none_o

E’ fuori di dubbio che noi tutti abbiamo una sorprendente capacità di giudicare gli altri. Lo sappiamo fare benissimo e ci viene con grande naturalezza, in maniera immediata e spontanea. Non sempre però i nostri giudizi risultano esatti, anzi spesso ci sbagliamo, per fretta o superficialità, ma mai sbagliamo tanto spesso come quando siamo condizionati da sentimenti forti. Sentimenti di natura sociale.....

Tributo
none_a
Anniversario
none_a
Le Foto
none_a
Le Parole di Ieri
none_a
Caro Gio se avessi avuto un eurino me lo sarei giocato .....
Come al solito " da te, te la suoni e da te , te .....
E'proprio vero che pubblicate quello che vi torna il .....
Mi sembri un po "Orlandiano" l'altra sera gli brillava .....
Volete voi apparire in foto nel posto più bello del mondo su questa rubrica? inviatele a questo indirizzo: lavocedelserchio@yahoo.it
none_a
S.A.T.
none_a
Uno sguardo dal Serchio
none_a
Uno sguardo dal Serchio
none_a
Vecchiano
none_a
Vecchiano, Coop Edera
none_a
Tirrenia, 27 luglio
none_a
Comunicato stampa
none_a
Avane, 26 luglio
none_a
Hockey online
none_a
Torneo San Giuliano, squadre a cinque
none_a
Pontasserchio, 13 luglio
none_a
Campi tennis dell' ASD San Giuliano
none_a
lame di luce scardinano la serratura dello sguardo
violentando inedia e pigro squallore

Sospese fragranze di ragia e umori di bosco, colanti da scorze .....
Si sta attivando nuovamente il comitato dei cittadini di via della Torraccia a Vecchiano. Anni fa abbiamo combattuto e vinto la battaglia contro l'eternit .....
Hotel Granduca
Mettiamo in sicurezza l’ ex Hotel Granduca

7/7/2017 - 12:13

        Agli organi di stampa del territorio pisano
( comunicato n. 9)
Oggetto: mettiamo in sicurezza l’ ex Hotel Granduca
               L’ Associazione Cittadini per San Giuliano Terme “ è costretto a ritornare sulla penosa vicenda del vandalismo che si sta perpetrando all’immobile che circa 4 anni fa ospitava l’Hotel Granduca; infatti siamo venuti novamente a conoscenza che un cittadino avendo notato movimenti strani nella strattura ha denunciato il caso alle forze dell’ordine; queste, accorse prontamente, hanno arrestato il malfattore intento a rubare cavi di rame. L’ azione del cittadino        che ha consentito la cattura non può che farci piacere, ma ci induce ad alcune riflessioni. In primis rileviamo che giorni prima era stato dichiarato che sarebbe stata approntata una vigilanza privata, cosa  che evidentemente non è avvenuta se al solito è stato un abitante del luogo ad allertare le forze dell’ordine. In secondo luogo non si è ancora capito chi doveva approntare tale vigilanza; forse il curatole fallimentare ? Ma trattandosi di un fallimento è molto probabile che il curatore fallimentare non disponga di mezzi finanziari per una tale iniziativa; inoltre, ma la tutela della proprietà privata non dovrebbe spettare alla pubblica amministrazione, quindi alle forze dell’ordine ? Nel caso contrario si vorrebbe far capire che il cittadino per difendere le proprie cose lo possa fare di propria iniziativa e con quali mezzi ?
Inoltre questo situazione di devastazione da parte di vandali e ladri dell’ ex Hotel Granduca, così come documentato da inequivocabili servizi fotografici, avrà come conseguenza che anche la prossima asta, prevista per fine Luglio andrà deserta, così come si desume dalle dichiarazioni di chi era interessato all’acquisto il quale ha dichiarato dopo una sopralluogo al complesso : “ sono uscito dal plesso con un groppo alla gola, anche se l’immobile venisse regalato sarebbe  comunque troppo costoso.......dentro hanno devastato tutto, va rifatto completamente”. Quindi non solo non si vede una fine a questa vicenda, ma soprattutto i sangiulianesi vedranno deteriorarsi completamente questo immobile e non vi sarà più alcuna possibilità di rimpiego del personale dell’ex albergo che tuttora sperava in una soluzione positiva della vicenda. Al di là di alcuni proclami trionfalistici la situazione è veramente compromessa  e forse dovremo assistere alla definitiva comparsa di un rudere all’ingresso di San Giuliano Terme.
Con preghiera di pubblicazione.

 
Associazione “ CITTADINI PER SAN GIULIANO TERME “ Via V.Veneto 110 - 56017 San Giuliano Terme (PI) –   IL PRESIDENTE    CLAUDIO  BARONCINI

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/7/2017 - 4:58

AUTORE:
San Giuliano

Buona idea il museo del costume potrebbe essere una soluzione e un ottima attrazione turistica.

13/7/2017 - 14:14

AUTORE:
arturo

Io una idea di recupero ce l'avrei: perchè il famoso museo del costume che voleva il vicesindaco Chelossi ed il sindaco Santoni non si fa lì dentro? I costumi ci sono: quelli della Cerratelli (se le tarme della Villa Roncioni non l'hanno già mangiati tutti); la posizione è al centro del territorio, 'un serve nemmeno la macchina per arrivarci ai curatori del patrimonio; le bombe inesplose, come c'hanno detto che erano alla tabaccaia di via di Vittorio, 'un ci dovrebbero essere; lo stabile non è fortunatamente dell'Agricola; quattrini ne sono arrivati un fottio dalla Regione...
Meglio di così. Mi sembra una proposta seria e sensata.
(spero la condividiate con me, oppure, visto che siamo in democrazia, che pubblichiate questo mio pensiero, diverso dal vostro)

9/7/2017 - 23:27

AUTORE:
San Giuliano

Caro osservatore se tutti ragionano come te sian messi benino.
Un conto è aver lasciato alcune usanze come tu dici perché sostituiti da nuovi macchinari e tecnologia (anche se qualcosa è rimasto anche se in maniera rara) un altra cosa ancora è veder chiudere attività di tutti i generi e fondi sfitti (purtroppo).
Il Granduca non è paragonabile agli esempi banali che citi te.
Ripeto e dico quello che si sente in giro: NON SI PUÒ VEDERE.
Poi se vi volete tappa l'occhi fate pure.

9/7/2017 - 13:52

AUTORE:
Osservatore1

...nel secolo scorso abbiamo (senza "purtroppo" in certi casi) visto rottamare le falciatrici trainate da due vacche e poi le mietileghe, le tramogge, i barili di legno, i corbelli, le maremmane, i forchetti, l'aratone Martinelli, i pagliai di paglia e fieno, le trugole del maiale, l'aglio accrestato, il maglietto di legno per spaccar le zolle, i sartaleoni per chiappà i fagiani (che spesso invece chiappavano un bel talpone) il prete scaldaletto, il legnino per la bicicletta da donne, il ferro da stiro scaldato a legna, le strombole, il fucilino a gommini e...son rimaste le carte da gioco che insieme al gratta e vinci "sciupano" i 30/40 anni di aspettativa di vita quiescente di tanti cittadini/e meno abbienti che potrebbero essere altrove, esempio: a passeggio nel Nostro Parco o sulla battigia e/o nelle ore più fresche a coltivar verdure e frutta in terre abbandonate che darebbero (i proprietari) volentierissimo in comodato d'uso in cambio di un cesto di pomodori d'avanzo.
Ma così va il mondo; quel mondo che purtroppo tanti di noi vorrebbero mettergli le mutande, ma...

Cosa c'incastra questo preambolo?
Si c'incastra (purtroppo o meno) se ha chiuso lo Sbrana automobili, i ristorante "La Rota" e "Ugo sul Ponte" (aperto saltuariamente ai soli cinesi in gita)...
...gli alberghi sangiulianesi legati al vecchio modus regolandi dell'IMPS ed i bagni termali, ora sono un zinzinino superati come concezione; quindi o si cambia o si 'ambia perché peraggietro un torna nissuni; così dighino a Toredellago.

9/7/2017 - 12:58

AUTORE:
San Giuliano

Una struttura cosi grande sia per dimensioni che per potenzialità non può rimanere tristemente abbandonata.
L'amministrazione comunale ha il dovere prima della fine del mandato di renderla nuovamente funzionale.
E non solo ma anche tutte le altre forze in consiglio comunale devono applicarsi per soluzioni possibili.
Successivamente andate sui giornali con la proposta che viene suggerita dalla forza politica per informare i cittadini sangiulianesi ed eventualmente i partiti che la sostengono e quelli che la bocciano.
In questo modo la gente si rende conto di chi è propositivo e chi invece è distruttivo.

8/7/2017 - 6:41

AUTORE:
Cecco Rivolta

. Continuate cosi e la rivolta savvicina !!! s'avvicina?.
...la bandiera rossa trionferà e....la buona di tu' mà! ci rispondevano i fascisti di Almirante.

Si-si voi rifondaroli mpopò scomparsi
e sparsi fra pentastellati e fuggiaschi dal PCI-PDS-DS-PD basta "didì" male di tutti e di tutto ed assolvere le piccole fecce disoccupate a vita che invece di andare a raccogliere le pere da Stefanino, se le fanno rimpiattate nel troiaio.

Ma come si fa nel 2017 ad avere visioni simili: ... Continuate a rifarvela con i disgraziati che li dentro vanno a ripararsi dalla povertà, con chi vittima della droga si va a fare le pere o peggio con ragazzi scapestrati per passatempo visto che la disoccupazione giovanile in questo paese li lascia a giro dalla mattina alla sera senza sapere che cavolo fare. Continuate cosi e la rivolta savvicina !!!

Aiutati che dio ti aiuta diceva la mi zì Isolina, ma sie...a lamentarsi a sproposito senza proporre nimmo di niente...se' più fazil.

7/7/2017 - 22:48

AUTORE:
giovanni pisciotti

I commenti sul granduca delle ultime settimane, sia che vengano dall'amministrazione sia che arrivino dagli esclusi delle varieorganizzazionipoliticheoratuttiriunitisottolanuovaassociazione, fanno finta di non sapere che: 1) i responsabili del degrado non sono i vandali (da punire in quanto vandali) ma da gestione del territorio succube dei padroni 2) se in centro a san giuliano cè tanto degrado è dovuto alle speculazioni non solo passate ma anche future ( le aste sempre più al ribasso e tutto questo polverone porteranno l'area in dono a quelche amichetto) 3) ci sono state proposte di cambio di destinazione d'uso e spacchettamenti dell'hotel per favorirne il suo rilancio tutte bocciate dal PD e dal sindaco in consiglio comunale 4) tramite i sindacati confederali sono stati divisi i dipendenti abbindolandone alcuni e ricollocandone altre 5) ... Continuate a rifarvela con i disgraziati che li dentro vanno a ripararsi dalla povertà, con chi vittima della droga si va a fare le pere o peggio con ragazzi scapestrati per passatempo visto che la disoccupazione giovanile in questo paese li lascia a giro dalla mattina alla sera senza sapere che cavolo fare. Continuate cosi e la rivolta savvicina !!!

7/7/2017 - 12:27

AUTORE:
Massimo Bagnato

...non viene tirato giù l’ ex Hotel Granduca e riportato il terreno in pristino stato? così vedremo li per i prossimi 100.000 anni la ri/crescita di granturco, grano, girasoli o semplicemente di rovi che una volta l'anno danno quelle belle more per farci prelibate marmellate....senza 'aminà tanto dal centro del paese!?