none_o

Tifosi, delinquenti, semplici sprovveduti? Molti giovani manifestano il livello del loro disagio personale sfogando con atti violenti (e razzisti) il loro malessere, fuori e dentro gli stadi. Un ultimo episodio un paio di domeniche fa ad Arezzo, eclatante per la dinamica, ma epilogo di tanti altri piccoli episodi molto significativi, non ultimo quello di Pagani.

L’inutile leggerezza dell’essere
Manca una settimana .....
Un colpo a Cecco ed uno alla volpe?
Ci fu un tempo .....
Probabilmente non mi vedresti e sentiresti da nessuna .....
. . . senza questo giornale dove appariresti: su tikke-tokke? .....
di Valentina Mercanti PD, candidata seg. Regionale del Partito Democratico
none_a
di Roberto Sbragia - capogruppo Vecchiano Civica
none_a
da-IL QUADERNO DI ET
none_a
di Paola Sacchi (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Proposte per la Segreteria regionale del PD
none_a
IO, Medico
none_a
Franco Marchetti
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
none_a
Isabel cercami dove sei
Qui al freddo siamo fragili
Isabel tu lo sai sotto questa pioggia
Se tu vuoi asciugami , amami
Con quel tuo calore , l'Anima
Isabel .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
Calci ed il Monte Pisano
Progetto innovativo di studio per la prevenzione incendi sul monte pisano

25/1/2016 - 12:18


Alla luce della necessità di ottimizzare al massimo le spese, e soprattutto tenendo sempre presente l'importanza della prevenzione in tutti i settori, Calci ed il Monte Pisano saranno dotati di un nuovo piano per la prevenzione degli incendi boschivi, innovativo sul panorama nazionale. 

La Regione Toscana ha infatti scelto e finanziato il Comune di Calci, quale Ente Capofila, per dare vita al primo progetto di questo tipo. La scelta è stata motivata per la capacità operativa e tecnica dimostrata in tutti questi anni dalle maestranze forestali, dai tecnici dei nostri Comuni e dal volontariato AIB  del Monte Pisano.

Questo studio chiamato "Piano dei punti strategici per la prevenzione AIB" è finalizzato alla ricerca dei punti strategici sul territorio da gestire dal punto di vista selvicolturale. L'obbiettivo è quello di riuscire a mantenere gli incendi sempre dentro la capacità di estinzione e quindi a prevenire lo sviluppo di grandi incendi forestali.Il piano che sarà realizzato da tecnici forestali specializzati nel settore degli incendi boschivi nonchè docenti della Scuola AIB della Regione Toscana, in collaborazione con i tecnici del Comune di Calci, consiste nello studio degli incendi locali storici, la loro ricostruzione, la tipificazione, studi metereologici, analisi dei modelli di combustibili e digitalizzazione di tutte le opere aib presenti (punti acqua, viabilità forestale, viali parafuoco, cesse) e nella ricerca di quei punti (o zone) in cui si deve fare prevenzione, che serviranno, in caso di incendi, a fungere da punti strategici per la lotta per i direttori delle operazioni.Il piano produrrà cartografie operative e prevede anche un piano di comunicazione e formazione per gli operativi.

Tale strumento sarà importante per avere anche una maggior capacità e possibilità di intercettare risorse per finanziare la realizzaizone delle opere che risulteranno necessarie, opere che guardano, per la loro prevedibile "mole", al prossimo decennio.

 

L'Amministrazione Comunale di Calci

Fonte: Massimiliano Ghimenti Sindaco di Calci
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri