none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

Invito alla partecipazione gratuita
none_a
ASBUC di:Vecchiano-Filettole-Nodica-Avane
none_a
La Redazione
none_a
Vecchiano
none_a
Non sta a me risolvere il caso, ci sono persone preposte. .....
Evisto? noi ci siamo chetati e te sei rimasto con il .....
Caro sig. Gio' la facevo migliore. E invece è solo .....
Hai ragione, sono un bischero a confondermi ancora .....
di David Barontini portavoce M5S di Cascina
none_a
Il nostro é un ordinamento garantista non giustizialista
none_a
“Magari che ci metta lo zampino il coronavirus…”
none_a
Umberto Mosso‎ #SEMPREAVANTI Pistoia e provincia.
none_a
di Renzo Moschini, ex parlamentare
none_a
di Giovanni Greco coordinatore CascinaOltre
none_a
Calci
none_a
Pisa
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Molina di Quosa, 16 febbraio
none_a
Ernesto va alla guerra
none_a
Pontasserchio, 11 febbraio
none_a
Il pettirosso è in procinto di partire
mentre la mimosa comincia a fiorire.
Esitano i narcisi dal color del sole
più audaci si mostrano le odorose .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
Mds Editore presenta
Altra gente di Pisa

18/10/2016 - 8:26


 
Mds Editore presenta 
Altra gente di Pisa
di Enrico Fornaini e Alessandro Scarpellini
 Incontro con gli autori
alla Biblioteca Comunale “Peppino Impastato” di Cascina
Mercoledì 19 ottobre ore 18.00
 
 
L’EVENTO. Torna sotto i riflettori, alla biblioteca Comunale di Cascina “Peppino Impastato”, “Altra gente di Pisa” il progetto di MdS editore di un libro che è al contempo un testo poetico, ed un libro di ritratti di pisani a loro modo “illustri”. I libro nasce da un’idea degli autori, il pittore Enrico Fornaini ed il poeta Alessandro Scarpellini a seguito della mostra nella chiesa di San Pierino in Vinculis, di ritratti dedicati a persone molto note in città per la loro diversità. Persone che per i casi della vita, o per scelta, si trovano ai margini della società.
IL LIBRO.  Nella Pisa di qualche anno fa queste persone non vivevano una condizione di emarginazione sociale che si aggiungeva a quella personale, erano  in un qualche modo ricomprese dalla comunità che li accettava come suoi figli tutelando non solo la loro diversità, ma il loro diritto ad una diversa forma di vita. Insieme ai ritratti, insieme cioè allo sguardo del pittore vi è il cuore del poeta.  Scarpellini non solo condivide l’intento del pittore avendo conosciuto in vita le persone ritratte, ma offre con le sue le liriche un altro angolo di visuale sulla medesima realtà, ottenendo il duplice e inaspettato risultato, di parlarci non solo delle persone in carne ed ossa, ma di gettare uno sguardo nuovo che arricchisce di senso anche il lavoro pittorico. Il grande merito di Alessandro Scarpellini è quello di non essere mai didascalico, di non cercare cioè di “spiegare” l’opera pittorica, che del resto non ne ha alcun bisogno ma di arricchire con la sensibilità critica che gli è propria, immagini che indicano temi e atteggiamenti di una società che finalmente sceglie come suo paradigma la dimensione umana. Ecco quindi che le vite sospese dei ritratti di Fornaini, densi di Pietas cristiana, ci chiamano all’ascolto e allo sguardo, ci chiedono di essere cittadini attivi, mai dimentichi della norma kantiana che considera l’uomo sempre e solo come fine e mai come mezzo.
Enrico Fornaini, pittore, esponente della scuola della realtà, ha lavorato nelle botteghe di Annigoni e Stefanelli. I suoi affreschi sono visibili nella Cattedrale di Lucca, come anche nelle chiese di Filettole, Camaiore, San Martino a Ulmiano, Madonna dell’Acqua, e in molte altre città italiane.
 
Alessandro Scarpellini, poeta, educatore, docente di scrittura creativa, ha al suo attivo numerosi pubblicazioni e numerosi riconoscimenti al suo lavoro letterario. Ha svolto attività educativa nel carcere Don Bosco di Pisa.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: