none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Landini sono circa 10 anni che lo propone, sul modello .....
. . . come da proposta renziana:
l'elezione di un .....
. . . . . con i suoi riferimenti verso Berlinguer .....
Sono stati fatti tanti studi e molti convegni sulle .....
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Convention Bureau di Firenze
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
ASD Migliarino Volley
L'INTERVISTA AL DS NICOLA MARIANI

22/6/2014 - 0:21

La favola del Migliarino Volley, tra festeggiamenti e futuro. La nostra intervista al direttore generale Nicola Mariani

 

Continuano i festeggiamenti in casa Migliarino, dopo la bellissima promozione in serie B2 maschile. I ragazzi di Alessandro Puccini hanno centrato ottimamente questo bel risultato, frutto di una stagione che li ha visti in testa alla classifica per oltre quindici giornate. La prima finale, quella contro Olimpia Firenze, non ha portato gioie al team biancorosso, che ha centrato il pass al secondo tentativo, sconfiggendo il sorprendente Scandicci nella gara decisiva.La nostra intervista a Nicola Mariani, direttore generale del Migliarino Volley.

 

Ti saresti aspettato un campionato così esaltante ad inizio stagione?

Bella domanda(sorride). Nella scorsa estate abbiamo compiuto a livello societario scelte importanti affidando la prima squadra ad Alessandro Puccini, secondo di Claudio Grassini fino alla stagione precedente e con esperienze da primo allenatore solamente nel giovanile. Anche la rosa è stata modificata con inserimenti mirati di atleti che rispondevano prima di tutto ad un profilo umano ben preciso, integrandola con atleti provenienti dal nostro settore giovanile. Sinceramente l´obiettivo prefissato era quello di lottare per un posto nei playoff ed allo steso tempo far crescere qualche giovane ma nessuno si sarebbe aspettato di vincere la regular season per poi essere addirittura promossi in serie B2.

 

Tra gli artefici, il giovane Alessandro Puccini, che ha sorpreso tutti alla sua prima stagione da tecnico della prima squadra.

Il lavoro di Puccini è stato fondamentale, infatti ha saputo gestire al meglio questo gruppo e creare una sintonia tra gli atleti che è andata ben oltre l´aspetto sportivo. Cosi come fondamentale è stato l´apporto del vice Ceccherini e della fisioterapista Vescio sempre a disposizione degli atleti. Quando un anno fa scegliemmo di affidare la prima squadra a Puccini ricevemmo molte critiche e pochi consensi nell´aver affidato una squadra che puntava ad un buon campionato di serie C ad un allenatore cosi giovane ma noi eravamo super convinti di aver fatto la scelta giusta.

 

Una società importante la vostra, che negli ultimi anni sta facendo un ottimo lavoro anche a livello giovanile.

L´attività giovanile è il fulcro di questa società ed è il settore che stiamo cercando di sviluppare nel miglior modo possibile anno dopo anno. La piu grande soddisfazione è nel vedere crescere i nostri ragazzi inserendoli poi nelle squadre principali, prima in serie D e poi in serie C. Basti pensare che nella squadra che ha conquistato la serie B solamente quattro atleti non hanno svolto neanche un campionato giovanile con la nostra maglia (Ceccherini, Bettini, Wiegand e Binioris), tutti gli altri provengono dalla nostra "cantera". Abbiamo disputato gare con in campo contemporaneamente un ´95, un ´94, due ´93 e tre ´91.

 

Capitolo futuro. I "rumors" parlano di una B difficile da organizzare. Confermi o smentisci?

Proprio in questi giorni ci stiamo riunendo quotidianamente a livello dirigenziale per capire quale dovrà essere il nostro futuro. Sicuramente partiamo con il grosso handicap della palestra, non essendo omologabile per le misure necessarie per una serie nazionale. Questo vorrà dire che nel caso partecipassimo alla serie B2 dovremo farlo in un´altra palestra e dunque in un altro territorio non avendo strutture idonee nel nostro Comune. Le spese economiche dunque risulteranno ancora maggiori, tenendo contro che già raddoppieranno per la partecipazione al campionato dove verranno affrontare trasferte molto lunghe. Ecco perchè ci siamo presi una decina di giorni per capire e valutare bene la situazione prima di fare salti nel buio in un periodo dove trovare risorse risulta già di per se proibitivo. Certo disputare quello che questi ragazzi hanno conquistato ci piacerebbe, ma solamente se fatta in un determinato modo e non tanto per farla.A chi dedichi questa bellissima annata?La dedica piu grande va ai sedici ragazzi (tredici atleti oltre ad allenatore, fisioterapista e scoutman) che hanno vissuto in prima persona questa annata ottenendo un risultato meraviglioso grazie alla serietà ed all´impegno profusi. Sono entrati nella storia del Migliarino Volley e questo nessuno potrà mai dimenticarlo. Un´altra dedica va a noi dirigenti che abbiamo proseguito sulla nostra strada riuscendo a metter su un squadra composta in primis da grandi uomini, vincendo anche alcune scommesse. La dedica che viene dal cuore va a mio padre Lamberto che mi ha trasmesso la passione per questo sport meraviglioso, dove ho potuto imparare molte cose e tantissime altre devo ancora impararne

Fonte: www.volleypisano.it
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: