none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Nelle discussioni dei candidati per l'europa non si .....
. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
“anche il ritardo nella giustizia è di per se ingiustizia”
none_a
Editoriale di Christian Rocca (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Stefano Ceccanti, costituizionalista (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
REDAZIONE - de Il Foglio
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Premio Chiara Baldassari
A Cinzia Colosimo va il 1° Premio della 5° Edizione

18/12/2016 - 9:04


Ieri mattina nella Sala Consiliare Sandro Pertini di Vecchiano, si è svolta la presentazione e la premiazione della quinta edizione del premio dedicato alla nostra Chiara, riconoscimento che va a donne, giornaliste e no, che ogni anno si cimentano in ricerche sul mondo femminile questa volta indirizzato a "Donne sul filo del tempo: acrobazie femminili per conciliare vita e lavoro", finalizzato a portare alla luce la tematica della conciliazione dei tempi famiglia e lavoro per l'universo femminile.
Il sindaco Massimiliano Angori, coadiuvato per una incredibile “pari opportunità”, dall’assessora Laura Biondi, dalla dirigente del comune Paola Angeli e dalla giornalista Nazione Livorno  Cecilia Morello,  ha fatto gli auguri di casa ai tanti presenti e alle tre partecipanti consegnando loro i premi che consistevano in un riconoscimento monetario: 1.800 euro alla prima classificata, 800 alla seconda e 400 alla terza.
Il riconoscimento doveva avere naturalmente una graduazione, ma, a mio parere, sarebbe da dare l’ex equo alle tre ragazze per i loro bellissimi reportage:

alla prima Cinzia Colosimo per Worklife balance, la ricerca di un diritto,

alla seconda Valentina Gerace per Donne in rete  

ed alla terza Carolina Mancini per Foglio rosa. Hien, un’equilibrista sul filo del tempo.

 

 

E, come ogni anno, la Vincitrice è e sarà sempre la mia Chiara.

Buon Natale.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

22/12/2016 - 19:57

AUTORE:
Gommunista

Un bel premio per ricordare una delle meglio teste mai nate a Vecchiano. Un abbraccione per la Chiarina

20/12/2016 - 21:47

AUTORE:
Lara

E' stato un onore per me, ricordare Chiara. Ci conoscevamo di "vista", come si dice dalle nostre parti, lei era la cugina di Gabriele Micheletti, del quale una mia amica, era innamorata...a solaio! Ci incrociavamo sull'autobus che da Vecchiano ci portava a Pisa, a scuola nella City. La ricordo come una ragazza "libera", gioiale, sempre col sorriso. In giro con la sua vespina ed il foulard. I miei sono ricordi di una vita fa, ricordi di adolescenti, quando era tutto facile. La vita poi cambia, prende pieghe improvvise ed inaspettate ed a volte irrimediabili, come è stato per lei.
Grazie Umberto e grazie a Marzio, che non conoscevo, per il suo sorriso, nonostante tutto!
Lara