none_o


L'articolo di oggi non poteva non far riferimento alla festa del SS. Crocifisso che Pontasserchio si appresta a celebrare, il 28 aprile.Da quella ricorrenza è nata la Fiera del 28, che poi da diversi anni si è trasformata in Agrifiera, pronta ad essere inaugurata il 19 aprile per aprire i battenti sabato 20.La vicenda che viene narrata, con il riferimento al miracolo del SS. Crocifisso, riguarda la diatriba sorta tra parroci per il possesso di una campana alla fine del '700, originata dalla "dismissione" delle due vecchie chiese di Vecchializia. 

. . . quanto ad essere informato, sicuramente lo sono .....
Lei non è "abbastanzina informato" si informi chi .....
. . . è che Macron vuole Lagarde a capo della commissione .....
"250 giorni dall’apertura del Giubileo 2025: le .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
MIGLIARINO-BONIFICA-NODICA
La strage del 14 agosto 1944

14/8/2014 - 12:46

La strage della bonifica di Migliarino, 25 civili fucilati fra Nodica e Vecchiano

Per i soldati tedeschi fu una "rappresaglia per attacco partigiano ad un comando di compagnia".  I tedeschi sparano agli operai agricoli  dai camion lasciando sul terreno 18 persone. Lo stesso fanno a Migliarino dove vengono uccisi altri 9 contadini.

Il ricordo delle stragi, della tragica fine di 25 civili inermi le cui vite furono stroncate senza pietà dalla barbarie nazifascista, partirà da Nodica dove la cerimonia sarà celebrata giovedì 14 agosto a partire dalle 17, Dopo il raduno dei partecipanti in Piazza della Chiesa, verranno deposte le corone di alloro e ci sarà la benedizione presso i cippi commemorativi posti in località Fossa Nera e Fosso Reale. Successivamente sarà deposta una corona di alloro e ci sarà la benedizione di Don Baldo Batini presso il cippo di Migliarino. La cerimonia si concluderà alle 18.30, in piazza Primo Maggio a Nodica, con l’orazione ufficiale del Sindaco Lunardi, con un intervento di un rappresentante dell’Anpi provinciale e la funzione religiosa officiata da Don Baldo Batini

«Lunedì 14 agosto 1944 – dice il sindaco Giancarlo Lunardi – è una data che rimarrà per sempre impressa nella memoria della popolazione vecchianese. Quel giorno, nei pressi di Fosso Reale e di Fossa Nera, furono trucidati molti nostri concittadini. E questa, purtroppo, è solo una delle molte terribili pagine della storia locale segnate dall’efferatezza dell’occupazione nazifascista. Nell’agosto del ’44, infatti, i tedeschi erano sul punto di lasciare il nostro territorio per ritirarsi verso nord, ma la consapevolezza dell’imminente sconfitta li rese ancora più spietati ed iniziarono a deportare tutta la popolazione maschile nei campi di concentramento in Germania. Mentre si consumavano questi episodi di brutale inciviltà, il territorio vecchianese fu stremato anche dai bombardamenti delle forze americane alleate che cercavano di sfondare la linea del fronte».

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

19/8/2014 - 13:15

AUTORE:
Ultimo.

........ odiato la violenza. E la guerra, diceva Lui, è la violenza più grande perchè ammazza dei poveri innocenti. Le bestie usano la violenza spinte dalla fame ...... a differenza dell'animale umano che ammazza la povera gente per mero interesse. Tutte le guerre sono ingiustificabili, perchè fatte a difesa dei grandi capitali delle multinazionali che in questo modo si impossessano delle grandi ricchezze, nascoste nel sottosuolo, dei Paesi poveri o per la conquista di mercati ........ e quasi sempre questo ignobile atteggiamento è camuffato, maldestramente, da guerre per " esportare la democrazia " o " guerre per la religione ". ........ Ultimo
P.S. Per capirlo non serve una grande intelligenza ..... basta riflettere solo un pò.

19/8/2014 - 9:07

AUTORE:
Luigi

"Aristodemo Lunardi" era mio nonno,un grande abbraccio ai martiri caduti per la liberta',Luigi Marchetti