none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
. . . non siamo sui canali Mediaset del dopodesinare .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
San Giuliano Terme
di Riccardo Cini: SGT – CONSIGLIERI PD ESCONO, CONSIGLIO COMUNALE SCIOLTO.

25/9/2014 - 20:21

 
Quanto accaduto nell’ultimo Consiglio Comunale, è un fatto gravissimo.
Per problemi tutti interni al PD, sembra non si sia trovato l’accordo sul nome del  Segretario Comunale, è stata abbandonata l'aula consiliare da parte di alcuni Consiglieri dello stesso partito.
Il fatto è ancor più grave in quanto i consiglieri PD sono usciti per una questione di equilibri interni di Partito e non istituzionali.
Sul versante istituzionale invece sono tutti d'accordo: aumento pressione fiscale con la TASI, poiché nella maggioranza nessuno ha avuto nulla da dire, approvando un testo blindato sul reintrodotto balzello sul prima casa.
Comunque al di la di tutte le opinioni, quanto consumato è stato un atto d’irresponsabilità politico-istituzionale da parte del PD nei confronti dei Cittadini.
Le crepe e dissidi interni al PD, amplificatisi con le primarie, sopiti durante le elezioni amministrative, sono riemerse oggi. La cattiva gestione politico-finanziaria della precedente Amministrazione che ha messo un bel carico da undici nelle tasche dei Cittadini costringendoli, senza averlo chiesto, a ripianare i buchi di bilancio che ancora oggi vi sono, ha portato il solito schieramento politico di maggioranza PD, SEL e Democratici Riformisti (unione tra PSI e IDV), al ballottaggio, fatto mai accaduto a S. Giuliano T..
Di questo se ne dovrebbe tenere un pochino più di conto, perché sì, si ha la maggioranza consiliare, ma non si ha quella dei Cittadini.
Il diritto dovere di governare che il Sindaco Sergio Di Maio ha ricevuto dalle urne, deve essere esercitato. Se le condizioni sono venute meno, lo dicano ai Cittadini che hanno dato loro fiducia credendo in un punto e a capo e che  invece si ritrovano di fronte alla vecchia politica, dove gli apparati di partito combattono per le poltrone, mentre i problemi che toccano la gente non sono mai affrontati con la necessaria tempestività, elemento oggi divenuto essenziale.
La nostra comunità non può permettersi lotte di potere, la crisi economica con le sue ripercussioni sociali sta gravando pesantemente e sempre di più sulle famiglie e i ceti deboli (famiglie monoreddito e disoccupati).
Osserviamo la situazione con  preoccupazione.
Aspettiamo di vedere nei fatti la tanto enunciata discontinuità, e come si comporterà la maggioranza e il PD sul bilancio di previsione 2014, in aula presumibilmente a fine mese, e l'Amministrazione sulla nomina del nuovo Dirigente del Servizio Tecnico.
 
 
per Vivere San Giuliano Terme
Riccardo Cini

Fonte: Riccardo Cini
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

27/9/2014 - 11:53

AUTORE:
Pierpaolo

Condivido il suo discorso sull'uscita dall'aula dei tre consiglieri di Metato, un fatto gravissimo, quei consiglieri dovrebbero vergognarsi e dimettersi per aver tradito il mandato degli elettori per interessi puramente personali e ordini impartiti dal proprio capo, che dopo non essere riuscito a vincere le primarie per fare il sindaco non si da pace.
detto questo, ex consigliere Cini, da quale pulpito viene la predica....
poi se mi permette la sua frase "Sul versante istituzionale invece sono tutti d'accordo: aumento pressione fiscale con la TASI, poiché nella maggioranza nessuno ha avuto nulla da dire, approvando un testo blindato sul reintrodotto balzello sul prima casa." è veramente di una falsità incredibile. Come se la tasi l'avesse decisa San Giuliano o il Sindaco Di Maio.
La tasi si paga in tutti i comuni di italia, la sua introduzione non dipende dalla volontà del gruppo consiliare del pd o dalla giunta, esiste per legge. Sono le aliquote che decide il consiglio e la giunta, e anche se lei falsamente continua a ripetere che San Giuliano l'ha messa al massimo, in realtà le persone leggendo i giornali hanno chiaramente capito che la stangata a San Giuliano non ci sarà (come ha titolato il Tirreno qualche settimana fa).
A San Giuliano l'80% delle famiglie pagheranno la tasi più bassa della provincia di Pisa, il 3,3%, ossia l'imposta massima che lei cita è riservata solo a fabbricati con rendite catastali molto alte.
Un po di obbiettività non guasterebbe.