none_o

Passaporto verde: anche il nome dovrebbe far riflettere e rassicurare. Il verde è il colore delle possibilità, del benvenuto, dell’accoglienza, della tolleranza e della salute. Rifiutarlo sembra da sciocchi, da sprovveduti, da fuori dal mondo reale, forse anche da manipolati, da chi mette in questo rifiuto, in questa protesta, molto di più di quello che in effetti ci dovrebbe essere. Alla base, forse, una buona dose di ideologia per essere sempre contro, contro il sistema....

Siamo stati chiusi in casa e per disposizione governativa .....
Quelli che lei chiama ignoranti irresponsabili sono .....
. . . . . . . . . . . . Anche il codice della strada .....
Abbiamo vinto contro malattie terribili come il vaiolo .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


UN IMPEGNO COSTANTE PER MANTENERE VIVO IL PASSATO E FRUIRNE ANCORA IN FUTURO

Pisa, 11 novembre
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
no vax? Portateli a visitare un reparto"
none_a
Pisa, 15 e 17 ottobre
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
È con te
Facciamo oggi quella scelta
Oggi in due ma restiamo sempre noi
È con te
Che la vita è come foglia
Noi leggeri saggi dentro vuoti mai
Sei .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
di Riccardo Maini
San Giuliano Terme: Partito Democratico un silenzio assordante.

27/9/2014 - 19:43

      San Giuliano Terme: Partito Democratico un silenzio assordante.
 
Dopo la reprimenda pubblica degli alleati di governo locale, Democratici Riformisti per SGT, per il comportamento tenuto da alcuni consiglieri della minoranza interna PD nell'ultimo consiglio comunale, sostenuta e condivisa dai “grillini”, pensa te che alleanze trasversali si creano pur di sbeffeggiare il partito di maggioranza locale, è caduto, come si suol dire, un silenzio assordante.
Nessuno ha più proferito parola, il Partito Democratico sempre pronto ad intervenire per minimizzare qualsiasi polemica che possa coinvolgere i propri vertici è caduto in catalessi.
A livello locale e provinciale non deve essere proprio piaciuto che i fatti interni ai dem siano stati portati in piazza e sia stata coinvolta la persona del possibile o probabile segretario.
Se il punto e a capo della campagna del Sindaco ha dato un timido risultato per quanto riguarda la definizione degli assessori, tutti nuovi di pacca, che però le solite voci inattendibili, riportano essere stati decisi da Pisa per ricollocare molti personaggi a spasso, la stessa cosa non sembra verificarsi per la scelta del nuovo leader locale PD.
I soliti disinformati parlano di politici , “trombati”, che potrebbero insieme all'avvocato Verdianelli ritornare nel giro, come ad esempio l'ex assessore Pizzi o l'ex vicesindaco Sbrana o l'ex assessore Martinelli.
Lo so, sono le solite voci delle comari o degli invidiosi, ma come ho giù detto, a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca e pensa se questi sussurri risultassero veri.
Cuperlo, Civati, Bindi, D'Alema, Bersani e tanti altri hanno pubblicamente espresso il proprio dissenso circa l'azione politica di Renzi e sulle scelte fatte nella nomina di ministri e sottosegretari, perché a San Giuliano non è permesso ad alcuni consiglieri di manifestare democraticamente il loro dissenso per le scelte, non condivise, a livello locale, del proprio partito?.
Trasparenza, democrazia partecipativa, deve valere solo per gli altri?.
Riccardo Maini

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

2/10/2014 - 12:51

AUTORE:
giuseppe

Egregio Sig. Maini, non la conosco e ne avrei il piacere. Io non so se Lei era presente in quel consiglio comunale, io invece c'ero. Chi non c'era erano alcuni consiglieri del PD che non hanno garantito la maggioranza al PD e noi, da opposizione, abbiamo ritenuto opportuno farlo notare facendo mancare il numero legale uscendo dall'aula. Nessuna alleanza, si chiama velocità di esecuzione. Si riveda "Amici miei, la genialata del Necchi".

Cordiali Saluti,
G.S.

30/9/2014 - 12:04

AUTORE:
Maurizio

Democratico, ma far mancare il numero legale da parte di certi consigliere (allo scopo di), vista che vi è la poltrona di Segretario scoperta,non è un dissentire culturale, ma dissento xche' voglio e mi faccio sentire xche' ti avverto altrimenti faccio le bizze.
Permettetemi appartiene ad una sola categoria di persone, che sono state quantificate, MA MAI QUALIFICATE CULTURALMENTE.

Di sicuro Sig. Maini son gente delle su parti, un sara' mia l'aria che non aiuta il pensiero politico istituzionale?


Con eterna ammirazione


Maurizio

27/9/2014 - 23:50

AUTORE:
Riccardo Maini

Egr. Sig. Caruso, Lei non ha idea di quale soddisfazione ho provato nel leggere il Suo commento.
Mi sono detto:" non è possibile che una persona così autorevole, competente, credibile, attendibile, affidabile, stimata ed apprezzata come il Sig. Caruso si sia degnato di leggere il mio scritto, ma che sopratutto abbia perso un po del suo preziosissimo tempo per scrivere un commento alle mie parole".
Devo essere sincero, l'ho già stampato e riposto nel cassetto dove sono conservati gelosamente gli atti più qualificanti che riguardano la mia persona.
Si rende conto che con il Suo intervento ha permesso alle mie modestissime righe di avere un giudizio da un critico della Sua levatura?.
Lei, così facendo, mi permette di godere la mia pensione nel modo migliore, e poi mi permetta, rispettosamente, una battuta : finché ci saranno persone di cotal senno che pontificheranno sul mio operato e che leggeranno con tanta attenzione e competenza le mie bi..... perché dovrei smettere?.
Cordialmente da un ex consigliere che non ha voluto nessuno.

27/9/2014 - 20:52

AUTORE:
Ludmilla

Dite quello che vi pare, ma non dite che il Maini stavolta non ci ha azzeccato. C'è una buriana pazzesca all'interno del PD e non ammetterlo vuol dire non saper riconoscere il giorno dalla notte. Il sindaco Di Maio pare non goda della fiducia del suo partito di appartenenza, che a dire il vero lo ha lasciato solo fin dall'inizio. Punto e accapo? Ma se a capo ci riè quello che s'aveva prima del punto, dove sarà il cambiamento? Mamma mia mi brucia il conigliolo, devo scappà.

27/9/2014 - 20:15

AUTORE:
Giovanni Caruso

Sempre le solite illazioni assessori da sistemare ma smettila di dire bi... Non ti ha voluto nessuno appunto perché sei un saccente e tuttologo. Goditi la pensione e smettila di scrivere le solite cose

27/9/2014 - 19:50

AUTORE:
Osservatore 1

...credo sia dimolto inferiore di quella del lupo per chiappà i passerotti!
nb, al lupo alle volte gli riman qualche pennetta nbocca, ma il passerotto intero mai!