none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Nelle discussioni dei candidati per l'europa non si .....
. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
“anche il ritardo nella giustizia è di per se ingiustizia”
none_a
Editoriale di Christian Rocca (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Stefano Ceccanti, costituizionalista (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
REDAZIONE - de Il Foglio
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
San Giuliano Terme
LA PRO LOCO RILANCIA ANTIQUA

1/3/2017 - 17:56

 
A pochi giorni dall'appuntamento della prima domenica del 2017 con il mercato dell'antiquariato a San Giuliano, il nuovo Presidente, Venanzio Fonte, torna sul progetto di rilancio della manifestazione, con l'obiettivo  di realizzare un mercato più ampio e più qualificato nel settore.
ANTIQUA ha visto negli ultimi anni diminuire la partecipazione di espositori da circa 80 a poco più di 60, impatto negativo che si è certamente sentito nella presenza dei visitatori.
 
Molto diversificate sono le direzioni in cui si sta muovendo il nuovo Consiglio:
 
- ottenere una riorganizzazione e riqualificazione del Mercato attraverso il dialogo con gli Espositori, cercando di recuperare quelli che in passato avevano offerto materiale di indubbio valore di antiquariato
 
- agevolare la presenza per l'intera giornata degli Espositori con accordi con gli esercizi di San Giuliano ( Bar e Pizzeria Salsedo, Bar Il Ponticello)
 
- pubblicizzare con maggiore evidenza gli appuntamenti, attraverso la presenza di informazioni su 4 totem del Centro Commerciale Naturale a San Giuliano e Pontasserchio, pagine pubblicitarie su La Nazione e Il Tirreno il sabato precedente, una striscia pubblicitaria durante i vari programmi e telegiornali di Canale 50
 
Ma oltre agli addetti ai lavori, Venanzio Fonte vorrebbe coinvolgere tutti i cittadini di San Giuliano, che finora hanno potuto interagire molto poco con la Pro Loco, a dare tutti i suggerimenti . critiche incluse, per creare una manifestazione di sempre maggiore qualità e interesse, iniziando dai commenti su questo stesso articolo.
 
Questa aspirazione non riguarda solo ANTIQUA, ma tutti i progetti che la Presidenza sta organizzando, con la speranza di creare un cammino comune con tutte le associazioni del Territorio e i cittadini di tutte le frazioni. 
Volontà espressa pochi giorni fa nell'articolo apparso sulla stampa di cui riportiamo il concetto basilare: 
"Vogliamo soltanto  invitare tutti coloro che leggeranno questo articolo a riflettere e a spargere la voce affinché  si sappia che la PRO LOCO di San Giuliano Terme intende riabbracciare i cittadini, le associazioni, il turismo, il commercio,l’artigianato, la cultura, le produzioni locali artigianali e quant’altro, mettendosi a disposizione per l’unico scopo che ognuno di noi  dovrebbe sentire  suo : il bene del proprio territorio !!!!! "

 

Foto di Luigi Polito  


+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

3/3/2017 - 16:49

AUTORE:
venanzio fonte

Gent.mo Sangiulianese,
Ti ringrazio per le osservazioni che sono in perfetta sintonia con quello che vorremmo fare e per avere colto lo spirito dell’articolo teso a sollecitare in qualche modo la reazione dei lettori affinchè anche la “pro loco” diventi per “la voce” un argomento di costante dibattito, attraverso il quale si riesca a capire come e dove convogliare la nostra attenzione.
Spero che il tuo non sia l’unico commento all’articolo, perché solo così potremo iniziare un cammino di collaborazione, soprattutto con i cittadini e le associazioni operanti nel territorio che devono vedere nella pro loco un riferimento certo per gli eventi e le problematiche delle loro frazioni.
Io ho sempre pensato a una pro loco posta al centro di una grande piazza , intorno alla quale dovrebbero girare tutte le organizzazioni e associazioni del turismo, del commercio, della cultura, dell’enogastronomia in un movimento ordinato e coordinato che renderebbe sicuramente un ottimo servizio alla nostra comunità.
Cosa buona ma difficilissima da realizzare.
Ma c’è di più , la mia scommessa più importante , pensa, l’ho fatta su i cittadini.
Cittadini che mai sono stati chiamati in causa per una collaborazione attiva e fattiva con la pro loco e che dovrebbero essere invece, l’anima pulsante di questa associazione.
Pro loco, ho già spiegato negli articoli precedenti cosa significa e a cosa serve, ma lo ripeto in sintesi:
“ organizzazione di cittadini e associazioni che si muovono in sincronia per il bene di tutto il territorio.”
Chi più di ogni singolo cittadino è al corrente di come funzionano le cose nella propria frazione e di cosa c’è bisogno in quella frazione???
Ecco, è qui il problema !!! e su questo ho scommesso.
La partecipazione dei cittadini… oltre a tutte le altre organizzazioni, alla vita della pro loco per la realizzazione di questo “sogno” …nella speranza che non rimanga solo un sogno.!!
Tante sono le cose da dire per rispondere al tuo intervento, certamente troppe per dirle in una sola volta , ora parliamo di “Antiqua” .
“Antiqua” :
Come forse avrai letto, non c’è stato il tempo tecnico per provvedere fin da subito a convocare gli espositori, parlare con loro e spiegare come vorremmo rilanciare “antiqua”, ma quel poco che si poteva fare, subito, per far vedere la buona volontà, l’abbiamo fatto.
Abbiamo lavorato sulla pubblicità, che domani sarà visibile sulle pagine del tirreno e della nazione , con circa mezza pagina, passerà una striscia a canale 50 domani nei vari telegiornali e trasmissioni, abbiamo applicato 4 cartelloni in più, sui totem del centro commerciale naturale , gentilmente concessici dal loro presidente che è anche uno dei consigliere pro loco, e abbiamo allargato la distribuzione dei volantini.
Il 16 marzo, poi, se riusciremo a riunire gli espositori vecchi e a invitarne di nuovi, faremo una riunione conviviale con tutti, aperta anche a tutti i cittadini che volessero interessarsi in prima persona di questo particolare evento, per discutere il vero rilancio di “Antiqua” fin dai mesi di aprile e maggio.
Il costo della cena sarà decisamente modesto proprio per invogliare le persone a partecipare.
Per eventuali prenotazioni e informazioni : cell. 3936779665 - proloco@comune.sangiulianoterme.pisa.it
E qui mi fermo, ringraziando ancora una volta il “Sangiulianese” che ha avuto la buona idea di esprimere le proprie opinioni in merito al nostro programma e darci così la possibilità di intavolare la prima vera discussione sulla pro loco di San Giuliano.
Speriamo che molti altri lettori facciano lo stesso e soprattutto che i cittadini leggano nel prosieguo della risposta nei prossimi giorni, come poter collaborare con noi e permettere così la realizzazione dei nostri programmi.
Insieme si può!!!!
Presidente pro loco
Venanzio fonte

2/3/2017 - 14:05

AUTORE:
Sangiulianese

Caro Venanzio Fonte, il tuo tentativo è da apprezzare e supportare totalmente. Non solo per Antiqua, che mi sembra abbia talmente diminuito la capacità di interessare i cittadini di San Giuliano e non solo, che un recupero ha il sapore di una missione impossibile. Ma auguri! Quello che va modificato è il declino di San Giuliano come luogo vivibile di alta qualità, come è stato in passato. E gli sforzi non mancano, dall'amministrazione alle varie associazioni. Però è tutto slegato, senza un coordinamento e un obiettivo comune che possa portare a risultati concreti. E poi l'assurdo di avere un gioiello come le Terme considerate come un elemento avulso dalla vita del paese, invece di diventarne il cuore pulsante. E la piazza Italia, salotto incredibile che in altri luoghi sarebbe valorizzato, ridotto ad uno spazio anonimo circondato da esercizi di scarsa qualità, non in grado di attrarre turisti o semplici visitatori domenicali. È in questo contesto che Antiqua sta affondando anno dopo anno, nel disinteresse generale e nella presenza di troppa paccottiglia. Non sono un esperto di antiquariato, ma a me sembra che non ci sia nemmeno modernariato. Se riuscirete a rivalutare il mercato, assicuro la presenza costante!