none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
ASBUC
MIGLIARINO: un nuovo "c'è sempre una prima volta"

4/12/2014 - 18:19


Buonasera ai migliarinesi.
È parecchio tempo che l’ASBUC locale non si fa sentire e questo ha fatto lievitare al massimo i commenti, pane dei polemici e di coloro che non si fanno mai vedere in sede ma solo sentire in strada.
Girano in paese notizie di abbandono dell’opera, di mancanza di idee nel comitato, di lotte di potere, di ogni perfida maldicenza e meno male non c’è nessuno che dice che ci sono state appropriazioni indebite e manovre mafiose che è tanto di moda.
Ce ne è una però che è da ridere, quella che dà per finito l’edificio da un sacco di tempo e che non è stato assegnato a nessuno vanificando i soldi e il tempo perso, roba da chiamare “striscia”: da riderci perché incazzarsi farebbe il loro gioco!
Cari paesani, Acque spa ha impiegato mesi per decidere se scavare o no per lo scarico acque nere dopo avere cambiato gli incartamenti e preteso i disegni svariate volte, Enel ha messo al buio per una settimana una struttura che “avrebbe potuto già ospitare anziani” (loro non lo sapevano certo) perché non “trovavano” più una bolletta pagata di giugno (4.200 euro!), Telecom non allacciava la linea telefonica perché dovevano deliberare la spesa per il taglio della strada dato che la canalizzazione passa dall’altro lato e i lavori necessari sono a loro carico …e questo è disservizio ASBUC?
Come già è stato scritto in un articolo precedente a proposito della “Festa celtica” di Via dei pini a titolo “c’è sempre una prima volta” anche questa volta ripeto il “c’è sempre una prima volta” perché, questa volta, a Migliarino, si è fatto, lasciamoci alle spalle il passato di arrabbiature, un lavoro mai visto nel nostro comune, nella provincia e nell’Italia intera: due enti diversi che tagliano e scavano nello stesso momento in una strada per fare due lavori in sincronia!
Mai visto prima d’ora!
Grazie forse all’ufficio tecnico del comune, alla modernizzazione delle sinergie, al natale che si avvicina (?), alla rottamazione dei vecchi metodi clientelistici, poi non so, fatto sta che in tre giorni lavorativi si è tagliato scavato allacciato steso tubi richiuso e asfaltato quello che impediva di dire FINE ai lavori.
Ora il Polo sociosanitario è completo, finalmente si terminano i collaudi e dalla prossima settimana potremo pisciare e telefonare, anche se meglio non contemporaneamente.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

5/12/2014 - 19:48

AUTORE:
roberto

Dopo un'affermazione del genere spero che tu non usufruisca dei telefoni interni se no si avvera quello che dici.

4/12/2014 - 23:33

AUTORE:
Forasacchi

Hai ragione ma estenderei il concetto, con i cavi telefonici così vicini al tubo degli scarichi fognari non vorrei ci fosse interferenza e i discorsi a c.lo oltre che all'esterno si propagassero anche all'interno...