none_o

La storia degli Usi Civici è lontana nel tempo, quando chi non era nobile o faceva parte della grande famiglia ecclesiastica doveva lottare ogni giorno per sopravvivere alla povertà. Poter sfruttare una parte della altrui proprietà per piccole attività come quella di caccia, di raccogliere legna o erba rappresentava un diritto importante per quelle comunità che è arrivato, con alterne vicende, fino ai giorni nostri. I tempi sono cambiati e anche le problematiche.
Una piccola storia può essere utile per capire.

Mi sono commossa leggendo che presto la Via dei Molini .....
Ora nel lago c'è anche l'azolla caroliniana. . . ! .....
Spett. / le Redazione,

torno a contattarvi per .....
In Francia e Inghilterra la circolazione di coltelli, .....
Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MEGLIO UN GLAP OGGI CHE UN GLU GLU DOMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CREDO NEGLI ESSERI UMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


Comunità di relazioni, giustizia, solidarietà sociale e sostenibilità

il "Pontile 102"
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Parte l'estate di Molina mon amour
none_a
Villa di Corliano, 29 giugno
none_a
San Giuliano Terme, 27 giugno
none_a
S'inarca la notte
remota sopra i nostri pensieri
di stelle cosparsi.
Fuliggine d'astri e millenni ;si posa
sul dorso di lucciole ignare
che vagano .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Pisa 5-10 gennaio
Fiera "Tra sogno, magia e benessere"
Ciclo di conferenze di Mauro La Porta su " Il pericolo della disinformazione"

2/1/2016 - 15:15

IL PERICOLO DELLA DISINFORMAZIONE: CICLO DI CONFERENZE DEL DOTTOR MAURO LA PORTA
Una settimana ricca di eventi quella della fiera “Tra sogno, magia e benessere”, organizzata da Alterego Fiere al Palazzo dei congressi di Pisa. Tra questi spiccano il ciclo di conferenze dedicate principalmente alla psicologia dell’informazione del dottor Mauro La Porta. Due lauree, una in giurisprudenza ed una in psicologia all’Università La Sapienza di Roma, autore di diversi libri e con esperienze come consulente per la RAI, La Porta è un libero ricercatore che da anni porta avanti il suo progetto “L’altra Storia”: un percorso multidisciplinare che si propone di analizzare fatti ed eventi secondo prospettive diverse, non necessariamente canoniche.
“Durante gli incontri – ci spiega il dottor La Porta – cercheremo di capire come nella nostra società la facilità di accesso alle informazioni rischi di diventare, paradossalmente, uno strumento di disinformazione. La velocità con cui oggi  viene consumata l’informazione non permette la verifica delle fonti, la giusta riflessione sul suo contenuto e la sua contestualizzazione:  il rischio è un progressivo impoverimento della nostra capacità di critica e quindi l’atrofizzazione del nostro pensiero animico”.
Tra gli esempi che saranno discussi quello della disinformazione riguarda alcuni episodi di cronaca nera, che saranno analizzati con lo sguardo dello psicologo criminale, specializzazione del dottor La Porta.
“La cronaca nera è un ottimo esempio di disinformazione – spiega La Porta – Per ‘vendere’ meglio la notizia, i mass-media anticipano i tempi per spettacolarizzare l’evento. Non ci si limita più a riportare i fatti, a discutere le ipotesi: i protagonisti della cronaca, compresi i sospetti e gli accusati, vengono invitati nelle trasmissione televisive e interrogati dai presentatori di turno, influenzando così l’opinione pubblica e trasformandoli in personaggi popolari a tutti gli effetti.   Non a caso parleremo anche del gatekeeping, ovvero del meccanismo con cui vengono selezionati i contenuti dei mass-media, con particolare riguardo al processo attraverso cui si decide se lasciare filtrare o meno una notizia attraverso i ‘cancelli’ di un mezzo di informazione”.
Le ultime tre conferenze del ciclo sono dedicate all’approfondimento di alcuni temi particolari come il transumanesimo, ovvero al movimento culturale che interpreta le scoperte scientifiche e tecnologiche come un mezzo per aumentare le capacità cognitive dell’uomo, contribuendone a migliorare aspetti indesiderati come la malattia e l’invecchiamento. Si palerà poi di alieni e dei Mami Wata, le divinità delle popolazioni costiere del Ghana, e della disciplina spirituale sadhana propria della religione induista attraverso cui l’uomo realizzerebbe la sua natura divina.
Il programma completo delle conferenze è disponibile sul sito della fiera. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare ai numeri 3334317972, 3333405845 e 3473801103. 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri