none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . . . . . . . . . a tutto il popolo della "Voce". .....
. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
Pisa, 24-27 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Avane-Casa Gentili
LA CUCINA IN ARTE

29/1/2016 - 15:54

                        LA CUCINA IN ARTE
Incontri sulla storia del cibo in una dimora storica
 
 
Il primo di una serie di incontri su arte e cibo presentati a Casa Gentili, nella campagna tra Pisa e Lucca, in collaborazione con Maria Camilla Pagnini e Monica Meucci.
 
 Simboli e riti
- 6 febbraio 2016, h 17.00
- Casa Gentili -  Avane Pisa
 
 Questo incontro, basato sulla iconografia rinascimentale e barocca, offrirà l'opportunità di espandere le conoscenze culinarie, e condurrà il pubblico in un viaggio artistico, culinario e sensoriale
 
·      la convivialità nel medioevo: come si apparecchiava dove si cucinava
·      il clero a tavola tra digiuni e condivisione comunitaria
·      la tavola del ricco e la tavola del povero nell'iconografia
·      verso un nuovo modo di mangiare: la celebrazione del banchetto a partire dal Quattrocento
·      degustazione finale con vin santo e biscotti pisani con mandorle, antenati del famoso "cantuccino Toscano o di Prato"
 
I posti sono limitati, l'ingresso è su prenotazione
Per informazioni telefona al 320 4122440 o scrivi a marco.gentili@casagentili.com
Ingresso 8,00 eur
 
Casa Gentili
www.casagentili.com
Via dei Molini 14 - 56019 Avane (Pisa)
 
 M.Camilla Pagnini: Ph.D. in storia della città e del territorio, si occupa di restauro e valorizzazione dei Beni Culturali. Scrive articoli di promozione territoriale e ha pubblicato studi e tenuto conferenze sulla  storia degli orti e delle cucine conventuali tra XVI e XVIII secolo.
 
Monica Meucci: Architetto specializzato in Storia e Analisi di Beni Architettonici e Ambientali. Collabora con Enti pubblici, Archivi e Musei per la tutela del paesaggio e del patrimonio storico-artistico sia in Italia che all'estero. Tiene corsi di Storia dell'Arte presso scuole secondarie statali.

 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri