none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Andrea Paganelli
none_a
PRESENTAZIONE DI Antonio Giuseppe Campo (per studenti e lavoratori fuori sede)
none_a
IL SEGRETARIO DE LLA SEZIONE DI SAN GI ULIANO TERME
none_a
Di Andrea Paganelli
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Pontasserchio
Creata l'associazione per il Gioco del Ponte

25/9/2016 - 21:38


Il Gioco del Ponte crea proseliti e si allarga a macchia d'olio sul territorio pontasserchiese. Tutto è partito dalla rievocazione storica del Gioco del Ponte che si disputò a Pontasserchio per alcuni anni dal 1705.
 
I combattenti che erano stati esclusi dalle dispute del Gioco pisano non si arresero e  decisero di farne uno alle porte di Pisa sul Serchio e quale posto migliore poteva essere se non il paese che porta il nome del fiume?.

Questo evento è stato recuperato grazie all’interessamento del vice sindaco Franco Marchetti e di volontari del paese che hanno aderito all’iniziativa con entusiasmo.

L’ultima riedizione, accompagnata dal Corteo storico, è stata un successo.

Ha visto ancora i “Risentiti di Vecchializia” prevalere sui “Sollevati di Pont’a Serchio (Borgata)”.

Per non disperdere tutte queste energie è stato deciso dal Comitato organizzatore di dare una struttura legale all’evento.

Per questo davanti a un notaio pisano è nata la fondazione “Gioco del Ponte Pontasserchio”, senza fini di lucro, sottoscritta da 11 soci fondatori.

Non si limiterà a mantenere viva la tradizione ludica ma curerà anche l' aspetto sociale e culturale per la valorizzazione del territorio.

Il fine che i soci si sono preposti è quello di recuperare le tradizioni paesane tra cui la “filarmonica Rossini”,vanto del paese, che dopo più di cento anni di storia è sparita con un colpo di spugna, vittima di meri calcoli economici.

I soci fondatori sono Sabrina Corti, Raffaele Mariottini, David Palla, Laurent Del Gratta, Simone Palla, Marlo Puccetti, Francesco Carmignani, Michele Giorgi, Claudio Ercoli, Matteo Arrostiti e il vicesindaco Franco Marchetti.

Nella prima seduta del Consiglio dell'Associazione, ospitata nella Casa del Popolo di Pontasserchio, sono state votate all'unanimità le cariche previste.

E' stato nominato Presidente Marlo Puccetti, Vice Presidente Sabrina Corti, Segretario Raffaele Mariottini, Tesoriere Francesco Carmignani. Prossimamente sarà convocata dai soci fondatori un'assemblea per presentare l'associazione alla cittadinanza.
 
Marlo Puccetti

    
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri