none_o


Con questo articolo termina, dopo un percorso durato più di un anno, l'analisi che Franco Gabbani ha fatto su un duplice piano, la storia della Famiglia Salviati, e di Scipione in particolare, e sinteticamente il contesto sociale e gli avvenimenti succedutesi nel corso del 1800 nel territorio di Vecchiano, come anche in Toscana, in Italia e in Europa.Anche in questa conclusione viene trattato un tema di primaria importanza, quello dell'istruzione nel 1800. 

. . . tempo fa ti esprimevi come uno di destra ed ora .....
Il PD a queste condizioni non può esistere Mazzeo .....
Per quanto mi riguarda per "sinistra" io intendo le .....
“Soumahoro? Fratoianni sapeva tutto”. Da Sinistra .....


  Conversazione tra due amiche

Intervista di Paola Magli. 


Un nuovo trasloco. La poesia, l’autunno caldo


Ana Lins dos Guimarães Peixoto Bretas, poeta che fu conosciuta come Cora Coralina


A noi donne, per non essere più vittime.

di Silvia Cerretelli
Galletti e Noferi (m5s)
none_a
Vecchiano e le sue nuove mezze commissioni consiliari
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Intervista di Giancarlo Bosetti (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
PD San Giuliano Terme
none_a
Io, Medico
none_a
di Ezio Di Nisitte
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Quel suo viso
L'altra faccia della luna
La mia vita, la mia voce
Quella luce, a primavera
Come un vento caldo su di me
Sono creta, sotto le sue mani
Lei .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
SAN GIULIANO
Cena della legalità

8/3/2015 - 10:08


In occasione della XXa Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime di mafia in programma a Bologna  il 21 marzo prossimo, l’Associazione Libera, presidio di Pisa, con il patrocinio del Comune di San Giuliano Terme ha organizzato una Cena della Legalità nel capoluogo presso il Ristorante ex “Salustri”, locale sottratto alla criminalità organizzata la cui gestione, al momento temporanea, è in attesa di riassegnazione definitiva.

La cena si svolgerà il 18 marzo, alle ore 20:00 e sarà preparata con i prodotti di Libera Terra; il contributo richiesto è pari a  € 25,00 dei quali € 5,00 saranno devoluti interamente a Libera.

Nel corso della serata sarà presentato il libro IL GUSTO GIUSTO – 100 RICETTE AL SAPORE DI LEGALITA’, LIBERTA’ E DEMOCRAZIA di Giovanna Baldini e Cristiana Vettori che propone 100 ricette realizzate con i prodotti dei beni confiscati e i cui diritti di autore sono interamente ceduti a Libera. Le due autrici saranno presenti alla cena.

E’ obbligatoria la prenotazione al numero 347. 4735636.

Il Sindaco Sergio Di Maio commenta: “La Cena della Legalità è un importante e consolidato appuntamento annuale al quale il Comune ha sempre partecipato; la nostra Amministrazione, che dall’anno 2003 fa parte dell’Associazione Avviso Pubblico e che aderisce  al Coordinamento Pisano Enti Locali per la legalità sottoscritto fra i Comuni della Provincia di Pisa nel 2006, storicamente  promuove la formazione civile contro ogni tipo di mafia e contro la corruzione per una cultura della legalità e della democrazia, non poteva quindi  non sostenere un’iniziativa  che, senza riflessi diretti o indiretti sul patrimonio dell’Ente, contribuisce a mantenere alta l’attenzione sul fenomeno mafioso. Oggi più che mai c’è bisogno di denunciarne le implicazioni sul piano culturale, sociale, politico ed economico e di esprimere solidarietà istituzionale in modo concreto a quanti esposti sul fronte antimafia”.

“La scelta di organizzare la cena nel locale sangiulianese – spiega il consigliere comunale Fabiano Martinelli, che è anche membro del direttivo nazionale di Avviso Pubblico – è significativa in quanto ci ricorda che il nostro territorio non è immune dalle infiltrazioni mafiose, occorre pertanto tenere alta la guardia, continuare a promuovere la cultura della legalità e sostenere attivamente i percorsi di antimafia sul riutilizzo sociale dei beni confiscati”.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri