none_o

 

 

 

Contro la pandemia Jacinda Arden, premier della Nuova Zelanda, ha scelto la via più drastica: lockdown generale e chiusura delle frontiere. Con empatia, pragmatismo e coraggio ha fermato il covid-19, sconfitto la destra populista e vinto le elezioni. Bruno Ferraro, da Auckland, ritrae Jacinda come una leader che può dare una lezione magistrale ai politici occidentali su come gestire una crisi.

. . . detto tra noi sono solo un brigante, non un .....
. . . non immaginerebbe mai.
Ho sentito un "uccellino" .....
. . . si assuma la responsabilità di esporsi con nome .....
Delle idee di questa signora non mi interessa granchè. .....
Comune di Cascina Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia
none_a
di Enzo Carmine Delli Quadri
none_a
di Michele Lanzo
none_a
COMUNICATO STAMPA
none_a
Calci
none_a
COMUNICATO STAMPA DI CENTROSINISTRA PER CALCI
none_a
Comunicato stampa di Fratelli D'Italia Pisa Nel Cuore
none_a
Scostamento di bilancio, sì del centrodestra
none_a
Il Gruppo guidato da Matteo Del Fante ha ricevuto il riconoscimento per la categoria “Grandi imprese FTSE MIB”
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Marco Galice, insegnante
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Primo corso online di scrittura per la scena
none_a
San Giuliano Terme
none_a
A breve in libreria
none_a
di Lorenzo Tosa
none_a
Per effetto del DPCM del 3 novembre 2020
none_a
Quarantesimo della morte del Cav. Vittorino Benotto
none_a
Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 14 novembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


Prima strillano che va riaperto tutto, contestano l'emergenza, negano la pandemia, gridano al complotto! . . . poi, QUANDO ESPLODE LA SECONDA ONDATA, .....
E' semplice: positivo al 1° e 2° tampone. . dopo 21 gg la asl mi dà la liberatoria. Al 23° giorno, per mio scrupolo, e da privato. . effettuo 3° .....
Pisa
La commovente cerimonia per Mirella Vernizzi

7/11/2016 - 11:49

 
Il canto spontaneo di “Bella Ciao” è stata l’ultima espressione di affetto per Mirella Vernizzi. Il canto deciso ma velato dall’emozione ha richiamato a quegli ideali che hanno sempre contraddistinto la vita di Mirella.

Giovane staffetta partigiana a soli sedici anni non esitò un attimo a mettere a rischio la propria vita nella lotta antifascista e per liberare il suolo italiano dalla furia criminale nazista.

Sabato 29 ottobre una calda giornata di sole ha accolto nella piazzetta antistante la Pubblica Assistenza in Via Bargagna la bara con al seguito decine di persone che non sono volute mancare all’estremo saluto.

Il Sindaco di Pisa Filippeschi, di Calci Ghimenti, di San Giuliano Terme Di Maio, l’assessore di Calcinaia Mannucci con la loro presenza hanno voluto testimoniare la stima e l’affetto che hanno avuto e che manterranno nella memoria di Mirella.

Numerose erano le bandiere delle varie associazioni tra cui spiccava quella dell’ANPI col Presidente Bruno Possenti che ha coordinato la cerimonia funebre.

Emozionante il ricordo di Baldo Neri che insieme a Mirella Vernizzi erano Presidenti onorari dell'ANPI.

Il Sindaco Filippeschi, a nome delle altre autorità presenti, si è soffermato sulle vicende legate al territorio comunale di Pisa affermando che Mirella esprimeva il meglio del partito comunista e della sinistra in genere. Quando ha preso la parola Andrea Callaioli, uno dei due figli, l'altro è Paolo, è stato evidenziato il ruolo di Mirella come mamma e nonna. Nonostante i vari impegni riusciva sempre a ritagliare un suo momento per la famiglia.

Mirella amava le persone per bene e i bambini. Aveva fatto persino parte della giuria per la maschera più bella al Carnevale dei ragazzi di Pontasserchio, questo a dimostrazione che volesse stare con loro anche nei momenti di puro divertimento.

Non è mai mancata alla commemorazione, il 25 aprile, dell’eccidio della Romagna a Molina di Quosa e anche lì trovava l’occasione per rivolgersi ai ragazzi delle scuole degli istituti comprensivi di San Giuliano e Pontasserchio, che erano presenti con le loro insegnanti per presentare canti poesie e racconti legati alla Resistenza, esortandoli a difendere i valori di libertà e giustizia.

Una donna mai scesa a compromessi, la sua era una comunicazione diretta senza orpelli.

E’ stata sempre presente e attiva in tutti quegli eventi che avevano come argomento la libertà e la dignità della persona, lei che negli anni della guerra e anche dopo aveva visto quei diritti calpestati e derisi.
 
Marlo Puccetti

    

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: