none_o


Mi è capitato di leggere su FB un post di Massimo Cerri sulla situazione del lago di Massaciuccoli. Una specie di lettera del lago stesso che rievoca i bei tempi passati quando questo posto era zona di caccia, di pesca e di svago per tutti i vecchianesi. Altri post a commento confermano questa visione dell’abbandono di questo luogo ricordando, con una vena nostalgica, gli anni in cui non vi era nessun tipo di vincolo.

Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Non credo che un qualsiasi sig. Luciano perda tempo .....
Mi vergogno ma nel periodo Covid ho dovuto far ricorso .....
. . . la risposta dei vigili è completamente 'nventata! .....
Sig. Luciano mi spiace da Migliarinese del suo girare .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Cascina
Comunicato Legambiente su ampliamento discarica di Cascina

19/1/2017 - 8:56


Ecofor service S.p.A. ha presentando in Regione una nuova richiesta per aumentare le volumetrie di rifiuti smaltibili nella discarica del “Tiro a Segno” di Cascina attraverso la sopraelevazione del colmo della discarica smaltendo così altri 44000mc di Rifiuti Contenenti Amianto e portando così ad oltre 200000mc le volumetrie autorizzate per conferire tale tipologia di rifiuti.

La discarica del “Tiro a Segno” di Cascina è stata caratterizzata da continui ampliamenti e problemi di inquinamento ambientale. Agli inizi del 2000 di discarica entrò nella fase di post mortem ma nel 2002 gli enti locali si resero conto della necessità di realizzare opere per la messa in sicurezza e successiva riqualificazione ambientale.

A marzo 2011 l’allora sindaco di Cascina Franceschini annunciava, insieme al Presidente di Ecofor service S.p.A. Paolo Landi, il completamento del risanamento della discarica entro 2 anni e la realizzazione di un bel parco verde con giardini ed alberi. Sono trascorsi quasi 6 anni da quell’annuncio ma di quel parco verde non vi è traccia, in compenso Ecofor service S.p.A. continua a smaltire nella stessa area rifiuti contenenti amianto. Fino al 2011 non era possibile conferire tale tipologia di rifiuti in questa discarica ma Ecofor service S.p.A. aveva ottenuto tale possibilità accampando come scusa il rispetto del limite temporale di 24 mesi per il completamento della volumetria autorizzata.

I circoli Legambiente di Pisa e della Valdera si sono opposti al nuovo progetto di Ecofor Service S.p.A. giudicandolo superficiale, pericoloso, non rispettoso del regolamento urbanistico e delle autorizzazioni ricevute in passato. La nostra associazione ha inviato varie osservazioni in Regione e spera che gli enti competenti facciano rispettare gli impegni che il gestore della discarica aveva preso con i progetti approvati precedentemente.

Se il nostro territorio ha vocazione agricola e turistica, vorremmo capire come è possibile continuare a caricare questo stesso territorio con rifiuti di ogni genere provenienti da ogni parte d’Italia.

 

 

Fonte: Legambiente Circoli di Pisa e della Valdera
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: