell'istruttoria si evidenzi l'esistenza di un interesse pubblico delle particelle individuate, l'azione che sarà ritenuta più congrua per ricondurre alla pubblica utilità le due particelle catastali.

8/5/2014 - 22:14

AUTORE:
Consigliere Cominale Pd

Capisco che sei in difficoltà ma la mozione impegnava il sindaco e non il presidente del consiglio. Quindi smettila di fare demagogia. Invito tutti i cittadini a leggere la mozione la trovate sul sito. Bolelli sei scivolato in una buccia di banana per fare cassa di voti ma ci hai preso 10