none_o


Con questo articolo termina, dopo un percorso durato più di un anno, l'analisi che Franco Gabbani ha fatto su un duplice piano, la storia della Famiglia Salviati, e di Scipione in particolare, e sinteticamente il contesto sociale e gli avvenimenti succedutesi nel corso del 1800 nel territorio di Vecchiano, come anche in Toscana, in Italia e in Europa.Anche in questa conclusione viene trattato un tema di primaria importanza, quello dell'istruzione nel 1800. 

Un amico mi ha fatto una domanda ed io voglio riportarla .....
. . . tempo fa ti esprimevi come uno di destra ed ora .....
Il PD a queste condizioni non può esistere Mazzeo .....
Per quanto mi riguarda per "sinistra" io intendo le .....


  Conversazione tra due amiche

Intervista di Paola Magli. 


Un nuovo trasloco. La poesia, l’autunno caldo


Ana Lins dos Guimarães Peixoto Bretas, poeta che fu conosciuta come Cora Coralina


A noi donne, per non essere più vittime.

di Silvia Cerretelli
VERSO IL CONGRESSO PD
none_a
Galletti e Noferi (m5s)
none_a
Vecchiano e le sue nuove mezze commissioni consiliari
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Intervista di Giancarlo Bosetti (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Io, Medico
none_a
di Ezio Di Nisitte
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Quel suo viso
L'altra faccia della luna
La mia vita, la mia voce
Quella luce, a primavera
Come un vento caldo su di me
Sono creta, sotto le sue mani
Lei .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
di Vittorio Bugli
Esenzioni bollo auto disabili; Bugli: "Nessuna intenzione di far cassa"

3/2/2016 - 19:36

Esenzioni bollo auto disabili; Bugli: "Nessuna intenzione di far cassa"

FIRENZE - "Non abbiamo fatto cassa sui disabili". Risponde così l'assessore al bilancio della Regione Toscana, Vittorio Bugli, al capogruppo Fdi in Consiglio regionale, Giovanni Donzelli, che ha contestato la rimodulazione da parte della Regione di alcune esenzioni sul bollo auto. "Non è neppure vero – aggiunge l'assessore – che chi fino ad oggi ha usufruito di un'esenzione in virtù dell'indennità di accompagnamento a fronte di una limitazione nella mobilità, non ne possa usufruire domani, se rientra in un altro dei casi contemplati dalla norma".
La Regione ha scritto a 2900 persone, che sono poco più del dieci per cento di tutti i 27.126 disabili esentati fino all'anno scorso dal pagamento del bollo auto. Sono coloro che negli archivi regionali risultano censiti come esenti in quanto beneficiari di indennità di accompagnamento. Se hanno chiesto un adattamento dell'auto, in funzione delle loro ridotte capacità motorie, basterà che lo facciano presente e continueranno ad usufruire dell'esenzione anche in futuro. Lo stesso accadrà se la disabilità è legata ad amputazioni plurime, handicap mentali, cecità, sordità od altri casi contemplati.
"Di fatto – precisa l'assessore – ci siamo sostanzialmente riallineati alla norma nazionale, restringendo il bacino degli esenti a quelle fattispecie in cui con tutta evidenza fosse chiaro il godimento diretto del mezzo da parte del disabile".
Delle 2900 persone che hanno ricevuto la lettera dalla Regione, al 31 gennaio avevano pagato almeno in 220 e chi ha pagato ma si è poi accorto di poter comunque godere dell'esenzione potrà richiedere il rimborso. In 170 hanno presentato direttamente agli uffici regionali una richiesta di riesame delle propria posizione inoltrando opportuna documentazione per attestare il diritto all'esenzione, che ora saranno esaminate

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri