none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
. . . che su questo ci intendiamo. Sai qual è il .....
. . . . . . . . . . . . hai dimenticato di dire che .....
. . . per fiaschi ? In Sicilia mancano acquedotti, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
MIGLIARINO
Operazione antidroga dei Carabinieri in pineta: quattro arresti

14/3/2015 - 16:13


I militari si sono nascosti nel bosco di Migliarino e hanno accerchiato e arrestato quattro persone oltre numerose segnalazioni di consumatori, che andavano a rifornirsi al distributore di benzina lungo l’Aurelia

Un’operazione difficile e impegnativa quella portata avanti dai Carabinieri del comando provinciale di Pisa, partita nel pomeriggio di venerdì 13 e conclusasi all’alba di sabato.

 

25 agenti in totale, di cui 15 in tenuta mimetica che hanno passato la notte nascosti nel bosco nei pressi dell’Aurelia, per cercare di arrestare il traffico di droga oramai una costante in quel territorio.

I militari si sono concentrati su un distributore di benzina posto sul lato della ferrovia, considerato un posto ottimale per lo spaccio perché consente sia ai venditori che ai clienti di confondersi con i passanti o di darsi alla fuga velocemente.

Questa notte gli agenti hanno messo in atto un vero e proprio accerchiamento degli spacciatori: i Carabinieri, smistati in alcuni punti dell’area, segnalavano infatti l’arrivo delle auto degli acquirenti, segnalando targa, colore e direzione, mentre le auto civetta le pedinavano, e dopo l’acquisto, le fermavano. In questo modo sono state segnalate quattro persone come consumatori e gli è stata ritirata loro la patente.

Un altro gruppo di militari nel frattempo coprivano gli altri punti cardinali, sbarrando così ogni via di fuga. Sono stati così individuati subito sei spacciatori, che si erano accampati con i bracieri accesi e tutto il materiale per il confezionamento.

Al momento del blitz i militari hanno chiuso il cerchio attorno agli spacciatori, che hanno cercato in ogni modo di fuggire: due di loro ce l’hanno fatta, attraversando addirittura l’Aurelia e poi nascondendosi nei campi. Gli altri quattro sono stati invece arrestati dopo aver opposto forte resistenza, in tre casi, a cui è stata anche contestata resistenza a pubblico ufficiale, mentre il quarto ha cercato di nascondersi gettandosi in un canneto.

Notevoli le quantità di droga sequestrata: circa un etto di cocaina e quasi 70 grammi di hashish. Sono state inoltre rinvenuti e sequestrati 4.000 euro in banconote di piccolo e medio taglio, nonché numeroso materiale per il confezionamento.

I quattro arrestati, tutti di nazionalità marocchina e di età compresa fra i 32 e i 49 anni, si trovano ora al carcere Don Bosco.



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri