none_o

Parlando di Pisa e di Livorno, città geograficamente distanti un tiro di schioppo, ma lontane in modo siderale per atteggiamento di vita e filosofia dell’esistenza, non si può trascurare l’accesa rivalità e ostilità preconcetta, immotivata, ma profonda e assolutamente non epidermica, che pervade le due popolazioni nei rapporti reciproci.

Accadde Oggi
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
Ricordo
none_a
La Foto
none_a
. . . . . . . . . era ora. . . . . . . . . . Ultimo. .....
Per chi non avesse letto questo nostro articolo, a .....
. . . . . . . . . . . . . tutelarsi contro quelle .....
DOPO L'ACCORDO ECCO CHE MAGICAMENTE L'ASSOCIAZIONE .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
DOMANDE E RISPOSTE SU ALCUNI PROBLEMI DI VISTA a cura di Venanzio Fonte
none_a
Tra Arena Metato e Vecchiano
none_a
MIOPIA
seconda parte
none_a
SPORTIVAMENTE A.S.B.U.C.
none_a
San Giuliano Terme, 2 aprile
none_a
La Rosa di Terricciola
none_a
Villa di Corliano, 26 marzo
none_a
Vecchiano, 25 e 26 marzo
none_a
Molina di Quosa
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Pappiana, 5 febbraio
none_a
Molina di Quosa
none_a
da nord a sud così lontani, ma nella lunga strada si prendono le mani, tra le vie torte a volte dritte si incontrano persone.
Persone bianche, gialle, .....
Vi risulta che sia stata inaugurata la sede della Lega Nord a Vecchiano?
Evento teatrale a Vicopisano domenica 12 febbraio ore 21
Gruppo Urtura Toscana presenta: NERI E IL MAGO

7/2/2017 - 9:39


Gruppo Urtura Toscana presenta: NERI E IL MAGO, commedia poetica di Stefano Benedetti e Giacomo Ranieri Barsanti


Uscito dalla bottega del cestaio (Teatro di Vicopisano, 30 ottobre 2016), Neri Terrazziere incontra il funambolico Mago di Loki, dalla città dove non ci si annoia mai perché tutti possono diventare tutto, anche calabroni. Il Mago di Loki si trasforma in vari personaggi a sorpresa, alcuni dei quali particolarissimi.

 Neri, sceso dopo lunghi anni giù dalla Faeta dove ha sempre abitato nella sua capanna, trova un mondo tutto cambiato. E' sparita la gente di prima, ora c'è il mondo nuovo. Rimasto orfano fin da piccolo, Neri non ha frequentato scuole. E' stato educato dai frati della Certosa di Calci al lavoro, all'umiltà e alla preghiera, cioè a tutto quanto nel mondo moderno è sparito o passato in secondo piano.

L’incontro tra il Mago di Loki, essere fantastico, e Neri, profondamente radicato nel territorio, produce situazioni insolite e sempre più esilaranti perché i due parlano linguaggi completamente diversi.
 Allegria e buonumore, rabbia e malinconia. In poesia, recitazione e canto.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/2/2017 - 13:16

AUTORE:
Giacomo Barsanti

Come sarebbe Viopisano senza più le tore, la chiesa, le vecchie ase...
Meglio? A me un mi pare. Eppure ner nostro linguaggio, tradizioni, usanze, ecc. succede vello. Sparisce dunniosa. Contro vesto fenomeno in prima linea c'è r GUT, che stasera presenta Neri e il Mago, on me e Stefano Benedetti, alle 21 (no alle 17, eh, nzur giornale han fatto un po' di onfusione) ar teatro di Viopisano (che però in cima c'è scritto Scuola Musicale, ti pareva...). Er teatro si trova nduna vietta traversa di vella he dalla piazza principale porta alla Rocca, sulla mancina. Mentre rampiate lo vedete bene. Lo spettaolo è offerta libera (si spera di ripigliacci r noleggio de ostumi). La programmazione è a sorpresa.
Semo forti da fa schifo.
Bona,