none_o

Servono forse convegni interminabili, ospiti illustri e location spaziali per ottenere partecipazione e divertimento? Servono mezzi illimitati, spazi dedicati, progetti faraonici per riunire persone e Associazioni per un progetto comune di alto livello? Talvolta, come è successo questo sabato, basta un piccolo spazio ed una piccola occasione per ottenere risultati eccellenti e oltre ogni aspettativa. 

Appuntamento alle 9.30 su Piazzale Ambrogi a MdV
none_a
Mondo disabile
none_a
Arpat Toscana
none_a
Acque SpA comunica interruzione idrica a Ripafratta
none_a
Ho letto che a San Giuliano gli sfalci e potature varie .....
Ieri sera, per evitare il semaforo che gestisce il .....
. . . non poteva non venire che dal nostro Presidente .....
. . . . Il discorso del Presidente della Repubblica .....
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
Dal mondo
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Intervista a Elena Cattaneo di Micaela Cappellini
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Le squadre di Val di Serchio
di Marlo Puc
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Nella notte fredda e bianca
la Befana un poco arranca
urge ormai di farsi l'anca
e per questo sembra stanca.

Befanotto suo marito
è davvero inviperito
dice: .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
di Moschini
none_a
Gli Amici di Pisa esprimono mo
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Vecchiano
Ieri sera, 4 giugno, al Teatro Olimpia di Vecchiano è andato in scena lo spettacolo Miamiononmiami

5/6/2014 - 22:17

Ieri sera, 4 giugno, alle 21:15 al Teatro Olimpia di Vecchiano è andato in scena lo spettacolo “Miamionomiami”: una fantastoria  liberamente tratta da Romeo Giulietta.

Ad esibirsi sono stati i ragazzi della classe IID della Scuola Media di Vecchiano che hanno preparato lo spettacolo nell’ambito di un laboratorio teatrale, effettuato nei mesi da febbraio a giugno, sotto la direzione del sig. Dario Focardi, operatore teatrale presso i Teatri della Resistenza.  Il laboratorio ha interessato anche la classe ID che è salita sul palco nel pomeriggio con una pièce in cui è stato affrontato il rapporto tra i ragazzi e la lettura dei grandi classici della letteratura.

E ancora un classico è stato oggetto della rappresentazione serale. La nota e appassionante vicenda d’amore shakespeariana è stata infatti rivisitata e attualizzata: Romeo e Giulietta sono diventati due irrequieti adolescenti, connessi 24 ore su 24, grazie ai moderni sistemi tecnologici. Protagonisti, insieme alle pene d’amore dei due giovani, sono state le nuove tecnologie della comunicazione: cellulari, internet e social network.  Ai messaggi  d’amore inviati sui cellulari e alle sfide tra coetanei lanciate con whatsapp si sono affiancati le chiacchiere e i profili  su facebook costellati da selfie che ci ritraggono nei momenti più diversi mettendo in vetrina la nostra vita personale e  le nostre emozioni. 

Lo spettacolo è riuscito così a fotografare uno spaccato della vita degli  adolescenti di oggi in un mondo in cui le relazioni reali e virtuali s’intrecciano senza soluzione di continuità.
 
Fonte dell’informazione:

Serena Chicca, Insegnante della scuola media di Vecchiano e referente per il teatro

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: