none_o


Mi è capitato di leggere su FB un post di Massimo Cerri sulla situazione del lago di Massaciuccoli. Una specie di lettera del lago stesso che rievoca i bei tempi passati quando questo posto era zona di caccia, di pesca e di svago per tutti i vecchianesi. Altri post a commento confermano questa visione dell’abbandono di questo luogo ricordando, con una vena nostalgica, gli anni in cui non vi era nessun tipo di vincolo.

Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Non credo che un qualsiasi sig. Luciano perda tempo .....
Mi vergogno ma nel periodo Covid ho dovuto far ricorso .....
. . . la risposta dei vigili è completamente 'nventata! .....
Sig. Luciano mi spiace da Migliarinese del suo girare .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
“Il maestro e gli scolari: vite di musica”
Il Maestro Bartoli torna ad esibirsi venerdì 20 gennaio a Vecchiano

17/1/2017 - 12:03

Il Maestro Bartoli torna ad esibirsi venerdì 20 gennaio a Vecchiano in “Il maestro e gli scolari: vite di musica”
 
VECCHIANO. “Il maestro e gli scolari: vite di musica”. È il titolo che il pianista Sandro Ivo Bartoli ha scelto per il concerto nella sua Vecchiano, in programma venerdì 20 gennaio alle 21.15 per il sesto appuntamento con la stagione del Cinema Teatro Olimpia.

“Ogni concerto racconta una storia – dice il maestro – ed è, per forza di cose, un po' autobiografico.

A Vecchiano, il mio paese, questo aspetto si moltiplica di volta in volta. Salgo sul palcoscenico, e vedo in platea i ragazzi con cui giocavo da bambino, gli amici con cui a volte gioco a Scopone, e di colpo mi passano davanti agli occhi i ricordi di una vita di musica. Per lo più, è gente che non va spesso ai concerti; è a teatro perché ci sono io.

Il carico emotivo è molto forte, e mi fa venir voglia di dare a questo pubblico un'esperienza memorabile.

Il titolo accenna proprio a questo, al passaggio di testimone che avviene tra maestro e scolaro e che, in qualche caso, genera frutti di insperata bellezza”.
E Bartoli, reduce da trionfali tournées negli Stati Uniti ed in Giappone, stavolta gioca il carico da undici presentando un programma affascinante che include una composizione del bisnonno paterno, quel Senofonte Prato che fu amico di Puccini, collega di Toscanini, e che proprio a Vecchiano è ricordato come il fondatore della Filarmonica Senofonte Prato. “Era da tempo che volevo eseguire questo pezzettino, la marcia funebre 'Una lacrima o Ida'.

L'originale è per banda, ma la partitura è andata perduta. Gli amici della filarmonica mi hanno fatto avere le parti staccate, e da queste sono riuscito a trarre una trascrizione per pianoforte che mi pare molto carina, una musica che sta fra Verdi, Puccini e Rachmaninoff. A Vecchiano si farà la prima esecuzione assoluta, poi vedremo...”.
Ad accompagnare le note di Senofonte ci saranno lavori che spaziano da Bach a Liszt-Busoni. “Bach viene dal mio ultimo disco, il Preludio Fuga e Allegro in mi bemolle che ricordo in un'esecuzione straordinaria di Gustav Leonhardt al Teatro Verdi di Pisa tanti tanti anni fa. Bach è il Maestro di tutto e di tutti, il genio assoluto che ha lasciato solchi profondissimi nella storia della musica.

Da Bach a Liszt il quale, fattosi francescano, si ispirò anche al grande Bach per il suo preludio su Weinen, Klagen, Sorgen, Zagen, pagina dalla carica emotiva fuori dal comune. In America ho avuto tra le mani il manoscritto originale di Liszt (ora in passesso della Library of Congress di Washington DC): una sensazione incredibile, come avere in mano un pezzo di storia. Poi si passai ai nostrani: l'opera omnia per pianoforte di Giacomo Puccini, una rarità che ancora pochi conoscono ma che, piano piano, sto facendo ascoltare a tanto pubblico”. Per concludere, la grande Fantasia e Fuga sul corale “Ad nos, ad salutarem undam” da “Il Profeta” di Meyerbeer, brano organistico di Liszt trascritto per pianoforte da Busoni in quello che Alan Walker definisce “uno dei pinnacoli più impervi del virtuosismo d'ogni tempo”.

“La gente mi chiede spesso quale sia il pezzo più difficile che suono. I pezzi sono tutti difficili, ma questo è forse quello che più d'ogni altro, finora, ha messo a dura prova le mie modeste capacità. Dentro c'è di tutto, ogni divoleria immaginabile, ma a servizio di un discorso musicale che ha dell'incredibile. È un viaggio nell'infinito della musica, che ogni volta mi mette di fronte all'annoso quesito 'quando finirò d'imparare'? Vede, alla fine il cerchio si chiude, e si trova anche la risposta al quesito del titolo: fra tutti gli scolari, quello che ha più da imparare sono io. Sempre”.


Per informazioni sui biglietti e gli abbonamenti è possibile contattare l’Ufficio Cultura allo 050859628, mail:

mmatteucci@comune.vecchiano.pisa.it  Il botteghino del Teatro è aperto il venerdì precedente lo spettacolo dalle 11 alle 12. Inoltre, i biglietti sono in vendita presso il Tabacchi Baglini in piazza Garibaldi a Vecchiano e online su Bookingshow.com oppure nei negozi afferenti tale circuito. 


L’Amministrazione Comunale ringrazia gli sponsor della stagione teatrale 2016-17 dell’Olimpia che sono: Orsini Franco SRL, Toscana Energia e Unicoop Firenze.

 
La rassegna completa è disponibile sul sito www.comune.vecchiano.pi.it

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: