none_o


L'articolo di oggi non poteva non far riferimento alla festa del SS. Crocifisso che Pontasserchio si appresta a celebrare, il 28 aprile.Da quella ricorrenza è nata la Fiera del 28, che poi da diversi anni si è trasformata in Agrifiera, pronta ad essere inaugurata il 19 aprile per aprire i battenti sabato 20.La vicenda che viene narrata, con il riferimento al miracolo del SS. Crocifisso, riguarda la diatriba sorta tra parroci per il possesso di una campana alla fine del '700, originata dalla "dismissione" delle due vecchie chiese di Vecchializia. 

. . . quanto ad essere informato, sicuramente lo sono .....
Lei non è "abbastanzina informato" si informi chi .....
. . . è che Macron vuole Lagarde a capo della commissione .....
"250 giorni dall’apertura del Giubileo 2025: le .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
SAN GIULIANO TERME
L’Altra San Giuliano sul campino: “Telefonarsi tra vent’anni”?

8/2/2015 - 22:41

Da mesi ormai periodicamente si riaccende l’attenzione sulla questione degli impianti sportivi del capoluogo e in particolare la discussione esplode sul campo B, per i sangiulianesi “il campino”. L’Altra San Giuliano ribadisce, per l’ennesima volta, la sua contrarietà al modello di gestione privatistica degli impianti sportivi di proprietà pubblica decisa dall’Amministrazione comunale senza nessun coinvolgimento né partecipazione dei cittadini, ritenendo che una gestione diretta, in un quadro politico favorevole, sarebbe la miglior soluzione.
 
Ciò detto occorre prendere atto che il Comune di San Giuliano ha dato in concessione per venti anni all’associazione ASD San Giuliano Sport il complesso sportivo “Giovanni Bui”. La frittata è fatta e le galline con quelle uova le possiamo riavere soltanto tra venti anni, salvo questioni legali. “Telefonami tra vent’anni”, cantava Lucio Dalla.
 
A costo di sembrare ineleganti, partiamo da quanto abbiamo scritto quattro mesi fa:
“La nuova amministrazione, se non potrà fare una scelta diversa e opposta, garantisca ai cittadini di ricavare più vantaggi sociali possibili dalla gestione privata e si faccia carico di trovare uno spazio adeguato per il bisogno che la nostra comunità ha di fare sport come si è sempre fatto in passato: giocare e divertirci senza pagare un centesimo a nessuno”.
 
Eravamo a metà settembre 2014 quando, con queste parole, chiudevamo un nostro comunicato stampa sul dibattito in merito alla gestione dell'impianto sportivo “Giovanni Bui” di San Giuliano e a oggi, seppur questo dibattito sia andato avanti con altre prese di posizione di varie organizzazioni, nei fatti nulla è cambiato. E nulla cambierà? Dovremmo aspettare vent’anni? E invece ora cosa possiamo fare?
 
Innanzitutto, affrontare il problema dei sangiulianesi che non hanno ancora uno spazio libero e gratuito per fare sport. Le iniziative del gestore ci sembrano però più rivolte alla propria affermazione che alla comunità. L’amministrazione Di Maio non ha ancora fatto niente per attenuare le privazioni di tante e tanti sportivi amatoriali a cui la precedente amministrazione ha imposto, con la privatizzazione della gestione dell'impianto sportivo “Giovanni Bui”, la fine di uno spazio pubblico fruibile liberamente.
 
L’Altra San Giuliano propone che, per tutti questi motivi, sia giunto il momento di fare, qui e ora, un passo in avanti con delle iniziative concrete. Pensa che sia giunto il momento che le aree pubbliche e verdi intorno all'impianto siano allestite per favorire piacevoli ore di svago e sportive, ma non solo. Pensa che non dovremmo afidarci alla sensibilità della ASD San Giuliano Sport, ma che sia necessario e indispensabile che l'amministrazione riveda e integri, come è stato fatto al momento dell'ingresso del C.O.N.I., i rapporti con il gestore e, in comune accordo e sinergia, sia redatto un regolamento in cui siano trovati modalità e tempi di utilizzo gratuito del futuro nuovo campino e del resto dell'impianto per la comunità sangiulianese, sia per lo sport, ma anche per un utilizzo sociale degli spazi andati a gara.
 
Tutto ciò, ovviamente, non potrà sostituire l'utilizzo che, precedentemente alla nuova gestione ASD San Giuliano Sport, veniva fatto del campo B. Per questo riteniamo sia indispensabile individuare un altro campino all'interno del capoluogo o quanto più limitrofo possibile: soluzioni ne vediamo e siamo pronti a dare il nostro contributo per raggiungere tali obiettivi. Qui e ora. Aspettare una telefonata tra vent’anni per il campino non è troppo appassionante.

Fonte: Comunicato "L'Altra San Giuliano"
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

15/2/2015 - 12:44

AUTORE:
Francesco

Sinceramente, Marco, non capisco cosa vuoi dire.
In politica le scelte non sono giuste in sé, ma lo diventano se fatte al momento giusto.

15/2/2015 - 12:39

AUTORE:
Simone

Caro elettore deluso, quest'anno vorrei un campino dove qualche volta giocare liberamente a calcio. Me lo puoi portare? O ti piace parlare di stampelle?

15/2/2015 - 7:30

AUTORE:
Marco

Si , a tutte le privatizzazioni !
( con una manutenzione e remunerazione del bene offerto , a prezzi di mercato )
Se siamo in questa situazione e' dovuto essenzialmente al fallimento del modello pubblico -politico di questi anni !

15/2/2015 - 0:31

AUTORE:
elettore deluso

Hai visto come in pochi mesi i programmi vengono sconvolti?
Da opposizione...a stampella del Pd.

14/2/2015 - 16:55

AUTORE:
Francesco

Appunto, la campagna elettorale è finita. Ma tu, Marco, vai avanti ancora con degli slogan vuoti.

"Giù le mani dal campino!".
Il campino è già passato a gestione privata da più di un anno.

"No alla privatizzazione dello spazio verde!".
Noi siamo e rimaniamo contro le privatizzazioni degli spazi pubblici sportivi, questa è la nostra posizione. E non ci rimangiamo niente. Punto. Se fra tutti non siamo riusciti a impedirla, allora siamo in buona compagnia anche con te, questo però non ci consola, purtroppo.

"No affidamento a privati dello sport!". L'affidamento è stato fatto dalla giunta Panattoni, lo ricordiamo ancora, se per caso fosse sfuggito o stato dimenticato da qualcuno.

"Bravi , il pd chiama e 'la stessa San Giuliano' risponde!".
Questo slogan è un capolavoro. Il Pd non ci ha chiamato e, in ogni caso, L'Altra San Giuliano risponde ai cittadini con una posizione politica limpida e coerente: no alla privatizzazione senza se e senza ma, dopo un anno facciamo un passo avanti, cerchiamo di incidere nella convenzione che regola i rapporti col gestore e non stiamo per altri 20 anni a ripetere gli stessi slogan.

Tu, invece Marco, oltre ai soliti tre o quattro slogan, cosa proponi?

14/2/2015 - 5:42

AUTORE:
Marco

Giù le mani dal campino !
No alla privatizzazione dello spazio verde !
Sport libero !
No affidamento a privati dello sport !
Con queste parole siete andati tra la gente vi abbiamo votato ,e ora vi rimangiate tutto ?
Bravi , il pd chiama e ' la stessa San Giuliano ' risponde !

9/2/2015 - 16:48

AUTORE:
ritilt

Nel commento precedente si parla di tutto fuorché del contenuto dell'articolo, più che noioso è fuori tema, dunque noiosissimo (non solo ai miei occhi).
Lasciamo stare Padoa Schioppa, Padoan, Renzi, Tsipras, Varoufakis, ci sarebbe anche Podemos in Spagna, che non c'entrano niente. Parliamo dell'oggetto in questione e delle proposte che sono avanzate. Ma qui non dici niente, perché non ne sai niente.
Anche rispetto all'atteggiamento che dovremmo tenere dici pappa riscaldata. Noi, dall'opposizione, presenteremo in Consiglio un ordine del giorno con delle proposte concrete, aperto al contributo degli altri gruppi di maggioranza e minoranza. Non è certo la prima volta che succede e non sarà nemmeno l'ultima. Quanto all'adesione alla maggioranza, mi pare proprio che non ci siano le condizioni e non è oggetto dell'articolo di cui stiamo parlando. Su quanto sia bello stare insieme negli spazi aggregativi cosa vuoi che ti dica, penso garbi a tutti, ma anche questo non c'entra niente con il contenuto dell'articolo di cui parliamo.
Se questo è il livello di confusione, non scrivermi più, grazie.

9/2/2015 - 14:19

AUTORE:
Noioso ? per i preconcetti si.

...se a me stan "quasi bene" i ministri delle finanze del tipo di: Padoa Schioppa, Pier Carlo Padoan e come Presidente del Consiglio l'Italiano Matteo Renzi a "voi" che siete in tilt come la nostra vicina Grecia vi garberanno di più le proposte sul filo del demagogico del Ministro del governo di Alexis Tsipras; Yanis Varoufakis che vuole far pagare i danni di guerra fatti dai fascisti Italiani (quelli del: spezzeremo le reni alla Grecia ai nipoti dei nazisti tedeschi; che sia noi che loro, non ci incastriamo una pippa coi nostri cattivi antenati; e...non pagare i ponci bevuti? bello sarebbe che i nostri debiti li pagassero gli altri.

nb, le proposte che fate/farete; o vengono recepite ed approvate dalla maggioranza di governo pro tempore di SGT vincente l'ultimo turno elettorale, o le mettete in lista per quando toccherà il vostro turno o più semplicemente per affrettare i tempi, chiedete l'adesione alla maggioranza che governerà per cinque anni; oppure come spesso avviene con società mutuali, acquisite gli spazi utili per far quello che vi garba.
ri/nb, non sarebbe la prima volta che dei cittadini organizzano spazi per sollazzi&cultura del tipo Case del Popolo od altro per far quello che è consentito dalle leggi vigenti.
Provare x credere: è gratificante con qualsiasi governo, sia centrale che locale, avere/creare spazi ulteriori da donare a tutti ed a tutte (compresi noi naturalmente) ed io a suo tempo l'ho fatto in collaborazione con il prete del mio paese 24 anni orsono, senza aspettare "Maria per Avere" e per parecchiotto tempo il "luogo" è stato vissuto/partecipato, poi il mio comune ha fatto di meglio e....li ci vanno i bimbettini delle suore ed i grandi preferiscono (dato che alcuni lavorano) recarsi a giocare al calcio in campi sintetici, con luce, docce e meno mota da portare a casa e quindi anche i 5 euri son spesi benino.
..e se questo vuol dire non essere di sinista...fe' te!
bona.

9/2/2015 - 9:31

AUTORE:
tilt

Il commento di "uno di sinistra", a parte che è noioso, ma questa cosa non è gravissima; più che altro è un commento disinformato e dice di cose che non conosce. Le proposte che facciamo, vedrai, sono tutte praticabili e non mandano in tilt il comune, se mai ce l'ha mandato la precedente amministrazione. Ma quella magari ti stava bene...

9/2/2015 - 9:14

AUTORE:
Uno di sinistra

Prima dell'elezione diretta del Sindaco si andava al confronto elettorale uno contro l'altro per poi trovarsi d'accordo; dico d'accordo per eleggere: Assessori e Sindaco e spesso e volentieri almeno dalle nostre parti dove la questione politica era ben radicata, ci riuscivano.
Poi abbiamo inventato noi di sinistra quel cavolo di elezioni primarie che in pochissime parti d'Italia ha funzionato e dovendo dimostrare d'esser uno più bravo di un'altro si giungeva e si giunge a bassezze inenarrabili, per poi chi perde quel confronto si deve mettere a disposizione per vincere "le secondarie" hmmm...magari; vedi l'ex Sindaco di Bologna&.

Ora li a SGT c'è da prendere atto che tutto non si è stabilito negli anni/60/80 con un solo grande partito della sinistra che ha fatto il bello e cattivo tempo fino a...ierdilà e...quando si costruivano case per lasciarle li a raddoppiare/triplicare il loro valore come i capannoni che sarebbero da rottamare senza averli inaugurati.

Anche nella ex ricca zona del cuoio in quegli anni del "prebum" si fecero "stadi" in paeselli che ora è difficile trovare 22 giovani che rincorrono un pallone e mai si è visto volare giavelotti o martelli e men che meno voler saltare più in alto di Serghiei Bubca...anche a SGT.

Mantenere piscine calde, campi e campini rasati/annaffiati se non addirittura piste ciclabili fatte a spese dell'Europa e poi affibbiate ai Comuni; prima quando pagava Pantalone era vantaggioso per una giunta Comunale dire: noi abbiamo questo e quest'altro.
Ora con il 42% dei nostri giovani che non lavora ed in tanti lavorano per n° 2 (due) euro l'ora, carichiamo ancora di tasse il nonno pensionato che sfama mezza famiglia per mantenere la piscina comunale? Che anche li non è come andare al mare a gratis come si fa sulla nostra Marina di Vecchiano; meno o niente lavoro= meno o niente biglietti d'ingresso e...a questo punto dico che è manna se invece di rimettere 2.000 euro al mese le Frazioni di SGT ci van pari o si contentano di uno zero in meno ma di guadagno.

Poi come "tiran nel groppone" interi campi incolti a chi volesse farci granturco per i paperi, volendo si può chiedere tramite un associazione di liberi cittadini 1-2-10 campi e campetti anche per giocarci a tappini, a palla o a cuccarelli liberamente come si faceva sull'aia fra le caate dei polli e dell'anatre, o no!
bona.

9/2/2015 - 8:36

AUTORE:
lucio

Proviamo, con pazienza, a rispondere al commento del sangiulianese non natio.
D'accordo sul primo punto, se un tipo dice di avere delle prove sulla gara truccata, le porti dal giudice.
In campagna ellettorale noi non abbiamo raccolto firme sul campino, ma già nel novembre 2013 avevamo presentato un'interrogazione al Sindaco che nel dispositivo finale chiedeva "quali iniziative concrete intenda intraprendere per scongiurare tale operazione, permettendo ai giovani e ai cittadini tutti di poter continuare a godere di quello spazio, senza la costrizione di pagare indegni ed esecrabili orpelli a chicchessia".
Non ocorre aver studiato Machiavelli per capire che in politica contano i risultati e questi si possono ottenere anche stando con coerenza all'opposizione. Se poi proviamo a metterci nella tua testa e a chiedere il "rimpastino per entrare in giunta" ecco il risultato: Lucio Dalla assessore allo sport.

Al paesano dico con amicizia che non si tratta di essere "accomondanti", ma se segui le nostre iniziative ti renderai conto che facciamo un'opposizione in linea col nostro programma presentato in campagna elettorale, un'opposizione che punta incidere, perché non ci garba restare marginali e insignificanti.

9/2/2015 - 8:03

AUTORE:
paesano

In campagna elettorale avete piazzato il gazebo al parterre con una forte opposizione.
PERCHE' ORA SIETE MOLTO ACCOMODANTI??

8/2/2015 - 23:09

AUTORE:
Sangiulianese non natio

Un tipo dice : bisogna denunciare il comune perché la gara è truccata , dice di avere le prove , ma in procura non ci va, ho come mai ?
Voi in campagna elettorale eravate a manifestare , campino libero , firme contro la privatizzazione , oggi ,,,,si va bene , questo campino è già stato d'alto ,,,, vediamo di incassare più soldi ,, ,,,, troviamo un altro spazio ,,, ,, Ma vi rendete conto.....State aspettando un rimpastino per entrare in giunta ??