none_o

…….e l’Europa di vi’, e l l’Europa di là…. L’Europa ci tarpa le ali, ci toglie l’ossigeno per respirare, castra ogni iniziativa, ci impedisce di vivere liberamente, ci impone regole assurde, detta il calibro dei cetrioli e il raggio di curvatura delle zucchine, non ci permette di spendere i nostri soldi, ci detta regole di bilancio stringenti, cura solo gli interessi delle banche......

La Foto
none_a
Franceschini - Cultura
none_a
Anniversario
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
. . . . . . . . . . . . . . . hai voglia dindà . .....
Buongiorno, in merito alla chiusura della strada provinciale .....
Salve, sono un abitante di via del capannone a nodica, .....
Come avrà notato, mi sono astenuto dal commentarla .....
Agrifiera 2017
none_a
10 giorni densi di eventi
none_a
Agrifiera 2017, 23 aprile
none_a
25 Aprile
none_a
Pontasserchio, 22 aprile
none_a
di Lorenzo Tamagno: Mister Reds
none_a
Molina di Quosa
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Pappiana, 5 febbraio
none_a
da nord a sud così lontani, ma nella lunga strada si prendono le mani, tra le vie torte a volte dritte si incontrano persone.
Persone bianche, gialle, .....
Buongiorno,

stamani 3 Aprile verso le 8. 30 ho smarrito sul Viale dei Pini una custodia nera contenente un paio di occhiali da vista. Se qualcuno .....
C. Comunale - Angela Baldoni
SERVIZI SCOLASTICI: STOP AGLI AUMENTI

12/4/2017 - 16:42

SERVIZI SCOLASTICI: STOP AGLI AUMENTI
 
            "...Saranno inoltre riviste le agevolazioni fiscali per l'utilizzo dei servizi quali scuolabus e mensa, fino ad arrivare ad adottare riduzioni in base alla situazione economica delle utenze ( ISEE)..."
        Così parlavo e scrivevo ai nostri elettori nella scorsa campagna elettorale.
        La mia attenzione verso i servizi alla prima infanzia nasce da lontano. Già nella scorsa legislatura avevo chiesto a più riprese una differenziazione dei costi in base alle fasce ISEE ed al numero dei bambini iscritti per famiglia, ma senza alcun esito positivo.
        L'attuale amministrazione non solo non ha preso in considerazione tale ipotesi, ma, nonostante la crisi economica in cui versiamo, ha deciso di aumentare il costo dei buoni pasto-scuola a carico delle famiglie.
        Nell'ultimo consiglio comunale l'assessore preposto ci ha annunciato che coloro che hanno un Isee compreso tra i 12.000 € e 20.000 € e che adesso pagano 4,40 euro per buono mensa, subiranno un aumento di spesa del 5%.
        Ma c'è di più: per venire ancora più incontro al sostentamento delle famiglie i nostri amministratori aumenteranno (di una cifra peraltro non ancora quantificata) ancora di più il costo del buono pasto-scuola.
        Senza essere matematici se ne deduce serenamente che si avranno aumenti indiscriminati a prescindere che si abbia un ISEE da 20.000 € o da 100.000 €.
        Sarebbe stato tanto semplice aiutare le famiglie: bastava aumentare i costi in base a 4/5 scaglioni ISEE e magari cercare di agevolare i richiedenti attraverso sovvenzioni reali.
        Ma i nostri amministratori, i nostri cari amici di sinistra (così si definiscono), hanno preferito gettare ancora una volta fumo negli occhi ai nostri concittadini emanando una delibera dove tutto si legge tranne il fatto che sono stati decisi aumenti sugli importi dei servizi scolastici.
        Non c'è davvero bisogno di altre parole, già da settembre, purtroppo, toccheremo con mano.

 

Fonte: Carlo Sorrente
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




19/4/2017 - 20:16

AUTORE:
Lettore

..e i torni non contano!

19/4/2017 - 20:09

AUTORE:
Gio

Infatti il conto ve lo presenteremo quando si riva' a vota'

18/4/2017 - 21:11

AUTORE:
Meme

Pubblico non vuol dire gratis. I ritocchi sono necessari e comunque minimi e progressivi. Ma capisco che l'opposizione qualcosa deve pur dire, anche se si spera riesca ad uscire da polemiche demagogiche e strumentali come questa, fare proposte piuttosto che cedere alla sindrome da campagna elettorale perenne che sembra affliggere la consigliera autrice del presente articolo.

18/4/2017 - 12:01

AUTORE:
Vecchianese 3

E intanto il cittadino paga sempre di più per servizi che sono PUBBLICI! Alè!

15/4/2017 - 19:17

AUTORE:
Cittadino

Stiamo parlando di un argomento serio dove giustamente e lecitamente qualcuno critica e si fa' paragoni con sigarette e Ponce.
Qual'e il nesso?
Siamo seri..via

15/4/2017 - 15:30

AUTORE:
Istatte

...che lo zuccotto in questione sia d'orellanno (dell'anno scorso) e che dovendo mettere in vendita quelli nuovi...i vecchi 'nvece di buttarli....

nb, Prezzi al consumo (provvisori)
A febbraio 2017 l'indice dei prezzi NIC +0,3% su gennaio e +1,5% in un anno
Periodo di riferimento: Febbraio 2017
Data di pubblicazione: martedì 28 febbraio 2017
Argomento: Prezzi
Tipo di documento: Comunicato stampa
Tag: consumi, inflazione, IPCA, NIC, prezzi, prezzi al consumo, statistica flash

15/4/2017 - 14:01

AUTORE:
icecream

non vorrei essere inutilmente polemico e per delle cifre di queste dimensioni..rimane il fatto per dovere di obiettività che in un periodo di deflazione qual'è quello attuale...mi ricordo tanto per fare un esempio uno zuccotto in vendita nei supermercati a 9,14 fino a qualche anno fa..ridimensionato a euro 7,24 a prezzo normale..non parlo di offerta...ripeto in un periodo di deflazione non si capisce perchè certi servizi debbano aumentare anzichè riposizionarsi in basso

15/4/2017 - 9:57

AUTORE:
Ultimo

............ fatti negli interventi precedenti che fanno notare l'aumento di 22 cent al giorno e circa 40 euro all'anno. Fermo restando che ritengo L'istruzione e la sanità un diritto irrinunciabile e gratuito in un Paese civile e moderno dell'occidente .......... vorrei conoscere quanto spendono queste persone in sigarette e ponci in un anno ........ perché, se invece di polemizzare per pochi centesimi bevessero qualche ponce in meno e fumassero di meno o smettessero di fumare sarebbe un bene per loro e per le spese scolastiche. ......... Ultimo
P.S. Chi critica giustamente gli amministratori ........ dovrebbe non sperperare per i propri vizi ....... se poi i pochi centesimi eventualmente risparmiati vanno a coprire le spese superflue.

15/4/2017 - 9:38

AUTORE:
Andrea

..in più.
E poi portarsi da casa negli zainetti dei bambini un bel rotolo di carta igienica per quando deve fare la cacca,sapone per lavarsi le mani,salviette umidificate,prisma di carta ecc.ecc.
Se ti sembra giusto avanti cosi...poi però non vi chiedete perché a Cascina ha vinto la Lega.

15/4/2017 - 0:49

AUTORE:
La jena pasquale

...facciamo un po ' di conti per il fenomenale Andrea. 22 cent per 5 gg di scuola fanno 1,1 euro a settimana , circa 4,40 euro al mese. Considerato che la scuola va da settembre a giugno , sono 10 mesi, tolte le vacanze di Natale e Pasqua più qualche assenza per probabili malattie , trattandosi di bambini , rimangono 9 mesi . Ti va bene ? Quindi arriviamo a un aumento medio di meno 40 euro annue. Credo , senza fare i conti in tasca a nessuno , che si possa sopportare considerando che gli aumenti terranno conto della situazione Isee delle famiglie .È più chiaro ora , se no senti la consigliera Baldoni...

14/4/2017 - 12:11

AUTORE:
Andrea

Prova a fare il conto..
22 centesimi al giorno quanto viene in fondo all'anno?
Se poi te sei pieno di vaini metticeli te..
Quanti fenomeno c'è al mondo

13/4/2017 - 16:06

AUTORE:
La jena Pasquale

... aumenti non fanno mai piacere , ma il 5% di 4,40 euro sono 22 centesimi . Con tutto il rispetto per le famiglie , non credo che questo cambi la vita di nessuno . Tranne per chi cerca ( scarsa ) visibilità politica...