none_o

Ar Campo Sportivo (Partita accanita) 

 

 - Tonfani 'n pedata alla galetta!...

a me un me lo faresti sa!... pioppino.

Nato d'un cane, na fatto anco gambetta,…

lassa 'r pallone, rivogani un golino.

- O l'arbitro un lo vede?... fa trinchetta...…o mallegato, venduto, burattino...però ti becco doppo 'n bricichetta...ti sganghero, ti stronco, ti spicino...

La forza della storia, la visione del futuro
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
. . . . al di là di una decina scarsa di persone normali, .....
. . . mi ha telefonato or ora da Amsterdam, dicendomi .....
Aspettiamo von ansia che RENZI Matteo confermi la sua .....
Credo sia vergognoso che solo due esponenti della lega .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
Pisa, 7 dicembre
none_a
Pappiana, 13 dicembre
none_a
Pisa, 4 dicembre
none_a
Giovedì 5 dicembre alle ore 21.00
none_a
di Stelya Biagiotti
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pontasserchio, 7 dicembre
none_a
Vecchiano, 1 e 8 dicembre
none_a
Il punto di vista di Marlo Puccetti
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Risultati 3a giornata
none_a
Il “Punto di vista” di Marlo Puccetti
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
SAN GIULIANO
SAN GIULIANO RIQUALIFICAZIONE E MESSA IN SICUREZZA SCUOLE DEL TERRITORIO PER OLTRE 300 MILA EURO

9/9/2015 - 9:42

Lavori per oltre 300 mila  euro presso gli immobili scolastici del territorio comunale per l’attuazione e la conclusione degli interventi  necessari  alla riqualificazione e alla messa in sicurezza degli stessi.
 
Riscontrate, infatti, nell’ambito di una ricognizione generale effettuata dagli uffici tecnici sui vari plessi,  problematiche di varia entità  riconducibili  a cause di diversa natura, in particolare relative alla funzionalità degli impianti, alla sicurezza degli spazi interni ed esterni e alla salubrità dei locali,  l’Amm.ne ha ritenuto opportuno e  urgente programmare un piano di interventi con l’obiettivo di sanare le carenze riscontrate  e ripristinare il buono stato e l’efficienza dei plessi scolastici per consentire il corretto svolgimento delle attività.
 
A tal fine sono stati individuati due lotti di interventi:
- il primo è in fase di attuazione, coinvolge tutti i 25 edifici scolastici e  riguarda prevalentemente  lavori da effettuarsi all’interno degli stessi quali imbiancature, rifacimenti di pavimentazioni, ripristino funzionalità reti impiantistiche (rete adduzione acqua, scarichi fognari, impianti di riscaldamento, impianto elettrico e antincendio);  è stata data priorità alla suddetta tipologia con lo scopo di concludere quanto previsto prima dell’inizio dell’anno scolastico per non interferire con la ripresa delle attività;
- il secondo riguarderà lavori alle aree esterne dei plessi quali rifacimento di recinzioni e sistemazione  e riqualificazione di giardini di pertinenza,  coinvolgerà le scuole dell’infanzia di San Martino Ulmiano e Sant’Andrea in Pescaiola e le scuole primarie di Asciano, Ghezzano e Pappiana; sarà attuato in una fase successiva alla data di inizio del nuovo anno scolastico.
 
Dell’esecuzione della quasi totalità dei lavori costituenti il primo lotto è stata incaricata GeSTe S.r.L, la società in house del Comune che ha dato garanzie di portare a termine le opere  nei tempi e nei modi richiesti dall’Ente.
 
I lavori costituenti il secondo lotto  saranno  ultimati entro l’anno in corso.   
 
Il Sindaco Sergio Di Maio  esprime così tutta la soddisfazione propria e dell’intera Amministrazione: ”Abbiamo  investito una notevole quantità di risorse per la ristrutturazione, la manutenzione e la riqualificazione dei nostri plessi scolastici apportando al riguardo le modifiche del caso al programma triennale 2015 – 2017 e al programma annuale 2015 dei lavori pubblici. L’importante era  agire per concretizzare e rimediare alle carenze individuate per  riqualificare e mettere in sicurezza gli edifici e chi li frequenta. Un’altra promessa assunta con il programma di mandato è stata  mantenuta”.
 
In rappresentanza di GeSTe interviene l’Amministratore Unico Alfio Coli:”Nonostante le molteplici attività ordinariamente svolte dalla società e la ristrettezza dei tempi relativa al periodo estivo di chiusura delle scuole, GeSTe attraverso le proprie maestranze tecniche ed operative, riuscirà ad ottemperare a quanto richiestoci da parte dell’Amministrazione Comunale  entro il 15 settembre prossimo,  data di inizio del nuovo anno scolastico.
Tutte le soluzioni operative, sono state concertate con l’ufficio tecnico del Comune.
Ci preme specificare che l’azienda lavora nel costante rispetto dell’attuale normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e che tutti i materiali utilizzati nelle lavorazioni rispettano le caratteristiche imposte dalle norme vigenti; in particolare le vernici utilizzate all’interno dei plessi scolastici sono individuate verificando preliminarmente sia l’assenza di sostanze di natura tossica al loro interno sia la loro specifica tipologia di diluizione, eseguibile esclusivamente con sola acqua, senza alcun tipo di diluente chimico”.
 
 

 

 
Fonte: Comune di San Giuliano Terme
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/9/2015 - 9:35

AUTORE:
Fabiano Martinelli

Gentile lettore, deploro il suo atteggiamento.
Io ho risposto al suo messaggio sulla VDS, ma lei continua a celarsi dietro l'anonimato per infangare le persone e tacciarle di viltà... io non mi sottraggo al confronto, ma pretendo un atteggiamento di rispetto delle persone e delle idee... come le ho già detto, se vuole parlare con me prenda un appuntamento, si presenti e ne parliamo.
Non capisco poi perché dovrei rispondere io sulla questione del giardino della scuola di Asciano. Le ricordo che non sono più assessore e che la frazione di Asciano ha una sua rappresentanza in consiglio comunale.
Saluti
Fabiano Martinelli

13/9/2015 - 11:46

AUTORE:
Giulio

L'impiegato comunale ( pagato con i soldi pubblici ) che dovrebbe risolvere anche questo tipo di problemi, si permette anche di criticare i commenti dei lettori?
Pensa a svolgere bene il tuo lavoro.
Vai a visitare una scuola dell'infanzia nel comune di Cascina ( gestione Antonelli ) e ti accorgerai che in confronto a quella di Gello sembra mille anni avanti.

13/9/2015 - 9:19

AUTORE:
Pollicione verde

...nei luoghi pubblici (purtroppo non non troppo) vanno tolti immediatamente all'età di 10/12 anni, quindi, se esistono, quanto prima vengono sostituiti meglio è, con piante a foglia caduca o dimensionabili con potature apicali del tipo quercus ilex e simili.

13/9/2015 - 1:51

AUTORE:
Un genitore!!!

L'asilo di Gello che dato la mancata manutenzione ordinaria dei pini nel recinto interno all'edificio scolastico e' non a norma di sicurezza, e quindi sempre pericoloso per noi e i nostri figli, mi piacerebbe sapere chi sarebbe il responsabile in caso di un possibile incidente.

13/9/2015 - 0:47

AUTORE:
Impiegato Comunale

Facile sputare nel piatto dove hai mangiato e mangi da anni. Fatti un bell'esame di coscienza. Il percorso è stato avviato da tempo del giardino. Magari ci manderai i vigili a verificare......

12/9/2015 - 11:30

AUTORE:
Montanaro

Ora che qualche cittadino chiama in causa i consiglieri il consigliere Andrea "ha più volte segnalato..." Sei allucinante. Se domani si parla di fame del mondo....

11/9/2015 - 22:03

AUTORE:
Andrea

Ma perche' fare una domanda sull'asilo di Gello in situazione di mancata sicurezza,anche da me piu' volte segnalata, non e' permesso?
Le persone che segnalano questi tipo di problemi dovrebbero essere apprezzate dall'amministrazione.
E sicuramente Sergio valutera' personalmente l'effettivo problema.
E lo risolvera' sicuramente perche' molto sensibile nei confronti dei bambini..ne sono certo!!
E' stata solo una dimenticanza.

11/9/2015 - 20:30

AUTORE:
Lettore curioso

...del lettore anonimo che cerca di passare fra tutte la maglie della "rete".
Luca risponde a Sondra ed il Sindaco, il consigliere dott. Martinelli "dovrebbero" rispondere ad un lettore anonimo che confonde la lettrice Sondra con il sindaco ed il consigliere che "dovrebbero" rispondere quì ed andare a vedere se hanno 5 minuti....; poi il dott. Martinelli invita l'anonimo lettore nella sua sede politica (lo ha fatto qui sulla VdS) e...credo come lettore curioso di non avere notizia alcuna (almeno per ora) dell'avvenuto incontro richiesto dal titolare Cultura della Federazione pisana PD perchè in quella sede non ricevono anonimi cittadini.
ps, posso confermare che per essere ricevuti almeno nome e cognome va lasciato in segreteria (poi in uscita te lo ridanno!)
salute.

11/9/2015 - 19:40

AUTORE:
Laura

Se non vado errato a Gello ci abitano consiglieri comunali, altri ci lavorano, altri fanno attivita' sportiva, etc.
Perche' non presentano loro un ordine del giorno che nei 300 mila euro venga messo in sicurezza anche il giardino dell'asilo di Gello?

11/9/2015 - 16:39

AUTORE:
Lettore

Nessuno dell'amministrazione Sindaco e company ti risponderà.
Non gradiscono il confronto. L'ho tentato con il Dott. Martinelli, ma non ho avuto soddisfazione.
Pubblicità tanta, ma non sono ammesse critiche o contestazioni.
Subisci e taci.

11/9/2015 - 7:36

AUTORE:
Pollicione verde

...cento e più anni fa mettere delle belle piantine di platano a 16 centimetri e mezzo al lato delle strade, lo fece con coscienza di far ombra ai micci, cavalli e cavalieri che trasportavano cavoli& nei mercati cittadini.
...poi vennero i trattori che viaggiano a 50 hm/ora con aria condizionata e prima di loro enormi camion ed auto confortevoli e se le nostre piante erano removibili era da spostarle di una cinquantina di metri dalle principali strade e così ora si avevano delle belle piste ciclabili all'ombra (ancora non hanno inventato biciclette con il condizionatore, ci sono si elettriche ma ci vuole un berrettino in testa).

Chi ha messo il pino pinea nelle nostre piazze e nei giardini scolastici ha creduto una cosa e ne è risultato un'altra e mentre un grosso platano si può potare all'altezza che vogliamo tanto ributterà sempre e comunque; per non dire poi della maggior parte di piante che vengono e verranno di grosse dimensioni ma che comunque si possono regolare se creano pericolo e ingombro.

Ora che la lezione si è imparata; non più pini in luoghi frequentati dal pubblico grande e piccino e quindi anche nei nostri giardini che vengono snaturati potandoli "a chiuino" (alti alti perchè non rilascino rami) che poi fanno ombra a noi solo a mezzogiorno ed il resto della giornata ai vicini.

Una ghianda di quercia o leccio nella chiorba non è letale e difficilmente tali piante si potano "da se" come fa il pino liberandosi dei rami inferiori (vedi pini nelle pinete con legna dii "stramazzo" in terra.
Chi non fa non falla, ma continuare nello sbaglio in un mondo in evoluzione è da micci.
Quindi oltre sostituire i pini in piazze e cortili con altre alboree, poi mettiamo in un angolino anche dei bei noccioli, noci, fichi, albicocchi e melograni che non hanno bisogno ne di veleni e potature e sono così generosi e non pericolosi con i loro frutti.
..pace&bene.
bona.

11/9/2015 - 1:12

AUTORE:
Luca

Nel percorso d'ingresso all'asilo, situato in via Ulisse Dini, dal cancello d'entrata fino alla porta della scuola nei giorni ventosi e piovosi cascano le pine e i rappi in continuazione e il problema SICUREZZA viene piu' volte segnalato e poi smentito da chi lo esamina.
Vieni un po' a vederlo te quando hai 5 minuti di tempo.
Grazie.
Attendo risposta su questo giornale!!

10/9/2015 - 8:59

AUTORE:
Sondra

Per quanto riguarda il cortile della scuola primaria di Asciano non credo che ci siano elementi di cui vantarsi. Il percorso partecipativo che era stato avviato con i genitori è stato bruscamente troncato dall'inizio del taglio degli alberi nell'afa agostana. Cosa succederà all'apertura della scuola è presto detto: i bambini (che avevano dato il nome agli alberi e li avevano adottati) staranno al sole. Punto. Inserisco un mio intervento su FB in merito del 7 agosto.

"Trovandomi per caso a passare di fronte alla scuola primaria “Licia Rosati” di Asciano, la scuola che frequenta il mio bimbo più piccolo, la scuola che hanno frequentato i miei gemelli, la scuola dalla quale sono passati centinaia di bambini, stasera ho avuto un tuffo al cuore. Approfittando della chiusura dell'edificio e del torrido caldo agostano, dell’indifferenza delle famiglie in ferie e dei comitati in disarmo si è proceduto in maniera vigliacca all’abbattimento di quei pini (per ora solo la fila di fronte all’edificio) che da anni sono oggetto di lotte tra l’amministrazione comunale che voleva abbatterli già dal 2011 e i comitati di genitori, bambini, insegnanti che erano di tutt’altro avviso. I giornali locali l’avevano ribattezzata “la guerra dei pini”, oggi quella guerra è finita nella maniera peggiore possibile. Esperti appositamente incaricati avevano stabilito che le piante non erano malate, piante che portavano i nomi dati loro dai bambini delle varie classi che si sono succedute nella scuola. Non so se nell’abbattimento selvaggio e furtivo abbia perso la vita “Martino, il verde pino” o “Occhio di falco”, oppure “Pinotto, chi lo tocca fa fagotto”, non importa chi sia caduto a terra sotto i colpi di una decisione presa senza contraddittorio e contraria a tutte le decisione prese sino ad oggi. Cosa succederà tra un mese quando la scuola riaprirà? In quali condizioni si troverà il giardino? E soprattutto con quale faccia l’amministrazione comunale di San Giuliano potrà rivolgersi ai suoi concittadini?"