none_o

La storia degli Usi Civici è lontana nel tempo, quando chi non era nobile o faceva parte della grande famiglia ecclesiastica doveva lottare ogni giorno per sopravvivere alla povertà. Poter sfruttare una parte della altrui proprietà per piccole attività come quella di caccia, di raccogliere legna o erba rappresentava un diritto importante per quelle comunità che è arrivato, con alterne vicende, fino ai giorni nostri. I tempi sono cambiati e anche le problematiche.
Una piccola storia può essere utile per capire.

. . . . . . . . . . . . Baldinacca,
Brasiliano .....
. . . . . . . . . . . per voi e anco per quell'artri. .....
Mancano varie tipologie di sangue. . . https:/ / .....
. . . . . . . . . . . . . . . . . solo cinque azzurri .....
Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CHI NON RIDE MAI NON è UNA PERSONA SERIA

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MEGLIO UN GLAP OGGI CHE UN GLU GLU DOMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CREDO NEGLI ESSERI UMANI

Fratelli d'Italia - An Pisa
none_a
di Renzo Moschini
none_a
SAN GIULIANO TERME
none_a
Vecchiano, 18 giugno
none_a
S'inarca la notte
remota sopra i nostri pensieri
di stelle cosparsi.
Fuliggine d'astri e millenni ;si posa
sul dorso di lucciole ignare
che vagano .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
San Giuliano Terme: approvato unanimemente una mozione di solidarietà con il popolo Saharawi
Segnali di amicizia verso il popolo Saharawi

3/11/2015 - 13:23

    SEGNALI DI AMICIZIA VERSO IL POPOLO SAHARAWI


Si è svolta sabato mattina, a Castoglioncello, la conferenza internazionale delle città gemellate con il popolo Saharawi organizzata dall'AICCRE Toscana. La conferenza ha visto la partecipazione del ministro Saharawi per i territori occupati, il rappresentante del Fronte Polisario in Italia e il senatore Vaccari, presidente dell'intergruppo parlamentare di solidarietà con il popolo Saharawi. In questa occasione, il comune di San Giuliano Terme, attraverso i consiglieri comunali Fabiano Martinelli e Stefania Giorgi, su delega del sindaco Di Maio, ha rinnovato il patto di amicizia con la tendopoli di Gleibat el Fula, recentemente colpita dall'alluvione che ha colpito i campi profughi Saharawi in Algeria nelle ultime settimane. Il consiglio comunale di San Giuliano Terme, nella seduta del 29 ottobre scorso, ha approvato unanimemente una mozione di solidarietà con il popolo Saharawi dopo l'alluvione che ha distrutto il 70% degli edifici pubblici, ha ucciso il 50% degli allevamenti animali, ha spazzato via 11 mila abitazioni e provocato lo sfollamento di oltre 60 mila persone (che corrispondono al 30% della popolazione complessiva). Nel suo intervento alla conferenza, il senatore Vaccari ha comunicato che il governo ha messo a disposizione del popolo Saharawi 200 mila euro e un volo cargo militare che partirà da Pisa con gli aiuti umanitari che il coordinamento regionale di solidarietà con il popolo Saharawi sta raccogliendo. Chi volesse contribuire può farlo attraverso il conto corrente del coordinamento Saharawi  regionale con Iban: IT21H0620025104000000000546 della C.R. di Lucca, Pisa e Livorno (causale: aiuto alluvione Saharawi).La dichiarazione finale della conferenza ha visto i sindaci presenti chiedere alle Nazioni Unite di avere il coraggio di indire il referendum per l'autodeterminazione del popolo Saharawi che da 40 anni attende di tornare a vivere nella propria terra occupata dal Marocco.


dott. Fabiano Martinelli Consigliere comunale San Giuliano Terme

Fonte: Fabiano Martinelli Consigliere comunale San Giuliano Terme
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri