none_o
Proseguendo la serie di articoli sulle vicende ( e leggende) del territorio, Agostino Agostini ci regala il resoconto immaginifico del serpente-alato, che abitava il castello dei Pagano da Vecchiano. Fu ucciso - secondo la leggenda - da Nino Orlandi nel 1109 nella selva palatina di Migliarino (oggi tenuta Salviati). Imbalsamato fu posto nel Duomo di Pisa ma ando' perduto nell'incendio del 1595. Una ulteriore riprova della grande ricchezza storica del nostro territorio.
Ammetto l'errore, ho solo visto il simbolo di presentazione, .....
. . . . Buonafede Alfonso, candidato sindaco di Firenze, .....
Cosa ci dicono le votazioni in Sardegna?

Calenda .....
Più che sembrare cavilloso mi sembri "mistificante" .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
Eccolo
Come una furia scatenata
è arrivato il vento
a riportare tormento
alle marine
Prima con le piogge
che hanno colpito
la montagna
con smottanento
frane .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
San Rossore
Quaranta volontari sfidano il maltempo per pulire la spiaggia con i dromedari

11/10/2015 - 13:28

San Rossore, quaranta volontari sfidano il maltempo per pulire la spiaggia con i dromedari

 

Ha fatto registrare anche in questa occasione il tutto esaurito, nonostante le previsioni meteorologiche sfavorevoli, la giornata di pulizia dell’arenile di San Rossore tra le località Fortino e Penisola dei Gabbiani; svoltosi nel pomeriggio di sabato 10, per quattro ore e sotto una leggera pioggia, l’evento ha coinvolto quaranta persone, provenienti anche da fuori regione, che sono state le più veloci a prenotarsi nei giorni scorsi.

«Le nostre iniziative di pulizia dell’arenile con l’utilizzo dei dromedari donati dall’Agesci si confermano come un elemento di grande attrattività e di potenziale coinvolgimento – è il commento del Direttore del Parco, Andrea Gennai. – Basti pensare che alcuni volontari si sono recati a San Rossore appositamente da Roma, e che un gruppo ha realizzato un servizio fotografico che proverà a valorizzare questa esperienza nei concorsi a tema».A dare un significativo contributo alle operazioni di pulizia, organizzate dall’Ente Parco in collaborazione con Geofor, sono stati gli animali addestrati già da oltre un anno, dal personale dell’Ente Parco, a prendere parte attiva ad un’iniziativa che si sta connotando sempre più come uno degli elementi “simbolo” delle iniziative di volontariato e di educazione ambientale della Tenuta di San Rossore, anche perché in grado di coinvolgere persone di qualsiasi età.

Dopo aver esaurito i posti disponibili in ogni evento di questo genere finora organizzato, l’Ente Parco punta a ripeterli periodicamente in autunno e in primavera, così da coinvolgere maggiormente volontari e semplici cittadini, anche in compagnia di bambini, e dar loro la possibilità di visitare aree in cui, di norma, non è consentito l’accesso al pubblico

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri