none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Sono l'autore del libro "Litoralis" edito nel 2001, .....
Ci disse il prof. Raffaello Nardi: volete andare al .....
Come mai nel VIDEODRONE di Bocca di Serchio non è .....
. . . . . . . . . . . . . . . non capisco i virologi .....
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Libri.
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Bagno degli Americani
none_a
di
Bruno Pollacci
none_a
FIAB-Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 5 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
di Federico Gelli
Migranti, Gelli replica al sindaco di Cascina

30/6/2016 - 23:26

 
Migranti, Gelli replica al sindaco di Cascina: “Ceccardi intende interrompere collaborazione con la Prefettura? La questione migranti non è un gioco”


Pisa, 30 giugno 2016 – “La volontà del sindaco di Cascina Susanna Ceccardi di interrompere ogni collaborazione con la Prefettura la considero di una gravità assoluta. In un contesto di emergenza  che tutto il Paese sta vivendo e dove ognuno deve fare la sua parte, Ceccardi evidentemente inesperta e ancora inebriata dai fumi della campagna elettorale, pensa che sia tutto un gioco.”

E’ quanto dichiarato da Federico Gelli, deputato pisano e presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sui migranti che commenta così le dichiarazioni del sindaco leghista di Cascina Susanna Ceccardi di non voler accogliere più migranti nel territorio cascinese e di interrompere ogni collaborazione con la Prefettura. “Abbiamo il dovere – spiega Gelli – come chiesto dall’Unione Europea, di garantire il rispetto dei diritti umani di chi fugge dalla guerra, dalle sofferenze e dalle torture ed è questo ciò che dobbiamo fare: preoccuparci di accogliere queste persone nel miglior modo possibile come ho visto in tanti luoghi che ho visitato in questi mesi con la Commissione.
Nemmeno il tempo di insediarsi che Ceccardi si lascia andare in affermazioni irresponsabili e demagogiche. Prendiamo atto che il sindaco ha cominciato il suo mandato ancora inconsapevole del ruolo che è stata chiamata a ricoprire. I problemi prioritari per Cascina non sono certo dovuti alla presenza di migranti e quanto avviene in quel territorio rispetta a pieno quello che ogni Comune ha il compito di osservare per gestire al meglio il sistema di accoglienza diffusa previsto dalla Regione Toscana. Il ruolo del primo cittadino deve essere quello di confrontarsi con i problemi della città in modo responsabile.

Voglio infine ricordare a Ceccardi  – conclude Gelli – che se un sindaco si sottrae ad accordi consensuali l’effetto non sarà la fine dell’affluenza dei profughi sul territorio ma sarà quello di lasciare l’intera gestione del fenomeno migratorio alla prefettura. Un comportamento gravissimo e irrispettoso nei confronti del lavoro di tutti i suoi colleghi sindaci ben più responsabili di lei.” 

 
Info: www.federicogelli.it

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




11/7/2016 - 7:55

AUTORE:
Cascinese

Lei per dire cosa deve fare il nostro sindaco ?
Con la scusa populista dell accoglienza ci avete quotidianamente reso la vita un inferno , ci costringete a convivere con persone che sono state , sono e saranno completamente diverse da noi .
Vengono uccisi dopo torture italiani che avete costretto ad espatriare per trovare un lavoro , è un po' di compianti e domani giù a capo fitto nel business dell accoglienza , questa merce vale oro e lei dall alto dei suoi 15:18000 euro al mese , auto , portaborse e porta telefonino , tutto pagato e magari tra tre anni anche in pensione , da lezioni al nostro sindaco perché magari è anche contrario al carrozzone della società della salute , stipendificio con i nostri soldi!!
Sindaco avanti così , non retroceda un millimetro dal suo programma e tra 5 anni invece che di pochi voti , ci sarà un plebiscito .