none_o
Proseguendo la serie di articoli sulle vicende ( e leggende) del territorio, Agostino Agostini ci regala il resoconto immaginifico del serpente-alato, che abitava il castello dei Pagano da Vecchiano. Fu ucciso - secondo la leggenda - da Nino Orlandi nel 1109 nella selva palatina di Migliarino (oggi tenuta Salviati). Imbalsamato fu posto nel Duomo di Pisa ma ando' perduto nell'incendio del 1595. Una ulteriore riprova della grande ricchezza storica del nostro territorio.
Ammetto l'errore, ho solo visto il simbolo di presentazione, .....
. . . . Buonafede Alfonso, candidato sindaco di Firenze, .....
Cosa ci dicono le votazioni in Sardegna?

Calenda .....
Più che sembrare cavilloso mi sembri "mistificante" .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
Eccolo
Come una furia scatenata
è arrivato il vento
a riportare tormento
alle marine
Prima con le piogge
che hanno colpito
la montagna
con smottanento
frane .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
SAN GIULIANO
Siglato il protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto “Il Cerchio di Mattia”

22/7/2015 - 12:40

E’ stato siglato un protocollo d’intesa fra il Comune di San Giuliano Terme, l’Università di Pisa, L’Istituto Comprensivo “Livia Gereschi” di Pontasserchio, Arnèra Cooperativa Sociale, Pubblica Assistenza s.r. Pisa e Caritas Parrocchiale di Metato per la realizzazione di un progetto socio-educativo rivolto ai ragazzi e ragazze che frequentano la scuola secondaria di 1° grado “Enrico Fermi” di Pontasserchio, dell’Istituto Comprensivo “Livia  Gereschi”.
Il progetto “Il Cerchio di Mattia” è intitolato ad un ragazzo che frequentava la suddetta scuola, morto improvvisamente,  oltre 10 anni fa, durante un evento sportivo e si sostanzia in un servizio gratuito di sostegno scolastico, con  l’obiettivo di recuperare ragazzi e ragazze con difficoltà nello studio, spesso derivanti da situazioni di disagio socio - economico.
Per il conseguimento di detto obiettivo, le attività svolte con l’apporto di volontari e attraverso un lavoro frontale educatori-studenti di  1 a 1,  tendono a potenziare il senso di autoefficacia scolastica, implementare la capacità di attenzione e di svolgere in autonomia le attività didattiche, organizzare autonomamente il proprio lavoro e contribuiscono ad  accrescere il livello di autoefficacia e autostima degli studenti coinvolti.
“I corsi – precisa il Presidente della Pubblica Assistenza s.r. Pisa Daniele Vannozzi – sono pomeridiani  e si svolgono due volte a settimana (lunedì e mercoledì) presso la nostra sede  di Arena Metato,  che mette a disposizione – di quanti ne hanno bisogno - anche il mezzo di trasporto dalla scuola alla sede stessa.  A metà pomeriggio è prevista una pausa di 15 minuti nell’ambito della quale viene offerta ai presenti una merenda, che risulta essere sempre molto gradita. Da evidenziare che il progetto è attivo dal 2010 e che,  in questo arco temporale,  la  quasi totalità dei ragazzi e delle ragazze che hanno partecipato ai corsi ha recuperato e conseguito la licenza media, evitando così insuccessi e abbandoni scolastici”.
“Con questo protocollo - aggiunge il Sindaco Sergio Di Maio - è attivato un rapporto di collaborazione e di  partnership con i soggetti firmatati dello stesso al fine di creare buone prassi per il sostegno extra scolastico. Da evidenziare che per la prima volta è coinvolta nel progetto “Il Cerchio di Mattia” l’Università di Pisa attraverso stage o tirocini formativi curricolari di studenti nell’ambito dei corsi di sostegno scolastico previsti dallo stesso”.
“L’Università di Pisa – sottolinea il Prorettore per la Didattica prof. Paolo Mancarella – ha messo in atto da anni azioni e servizi rivolti al sostegno dei suoi studenti che, per vari motivi, vivono condizioni di disagio e di difficoltà. Pertanto, la proposta di essere parte attiva in questo progetto è stata subito recepita favorevolmente, nella convinzione che la strada giusta per affrontare questo tipo di problematiche sia proprio quella di fare rete tra i vari soggetti che nel territorio operano per favorire l’integrazione e l’inclusione dei giovani in difficoltà”.
 “Il progetto – prosegue il Sindaco – è infatti rivolto ai ragazzi e alle ragazze con difficoltà scolastiche, molto spesso provenienti da famiglie fragili e quindi rappresenta anche un valido strumento per l’integrazione sociale ed interculturale attraverso un processo di crescita  personale e l’opportunità per i ragazzi stessi di realizzare i propri sogni di benessere e di successo”. E’ per questa motivazione che “Il Cerchio di Mattia” ha avuto apprezzamenti e riconoscimenti molteplici ed è stato premiato anche nell’ambito del Premio “Domenico Marco Verdigi”, premio indetto annualmente dal Comune di San Giuliano Terme,  in collaborazione con l’Associazione Domenico Marco Verdigi ONLUS,  rivolto al finanziamento di progetti a sostegno di bambini e adolescenti in situazioni di disagio.
 
 

 

 
Fonte: comune San Giuliano Terme
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri