none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Circolo ARCI Migliarino- 13 giugno ore 21
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
. . . storia non la cambio di certo io.
La prima .....
. . . non si cambia a piacimento.
Poi vedi Mattarella .....
. . . che un disegnino ti serve un corso di lettura/ .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
CONTROLLI, DATI SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA, CONSEGNA DEL MASTELLO PER L'INDIFFERENZIATA
CALCI, MIGLIORIAMO INSIEME LA RACCOLTA RIFIUTI

3/2/2017 - 12:53


CALCI, MIGLIORIAMO INSIEME LA RACCOLTA RIFIUTI: CONTROLLI,DATI SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA, CONSEGNA DEL MASTELLO PER L'INDIFFERENZIATA


In questi giorni sono stati resi noti i dati certificati da ARRR (agenzia regionale recupero risorse) della raccolta differenziata effettiva del 2015.Calci spicca per un notevole 80,05% di differenziazione. Il secondo dato più elevato della Provincia di Pisa. Uno dei migliori in assoluto di tutta l'ATO Toscana Costa. Questo dato è frutto dell'impegno, rinnovato ed aumentato, dei nostri concittadini nel differenziare i rifiuti.

A loro vanno merito e gratitudine ed i benefici economici che ne conseguono. Si tratta di uno "scatto" necessario per contenere i costi complessivi del servizio evitando sovraccarichi e penali - se si guarda la vicenda “solo” dal lato economico. Ma ancor più importante è il beneficio ambientale, se si pensa che grazie al sistema "porta a porta" si sono raggiunti livelli dell'80% di differenziata, contro il 36% prima del “porta a porta”. Ciò significa aver evitato di "sotterrare" o avviare ad incenerimento tonnellate e tonnellate ogni anno di rifiuti che invece potevano e dovevano essere avviati a riciclo.

Fin dal nostro insediamento -ricordano il Sindaco Massimiliano Ghimenti e l'assessore all'ambiente Stefano Tordella- abbiamo avviato una costante campagna di informazione rivolta ai nostri concittadini sulla necessità di impegnarci tutti a differenziare correttamente, evitando di produrre rifiuto indifferenziato (il più costoso da smaltire), al fine di contenere i costi del servizio. E l’impegno di tutti ha portato i suoi frutti, a dimostrazione che i calcesani sanno dare risposte concrete e migliorare le proprie abitudini di cittadini responsabili.Ma è necessario non abbassare la guardia. Anche nello scorso Dicembre, infatti, i controlli hanno evidenziato elevate impurità nel conferimento del multi-materiale (sacco blu) con presenza di frazione estranea (ovvero rifiuti conferiti non conformi alla raccolta) per il 38,9% in alcuni sacchi esaminati.

Un dato troppo elevato, fuori dal margine consentito.Si deve sottolineare con forza che simili comportamenti recano danno esclusivamente a tutti noi cittadini/utenti, facendo venir meno i benefici del recupero dei prodotti correttamente differenziati e quindi meno risorse che servono ad abbattere i costi del servizio. Per questo è opportuno richiamare tutti alla massima attenzione.Nel differenziare non lavoriamo per nessun altro, lavoriamo per noi stessi, per ottenere minori aggravi economici e per lasciare un pianeta "più pulito" ai nostri figli!Informiamo che nelle operazioni di distribuzione dei sacchini (che sono in corso

 http://www.comune.calci.pi.it/news/ritiro-sacchini-servizio-raccolta-rifiuti) verrà fornito ai cittadini calcesani anche il mastello da 25 lt per l'esposizione del rifiuto indifferenziato. Un'operazione senza costi economici per i cittadini, che permetterà di esporre anche l'indifferenziata dentro ad un mastello evitando sversamenenti dei sacchi ed incomprensioni con gli operatori per l'uso improprio dei mastelli. Un'occasione per ridurre i potenziali disservizi ed uno stimolo in più a continuare a differenziare bene. Invitiamo pertanto tutti i cittadini, anche coloro che non avessero bisogno del ripasso dei sacchi, a recarsi nei giorni e orari stabiliti a ritirare il mastello grigio.

Si informa altresì la cittadinanza che sono previsti ulteriori puntuali controlli sul corretto conferimento dei rifiuti e sull'abbandono di rifiuti per le strade del paese.

 

Calci, li 3 Febbraio 2017

                                    L'Amministrazione Comunale
---Massimiliano Ghimenti Sindaco di Calci

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri