none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . la merxa più la giri, più puzza e te lo stai .....
. . . camminerebbe meglio se prima di fare il tetto .....
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
. . . che su questo ci intendiamo. Sai qual è il .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Referendum costituzionale: i contenuti della riforma
Lunedì 21 novembre in Sala Consiliare incontro pubblico aperto alla cittadinanza

17/11/2016 - 17:35

Referendum costituzionale: i contenuti della riforma


Lunedì 21 novembre in Sala Consiliare incontro pubblico aperto alla cittadinanza 
 
Vecchiano – Un dibattito pubblico in vista del referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre.

Lunedì 21 novembre alle 21.15 presso la Sala Consiliare il Comune di Vecchiano organizza un incontro aperto alla cittadinanza dal titolo: “Referendum costituzionale: i contenuti della riforma”. Aprirà la serata il Sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori per i saluti istituzionali; a seguire si svolgerà l'intervento del dottor Fabio Pacini, dottore di ricerca e titolare di assegno di ricerca in diritto costituzionale presso la scuola superiore Sant'Anna di Pisa, della quale è stato allievo ordinario e perfezionando. Ha svolto soggiorni di studio presso la École normale supérieure di Parigi (2011 e 2015, ndr). Di recente (settembre 2016, ndr) è stato vincitore del IV premio nazionale dell'associazione Gruppo di Pisa per la miglior tesi di dottorato in diritto costituzionale.  Lo studioso offrirà al pubblico un'esposizione generale e chiara sulle norme costituzionali e sugli articoli che compongono il testo legislativo, nell'ottica di fornire quanti più strumenti possibili per far luce sulla riforma. Alla fine dell'intervento del dottor Fabio Pacini ci sarà un dibattito pubblico coordinato dal Sindaco Angori, in cui i cittadini avranno la possibilità di fare domande ed approfondire i contenuti del quesito referendario del prossimo 4 dicembre 2016. Tutta la cittadinanza è invitata.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

25/11/2016 - 9:43

AUTORE:
vergogna!!!

ecco a fagiolo.
riporto un tipico post riscontrato su un socialnetwork riferibile al corsaro cazzaro di turno, femmina in questo caso, che a proposito della giornata sulla violenza delle donne ha il coraggio di scrivere nero su bianco:

"No alla violenza sulle donne del vostro profilo....in che senso?
Tutte, tutte??
Ma io, in verità, se vincesse il SI al Referendum...gonfia di botte la stronza della Boschi un mi dispiacerebbe...
E pure un vergato fatto bene a quella merda della Clinton...ci starebbe proprio bene.... "

vi risparmio i commenti successivi che confemano la grave epidemia di analfabetismo funzionale in corso

22/11/2016 - 22:02

AUTORE:
Cazzari o corsari ?

Cazzaro é ormai una categoria che, al pari di ebetino, bomba, renzie..etc etc.. viene utilizzata sovente, soprattutto da chi deve andare a soccorrere i pochi argomenti che riesce mediamente e autonomamente a sviluppare per criticare in modo "costruttivo" il presidente del consiglio di turno.
In questa dinamica il paradigma retorico dello storpiare i nomi e/o deridere in modalitá da treenne, é ben rappresentato da alcuni esponenti orfani della sinistra ( ) che trova nuovo ricovero in quel mondo di mezzo che in parte simpatizza per grillo, in parte per la destra, in parte é semplicemente succube del proprio livore che ancora non ha saputo collocare. In questo scenario il cosidetto "corsaro" é un po'la punta di diamante di coloro che galleggiano in questo limbo di spaesati,dove l'eterogenesi delle postveritá e del cospirazionismo,tocca punte mai raggiunte prima. Bastava sentire gli interventi che i Corsari, giá candidati alle passate elezioni comunali, son riusciti a concepire durante la serata di dibattito sulla riforma costituzionale. ( )

22/11/2016 - 14:24

AUTORE:
Nico

Il fatto di aver sistituoto corsari con cazzari nel titolo del post,é del tutto arbitrario e a questo punto mi dissocio da quanto compare a nome Nico, poiché la redazione ha cosí stravolto il senso di quanto ho scritto. Porgo i piú cordiali e politicamente corretti saluti

ndr, le offese gratuite non vengono accettate su questo giornale che si distingue da fb e un Nico qualsiasi potrebbe essere colui che si auto offende per mettere nei guai il Direttore della VdS.
red 5

22/11/2016 - 9:47

AUTORE:
Nico

Tra le varie domande e interazioni possibili che il pubblico poteva porre rispetto ad un argomento complesso, constato una certa timidezza tra i siisti, ma soprattutto non si é riusciti ad evitare che prevalesse il melodramma e la retorica dell'apocalisse di chi evoca scenari da deriva autoritaria, o addirittura, come l'insuperabile corsaro di Avane udite udite: la Guerra.
Serata tutto sommato utile e anche divertente, forse grazie anche ai corsari nostrali.

21/11/2016 - 9:38

AUTORE:
Bruno Baglini, Migliarino

...il Circolo ARCI (Associazione Ricreativa Culturale Italiana) di Migliarino che hanno invitato dei costituzionalisti di professione ad illustrare scientificamente e politicamente il motivo del nostro voto referendario.
Mentre il Comune di tutti non poteva far altro che dar seguito a questo titolo: “Referendum costituzionale: i contenuti della riforma” con un solo "luminare" che non potrà far altro che illustrare in maniera dotta e non di parte i motivi di richiamo alla partecipazione del voto di tutti noi.

La Presidente del Circolo ARCI di Migliarino nel suo saluto e presentazione degli ospiti chiaramente di parte per il si all'approvazione della riforma già approvata dalla maggioranza parlamentare e per il no;
Daniela Vanni, Presidente ARCI di Migliarino, disse chiaramente a tutti i partecipanti che non era d'accordo con la linea espressa dalla presidente Chiavacci dell'Associazione ARCI nazionale schierata per il no e non sarebbe stata comunque d'accordo per l'opposto, ma mise a disposizione il locali del Circolo per fare dal vivo quello che vediamo in TV.
Fui molto d'accordo con quella presa di posizione perché si può essere contrari alle riforme come dirigenti nazionali di un'associazione del dopo-lavoro ma non in mio nome.
Serata utile ma con esito scontato perché chi non era interessato non venne o non intervenne, mentre ascolterò molto volentieri l'intervento di questa sera del dott. Fabio Pacini che credo sia utile anche per chi come me ha già scelto da tempo il suo orientamento perché credo che le idee politiche sono come la ricchezza di tutto un po e vanno coltivate non per averne a sufficienza, ma per averne di più e meglio goderne.
Buon voto prossimo a tutti e a tutte.