none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Riccardo Maini (vedi risposta al sig. Bertelli)
none_a
Comunicato congiunto FdI, Lega, FI.
none_a
“Interrogazione del consigliere provinciale Roberto Sbragia”
none_a
Ripafratta, 25 maggio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Prato
none_a
Dal 17 al 19 Maggio ore 10.00 - 20.00
none_a
Forum Innovazione di Italia Economy" II EDIZIONE
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Intervento di Simona Bonafè
IL 25 MAGGIO INSIEME PER CAMBIARE L'EUROPA

23/5/2014 - 8:23


IL 25 MAGGIO INSIEME PER CAMBIARE L'EUROPA

 

Intervento di Simona Bonafè

Ventidue province, 4 regioni e praticamente una sola domanda: lavoro.

È il riassunto del mio tour elettorale nella circoscrizione dell’Italia Centrale.

 

Una richiesta che mi è arrivata sotto forme molto diverse: l’imprenditore umbro che chiede semplificazioni ed un accesso facilitato ai fondi europei, l’operatore balneare della Versilia che teme di perdere gli investimenti a causa della Bolkestein, il giovane di Frosinone che nonostante la laurea ed il master non riesce ad andare oltre gli stage, il pescatore di San Benedetto del Tronto che vuole maggiore tutela delle risorse ittiche.

In tutto ciò l’Europa è lontana: la capitale della grande tecnocrazia, il regno del rigore che ha strangolato le piccole e medie imprese, il luogo dove vengono emanate leggi complesse vissute come strumenti a favore di altri Paesi e mai dell’Italia.

In questa percezione distorta dell’Europa ha pesato la totale assenza della politica, la Commissione si è di fatto trasformata in una sorta di organismo tecnico, che ha lavorato sotto dettatura degli Stati più forti. Quando è nata la moneta unica, la speranza di tutti è che si andasse avanti sulla strada dell’integrazione, purtroppo così non è stato.

Oggi abbiamo la straordinaria opportunità di cambiare le cose: le elezioni europee del 25 maggio e la possibilità che il risultato del Pd sia determinante nella vittoria del Pse, il semestre di presidenza italiana ed infine l’erogazione dei finanziamenti 2014-2020 che porteranno in Italia circa 60 miliardi di nuove risorse.

Alle tantissime persone che ho incontrato nel corso della mia campagna elettorale, ho detto che il rimedio è andare avanti, non tornare indietro. Solo con un convinto sostegno alla crescita, sarà possibile dare una risposta all’imprenditore umbro, all’operatore balneare della Versilia, al giovane di Frosinone, al pescatore di San Benedetto del Tronto e soprattutto a quei 27 milioni di disoccupati che non si aspettano meno Europa ma un’ Europa migliore.

Ho parlato di queste cose nel mio tour elettorale, tentando di sottrarmi il più possibile al brutto teatrino che è andato in scena nel nostro Paese con riferimenti minacciosi quanto inconcludenti alla lupara bianca, alla vivisezione, ai processi popolari e alle liste di proscrizione.Il 25 maggio decidiamo cose importanti, non la scaletta di un macabro show: se il Pd vincerà le elezioni, il governo Renzi avrà più forza per portare a termine lo storico processo di riforme avviato el’Europa tonerà alla sua vocazione originaria, dando finalmente corpo a quel sogno di Altiero Spinelli, nato nel mezzo del Mediterraneo durante la lunga notte della guerra.

 

Simona Bonafè capolista PD alle Europee per la circoscrizione Centro

mail: comitatobonafe2014@gmail.com

Fonte: Simona Bonafè
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri