none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Circolo ARCI Migliarino- 13 giugno ore 21
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . e lo ha detto chi momentaneamente ha occupato .....
. . . se per caso, o altro, Renzi lasciasse la politica, .....
Nicola Zingaretti, disse a Matteo Renzi: non ti presentare .....
. . . magari.
Resta da capire se Iv è un partito .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
il richiamo di cose
perdute, stanotte, dilaga
per il chiostro dell'anima
mia vaga, come bruma di seta
che lenta si sfà.
Filamenti di volti,
laceri .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
SAN GIULIANO
Centro di raccolta differenziata

25/3/2015 - 9:01



Ripresi i lavori di realizzazione del Centro di raccolta comunale differenziata informatizzato a Madonna Dell’Acqua (località Albavola), lavori che si concluderanno entro l'estate. Il Centro di Albavola andrà così ad aggiungersi agli altri due centri già esistenti di Via Pindemonte (località la Fontina) e di Paduletto che il comune di San Giuliano Terme gestisce, rispettivamente, con il comune di Pisa e con quello di Calci.

Il nuovo centro di Raccolta sarà presidiato da personale qualificato e presso lo stesso sarà possibile portare diverse tipologie di rifiuto come ingombranti (elettrodomestici grandi e piccoli, mobili, divani, stendini, giochi in plastica, ecc.. ), sfalci e potature, legno, vetro, ferro, vernici, oli esausti, batterie, computer, stampanti, televisori, radio, cellulari e quant’altro. Rifiuti che, se recuperabili, verranno successivamente trasportati agli impianti di selezione, recuperoe trattamento o agli impianti di smaltimento in caso non fossero recuperabili.

“Siamo molto soddisfatti dell’evoluzione che ha avuto la situazione – sostiene l’assessore alle Politiche per l’ambiente, Maria Elena Bianchi Bandinelli Paparoni – perché con l’operatività della stazione di Albavola, l’Amministrazione comunale vedrà concretizzarsi finalmente sul territorio l’ulteriore balzo in avanti programmato da tempo per il miglioramento e il potenziamento della raccolta differenziata”.

“E' un altro obiettivo raggiunto rispetto a quanto previsto sul programma di mandato - afferma il sindaco Sergio Di Maio - ora continueremo anche la campagna di informazione e di sensibilizzazione della cittadinanza e rinforzeremo il controllo delle pratiche non conformi di raccolta e degli abbandoni abusivi del rifiuto. Vorrei ricordare infine che il Regolamento per l’applicazione della tassa sui Rifiuti (TARI), approvato da questa Amministrazione nel luglio scorso, stabilisce che alle utenze domestiche, che conferiscano rifiuti urbani presso i Centri di raccolta indicati dal Comune, venga riconosciuta una riduzione della tassa stessa”.


+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri