none_o


Era nata per sosta di preghiera ai pellegrini che si recavano a Roma, poi per santificare la processione del Corpus Domini che dalla chiesa di San Ranieri vi si recava a messa e a festeggiare la giornata con bancarelle di dolciumi e  “coperte” per merenda sugli “aguglioli”. Poi, per la cattiva strada che aveva preso la bella strada, tutto si dissolse lentamente fino a che un gruppo di migliarinesi si diedero da fare per chiuderne il transito...

. . . . . . . . . . . . l'epidemia corona virus, .....
. . . si perchè di bullismo se ne parla solo se succedono .....
Quasi tutti conoscono il detto "chi rompe paga ed i .....
. . . o a Migliarino martedì?
Adnkronos Salute
none_a
Libri
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Per gli atleti pisani 19 medaglie
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Pisa Bocce
none_a
Se fossi nata albero sarei cresciuta molto, almeno spero,

invece sono corta e mingherlina e accrescere è un mistero.

Mi è stata tolta l'occasione .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Le aree naturali protette
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
Comune di Calci: Elevate sanzioni da 600 euro
Calci dice basta a chi deturpa il decoro del territorio abbandonando i rifiuti nell'ambiente.

9/2/2017 - 14:16


CALCI DICE BASTA A CHI DETURPA IL DECORO DEL TERRITORIO ABBANDONANDO RIFIUTI NELL'AMBIENTE: ELEVATE SANZIONI DA 600 EURO

 

Fin dall'insediamento l'Amministrazione Comunale calcesana ha avviato una forte campagna di sensibilizzazione della cittadinanza sul tema della raccolta rifiuti, sulla necessità di differenziare bene e sull'obbligo di evitare l'abbandono di rifiuti dell'ambiente.

Pratica, quest'ultima, purtroppo diffusa, che contribuisce a peggiorare il decoro di alcune zone del paese e appesantire i costi della raccolta rifiuti per la collettività! Sono state mandate diverse comunicazioni a domicilio di tutti i cittadini. E sono state avviate campagne per il mantenimento del decoro, come “IO AMO CALCI”, apponendo una serie di avvisi di sensibilizzazione nei luoghi di frequente abbandono e vicino alle campane del vetro.Sebbene la stragrande maggioranza dei cittadini abbia un comportamento civile (i dati della differenziata lo dimostrano), un certo numero di persone persiste a danneggiare tutti con comportamenti inaccettabili. Per questo il Comune si è anche attivato per mettere in campo una serie di azioni finalizzate a prevenire e evitare comportamenti incivili. Oltre ai controlli di Geofor sulla qualità della differenziazione (sulla quale invitiamo i cittadini a fare sempre e comunque meglio!), il Comune ha attivato l'ANC (Associazione Nazionale Carabinieri) per controlli e segnalazioni ed ha predisposto ulteriori controlli congiunti polizia municipale/ufficio LLPP ogni qualvolta si configuri l'ammasso di abbandoni nel territorio al fine di poter cercare di individuare tracce dei responsabili per perseguirli e sanzionarli.

Con la dotazione della telecamera mobile e gli avvisi sui  controlli "a tappeto" il Comune si è dotato di un efficace strumento di controllo “a distanza” del territorio.Arrivano adesso i primi risultati tangibili.Nelle scorse settimane, infatti, grazie all'ausilio della telecamera mobile ed al lavoro della Polizia Municipale di Calci sono stati individuati e sanzionati alcuni responsabili dell'abbandono rifiuti nell'ambiente in una via periferica del territorio comunale.Sono state comminate quindi 2 diverse sanzioni, ex Decreto Legislativo 152/2006 art. 192 c. 1, dell'entità di 600 euro ciascuna ai cittadini individuati in due diverse circostanze (uno residente a Cascina, l'altro a Calci).

A titolo informativo, sebbene esse siano state elevate grazie a strumenti comunali ed al lavoro della Polizia Municipale di Calci, i proventi di queste sanzioni per legge andranno alla Regione (precedentemente funzione provinciale assunta a seguito della Riforma Del Rio dalla Regione Toscana).

Per l'Amministrazione Comunale il contrasto a questo odioso fenomeno è prioritario per la corretta gestione del territorio, per favorire il mantenimento del decoro, il rispetto e la conservazione dell’ambiente.

Cogliamo l'occasione di questa comunicazione per rinnovare l'appello ad assumere comportamenti civili al fine di vivere, tutti, in un territorio più pulito.

Informiamo altresì che i controlli proseguiranno e si intensificheranno.

 

Calci, li 9 Febbraio 2017                  L'Amministrazione Comunale---Massimiliano Ghimenti Sindaco di Calci

Fonte: L'Amministrazione Comunale
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




10/2/2017 - 10:17

AUTORE:
caterina

e' giustissimo sanzionare chi abbandona immondizia pere la strada....comunque c'e da dire che talvolta sono proprio i camioncini della spazzatura, troppo carichi, che perdono qualche sacchetto e non curanti tirano dritto abbandonado per la strada.
quindi oltre ai cittadini andrebbe controllato meglio anche l operato degli addetti al ritiro della spazzatura!!!!!!!