none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
PRESENTAZIONE DI Antonio Giuseppe Campo (per studenti e lavoratori fuori sede)
none_a
IL SEGRETARIO DE LLA SEZIONE DI SAN GI ULIANO TERME
none_a
Di Andrea Paganelli
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Maggio Migliarinese
Degno finale di una bella domenica

26/5/2014 - 8:48



Dal sacro al profano o viceversa.
Un fine settimana molto dibattuto quello che il Maggio Migliarinese ha proposto alla cittadinanza.
Sabato sera la comicità aspra dei Gemelli Siamesi che hanno fatto ridere e scandalizzare i convenuti e domenica sera i Solisti dell’Orchestra Arché che hanno addolcito il pubblico con i loro archi.
Non sono possibili paragoni, era solo per dire quello che si è fatto.
Quattro bei giovani colti e raffinati che si coccolavano una bella Luisa che si muoveva sia con le abili braccia sul suo violino  sia con il cambiamento di posto che non sono riuscito a capirne il perché, ma credo dovuto al fatto che dovesse accompagnare o dare una piena dimostrazione della sua bravura.
Delucidateci!
Dalla musica classica a quella popolare, dalle canzoni immortali a quelle tradizionali, diverso il tono, il periodo, la difficoltà, ma sempre uguale il calore degli applausi che una cinquantina di ascoltatori, pochi ma attenti, ha dedicato loro.
Alla fine, dopo un richiestissimo bis che avremmo voluto ribissare ancora e ancora, un bel brindisi augurale e... alla prossima!


Per i seguaci del Maggio la prossima è una cena venerdì sera con contorno di musica della Martino Blues Band, Dal Blues al Rock, sempre al Teatro del Popolo di Migliarino, ore 20 e 30.


Chi legge può aderire  con la posta della Voce.

Fonte: testo e foto u.m.
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

28/5/2014 - 7:33

AUTORE:
u.m.

vedi caro Piero che: Ascoltando s'impara".
Ci sono andato vicino vero?
Grazie a te e ai soci Coop per le belle serate musicali.

27/5/2014 - 18:03

AUTORE:
L.P.

Caro Umberto, il cambio di posti dei violinisti è dovuto a chi, a seconda del brano in esecuzione, assume il ruolo di primo violino, cioè quello che da il tempo e a cui gli altri si adeguano. Saluti.